Ti senti in imbarazzo – Ecco come capirlo e andare avanti

E perché dovresti condividere ciò che ti imbarazza.

Jordan Brown

Follow

16 giugno, 2020 – 3 min read

sPhoto by Ivan Aleksic on Unsplash

Pensavo che condividere le mie qualità imbarazzanti fosse una cosa molto brutta da fare.

Pensavo che avrebbe fatto sì che non piacessi più alla gente.

Lo pensavo.

Non lo penso più.

Perché?

Perché condividere le mie qualità imbarazzanti mi rende relazionabile.

Perché tutti abbiamo qualcosa di noi che ci imbarazza – o che ha il potenziale per imbarazzarci un giorno.

E queste qualità imbarazzanti in realtà ci danno un enorme vantaggio.

C’è qualcosa di te o della tua vita che ti imbarazza?

Per me, ci sono molte cose. Per esempio, mi scaccolo la pelle quando sono ansioso. So che non è una buona cosa da fare, ma succede. È migliorato nel corso degli anni, ma il comportamento ha le sue radici nell’ansia e nell’OCD. È qualcosa che è iniziato quando ero un adolescente. Continua ancora oggi.

C’è stato un punto nella mia vita in cui non avrei mai condiviso quel tipo di informazioni? Ma ora non mi interessa così tanto. Perché? Cosa è cambiato?

Ora so per esperienza che questo tipo di informazioni mi rende relazionabile. Ogni volta che ho condiviso qualcosa online che pensavo sarebbe stato troppo per gli altri, è stato proprio il tipo di informazione che ha avuto il maggiore impatto. Erano informazioni che facevano sì che gli altri volessero contattarmi e condividere le loro storie.

L’assistente sociale e ricercatrice Brene Brown ha costruito un’intera carriera sullo studio della vergogna.

E sapete cosa? La vergogna è solo vergogna quando non parliamo degli argomenti “vergognosi”. Una volta che ne parliamo, la vergogna se ne va.

Se c’è qualcosa nella tua vita che ti imbarazza, questo è quello che devi fare.

  1. Devi capire perché ti sta imbarazzando. Fatti delle domande. Sii spietatamente onesto con te stesso. Domande come: “Da dove viene questo dolore?”. “Quando è iniziato?” “Perché mi sento così?” “C’è effettivamente qualche buona prova che dovrei essere imbarazzato per questo, o è principalmente nella mia testa?”
  2. Una volta che hai le domande, mettile alla prova nel mondo reale. Le domande iniziano un nuovo percorso. Ora è il momento di percorrerlo. Testate le vostre domande nel mondo reale. Ci sono, senza dubbio, piccole azioni che puoi fare per vedere se hai veramente un motivo di profondo imbarazzo. Fate le piccole azioni sicure che possono. Comincia oggi.
  3. Poi, apriti sempre di più. La vita è un lungo processo di apertura per essere chi siete veramente. Se qualcosa ti sta causando dolore, vale la pena capire perché è così. Naturalmente, vuoi avvicinarti in modo sicuro e strutturato. Non c’è bisogno di strappare una benda quando un approccio incrementale e ponderato andrà benissimo. Fate piccoli passi che portano a passi più grandi.

Ricordate, sentirsi in imbarazzo non significa che siete una persona imbarazzante. Significa che sei una persona, punto.

L’imbarazzo è solo un’emozione; è solo un segnale che qualcosa sta succedendo. Non determina il tuo destino.

Siamo esseri umani. Lo status sociale è importante per noi. Ha tenuto in vita i nostri antenati, ma i tempi non sono più quelli di una volta.

Ora, condividere ciò che ti imbarazza è una forza.

Fa sapere agli altri che sei una persona da ammirare.