Seven Signs You Know Your Value and Self-Worth

di Morton Patterson

Graeme ha lavorato nello stesso ruolo negli ultimi 15 anni. È tecnico, creativo e molto coscienzioso, ed è stato determinante nella creazione di un’applicazione che trasformerà il modo in cui la sua organizzazione fornisce un aspetto fondamentale della sua attività. Questo cambiamento automatizzerà quella che è un’operazione ad alta intensità di lavoro e avrà un impatto sul modo in cui faranno affari in futuro. Significherà anche che certi ruoli non saranno più necessari.

Quello di cui Graeme non è consapevole, però, è il suo valore; gli mancano la fiducia e la consapevolezza del ruolo cruciale che ha giocato nello sviluppo del nuovo sistema e l’impatto che avrà sul futuro dell’azienda.

Conoscere il proprio valore è un argomento emotivo, e quando pongo questa domanda le persone sono spesso confuse su come rispondere. È facile identificare quando non ci si sente valorizzati, rispettati o apprezzati, ma conoscere il proprio valore è un po’ diverso.

Ma cos’è esattamente conoscere il proprio valore? È avere un’autostima positiva? È conoscere il proprio valore ed essere in grado di identificare tutte le proprie qualità positive? Non ne sono sicuro.

A mio parere, conoscere il proprio valore e l’autostima sono inestricabilmente legati. L’autostima è definita come “il senso del proprio valore o valore come persona”. Penso che questa sia una parte, ma l’altro aspetto è essere in grado di capire quanta differenza hai fatto in qualsiasi situazione con il contributo che hai dato.

Di recente, a cena, ho chiesto al mio partner: Conosci il tuo valore in questa relazione? Inizialmente mi ha risposto di no. Ma quando ne abbiamo parlato, e ho evidenziato una serie di situazioni in cui la sua presenza ha fatto una differenza significativa, ha potuto vedere il suo valore.

In questo breve pezzo, vorrei delineare sette cose che possono indicare che conosci il tuo valore:

Valore di autostima #1: Hai un’autostima positiva.

Credete in voi stessi e vi piacete. L’autostima è la fiducia nel proprio valore o nelle proprie capacità. Sei a tuo agio con quello che sei – il tuo peso, la tua altezza, e tutto ciò che ti fa e ti rappresenta. Sei sicuro del lavoro che fai e del tuo senso di professionalità. Ti piace e hai un ottimo rapporto con le persone. Penso che senza un’autostima positiva sarebbe difficile conoscere il tuo valore.

Valore di autostima #2: Riconosci la differenza che fai.

Quando conosci il tuo valore, ti avvicinerai con fiducia ad una trattativa con piena fiducia nelle tue conoscenze, capacità ed esperienza e nella differenza che puoi fare. Per esempio, se aiutate un cliente a introdurre un nuovo processo nella sua organizzazione, non siete troppo consumati dal processo utilizzato, ma da quanto ne hanno beneficiato. Hanno avuto un aumento delle vendite o della produttività o hanno risparmiato denaro? O potrebbe essere che tu sia la principale badante di un parente disabile o anziano e la tua presenza e il tuo supporto sono inestimabili.

Valore dell’autostima #3: Ti vedi come un pari.

In qualsiasi situazione, conoscere il tuo valore significa sentirti alla pari con chiunque tu interagisca: clienti, capi, colleghi o amici. Non sei un supplicante. Né ti senti privilegiato a stare con qualcuno o a lavorare in un particolare tipo di organizzazione. Hai un senso personale del valore e del merito e ti affermi come un eguale nelle relazioni personali e d’affari.

Valore di autostima #4: Non fai pagare meno i tuoi servizi.

Quasi spesso per paura di perdere affari o per il desiderio di ottenere più affari, le persone fanno pagare meno i loro servizi. Questa è una situazione classica in cui finiscono per fare molto di più di quanto sono pagati per fare. Ma, in qualche modo, nel desiderio di provare se stessi, queste persone sentono ancora che non stanno facendo abbastanza in relazione a quanto vengono pagate. Questo può creare un precedente che potrebbe essere difficile da rimuovere. Ricordo che molti anni fa, mentre guidavo verso la sede di un cliente, nel profondo ero infelice e infastidito. Questo perché ero enormemente sottopagato e infelice con me stesso per averlo fatto continuamente.

Valore di autostima #5: Sei chiaro sui tuoi valori.

Conosci i tuoi limiti. Hai chiaro cosa è un comportamento accettabile, come ti piace essere trattato e come ti si parla, e hai il coraggio di parlare quando è necessario. Non hai bisogno di convalide esterne per dimostrare il tuo valore – invece, hai una bussola interna di ciò che è giusto e sbagliato.

Continua a leggere per saperne di più sui valori fondamentali e su come trovare i nostri valori.

Valore dell’autostima #6: Sei impegnato in un lavoro eccitante e soddisfacente.

Quando si è coinvolti in un lavoro che è appagante oltre che finanziariamente gratificante, si è più inclini a lavorare con un impegno ancora maggiore. Credo che quando si ama ciò che si fa, si è disposti a fare di più e a diventare di più.

La funzione primaria della leadership è quella di alimentare la cultura attraverso i valori. Scopri di più sulla cultura dei valori & durante un workshop della Fondazione Management 3.0.