Segni e Sintomi

disegno a matita di una donna seduta

Segni e sintomi della febbre di Lassa si presentano tipicamente 1-3 settimane dopo che il paziente è entrato in contatto con il virus. Per la maggior parte delle infezioni da virus della febbre di Lassa (circa l’80%), i sintomi sono lievi e non vengono diagnosticati. I sintomi lievi includono una leggera febbre, malessere generale e debolezza, e mal di testa. Nel 20% degli individui infetti, tuttavia, la malattia può progredire verso sintomi più gravi, tra cui emorragie (nelle gengive, negli occhi o nel naso, per esempio), difficoltà respiratorie, vomito ripetuto, gonfiore del viso, dolore al petto, alla schiena e all’addome e shock. Sono stati descritti anche problemi neurologici, tra cui perdita dell’udito, tremori ed encefalite. La morte può avvenire entro due settimane dall’inizio dei sintomi a causa dell’insufficienza multiorgano.

La complicazione più comune della febbre di Lassa è la sordità. Vari gradi di sordità si verificano in circa un terzo delle infezioni, e in molti casi la perdita dell’udito è permanente. Per quanto si sa, la gravità della malattia non influisce su questa complicazione: la sordità può svilupparsi sia nei casi lievi che in quelli gravi.

Circa il 15%-20% dei pazienti ospedalizzati per la febbre di Lassa muore a causa della malattia. Tuttavia, solo l’1% di tutte le infezioni da virus di Lassa portano alla morte. Il tasso di mortalità delle donne nel terzo trimestre di gravidanza è particolarmente alto. L’aborto spontaneo è una grave complicazione dell’infezione con una mortalità stimata al 95% nei feti di madri incinte infette.

Perché i sintomi della febbre di Lassa sono così vari e aspecifici, la diagnosi clinica è spesso difficile. La febbre di Lassa è anche associata a epidemie occasionali, durante le quali il tasso di mortalità può raggiungere il 50% nei pazienti ospedalizzati.