Risultati del test antidroga diluito

  • Tomo Drug Testing
  • Gennaio 29, 2019
  • Categorie:Tomo Drug Testing FAQ’s

Un campione diluito è un campione di urina che ha un contenuto di acqua più alto rispetto al campione medio, che riduce al minimo i livelli di droga visibili nelle urine. A volte la diluizione è intenzionale, ma può avvenire anche accidentalmente. Se i livelli di droga non raggiungono un certo punto di cut-off stabilito dal laboratorio, il campione non sarà segnato come positivo per la droga anche se viene rilevata. Di seguito esploriamo quali sono le cause dei risultati dei test antidroga diluiti e come si può evitare che i campioni vengano diluiti.

la mano guantata che tiene un campione di urina

Risultati dei test antidroga diluiti

Cosa causa un campione di test antidroga diluito?

La maggior parte dei risultati dei test antidroga diluiti sono prodotti involontariamente dal partecipante. Questo può accadere quando un richiedente consuma una quantità eccessiva di liquidi, diluendo la concentrazione di urina nel campione. Tuttavia, è anche possibile che i campioni vengano diluiti di proposito da qualcuno che spera di imbrogliare il test e nascondere il proprio uso di droga. Il partecipante potrebbe (1) ingerire intenzionalmente molti liquidi o (2) versare del liquido direttamente nel suo campione di urina. Entrambe le tecniche abbasseranno i rapporti di droga nelle urine, e il laboratorio rileverà i risultati del test antidroga diluiti. Nessuna delle due tecniche garantisce un risultato negativo.

Come fanno i laboratori a rilevare i risultati dei test antidroga diluiti?

Per identificare l’urina diluita, i laboratori osservano diversi parametri, tra cui i livelli di creatinina nel campione. La creatinina è un composto prodotto quando un individuo metabolizza la creatina. I laboratori segnalano i campioni che hanno livelli di creatinina insolitamente alti (più di 5mg/dL) o stranamente bassi (meno di 20 g/dL). È un mito che i partecipanti che imbrogliano possono aumentare i loro livelli di creatinina prendendo creatina o mangiando carne rossa per eludere la rilevazione.

I laboratori possono anche identificare i risultati di test antidroga diluiti misurando il peso specifico del campione. Se è inferiore a 1,0010 o superiore a 1,0200, è contrassegnato come diluito.

Perché i risultati dei test antidroga diluiti sono un problema?

I risultati dei test antidroga diluiti rendono difficile determinare se il partecipante fa uso di droghe, poiché possono fornire risultati inconcludenti. Ci sono due tipi di campioni diluiti: positivi e negativi. Con un test antidroga diluito positivo, il laboratorio rileva la presenza di una sostanza illegale nonostante la sua diluizione. Che sia intenzionale o accidentale, la diluizione non ha nascosto i livelli di droga. I risultati negativi di un test antidroga diluito sono un’altra storia.

Con un risultato negativo di un test diluito, non si sa se la persona aveva della droga nel suo sistema perché ci sono due possibili conclusioni. In primo luogo, il partecipante può essere senza droga ma semplicemente consumare molti liquidi. In secondo luogo, il partecipante può fare uso di droghe ma mascherare con successo questo attraverso la diluizione. Per questo motivo, un datore di lavoro non dovrebbe considerare un risultato negativo di un test antidroga diluito come motivo per rifiutare un candidato o licenziare un dipendente. Invece, dovrebbero programmare un secondo test antidroga e fare del loro meglio per prevenire la diluizione la seconda volta.

Come si può prevenire la diluizione durante i test antidroga?

Per prevenire la diluizione sia accidentale che intenzionale dei risultati dei test antidroga, i datori di lavoro, i partecipanti e i centri di test sono incoraggiati a utilizzare i seguenti suggerimenti:

  • Programmare il test antidroga casuale in modo che i partecipanti non possano pianificare di diluire il loro campione in anticipo.
  • I partecipanti sono incoraggiati a non bere più di un bicchiere pieno d’acqua (o qualsiasi altro liquido) prima del test e ad evitare i diuretici (come caffè, tè verde e tè nero).
  • I test antidroga dovrebbero essere programmati al mattino, quando è più probabile che l’urina sia concentrata.
  • Il sito del test dovrebbe aggiungere del colorante all’acqua del bagno e chiudere i rubinetti per evitare che il partecipante diluisca il campione con l’acqua.
  • Non permettere ai partecipanti di portare oggetti personali nel luogo del test, in quanto potrebbero tentare di intrufolarsi nell’acqua per diluire il loro campione.

Se stai cercando una società di test antidroga che può aiutarti a capire il processo di test della droga e prevenire campioni diluiti, contatta Tomo Drug Testing. Possiamo aiutarti a esplorare ulteriormente le tue opzioni in modo che tu possa selezionare una metodologia di test che rifletta i tuoi desideri, le tue esigenze, le tue preoccupazioni e il tuo budget. Con la nostra sede centrale a Springfield, Missouri, offriamo soluzioni personalizzate per rendere i test antidroga semplici, e la nostra rete nazionale di cliniche e fornitori permette a Tomo Drug Testing di essere disponibile sempre e ovunque. Per un’analisi gratuita dei bisogni, chiamaci oggi stesso al 888-379-7697 o contattaci online. Saremo felici di aiutarvi!