Ricercatore post-dottorato

Regno UnitoModifica

Nel Regno Unito, nel 2003, il 25% dei laureati di dottorato in scienze naturali ha continuato a fare ricerca post-dottorato.

Dalla sentenza storica del tribunale del lavoro (Scozia) Ball vs Aberdeen University 2008 (S/101486/08), i ricercatori che hanno avuto contratti successivi a tempo determinato per quattro anni di servizio non sono più dipendenti temporanei ma hanno diritto a contratti a tempo indeterminato.

Stati UnitiModifica

Negli Stati Uniti, uno studioso post-dottorato è un individuo in possesso di un diploma di dottorato che è impegnato nella ricerca o nella formazione accademica con lo scopo di acquisire le competenze professionali necessarie per perseguire un percorso di carriera di sua scelta. I ricercatori post-dottorato svolgono un ruolo importante nel guidare l’attività di ricerca post-laurea negli Stati Uniti. Lo stipendio mediano dei ricercatori post-dottorato è di 42.000 dollari all’anno per un massimo di 5 anni dopo aver ricevuto i loro diplomi di dottorato – il 44% in meno della media di 75.000 dollari per le posizioni di ruolo. La National Postdoctoral Association (NPA) è un’organizzazione guidata dai membri che fornisce una voce per gli studiosi post-dottorato negli Stati Uniti.

La ricerca post-dottorato può essere richiesta per ottenere una posizione di facoltà di ruolo, specialmente nelle istituzioni orientate alla ricerca. Le nomine post-dottorato che erano tradizionalmente facoltative sono diventate obbligatorie in alcuni campi poiché il grado di competizione per le posizioni di ruolo nel mondo accademico è aumentato significativamente nei decenni precedenti. Infatti, l’offerta ridotta delle posizioni professionali nel mondo accademico rispetto al numero crescente di ricercatori post-dottorato rende difficile trovare posizioni di ruolo. Nel 2008, la proporzione di ricercatori post-dottorato che hanno ottenuto una posizione di ruolo o tenure-track entro 5 anni dopo aver ricevuto un diploma di dottorato era di circa il 39%; quasi il 10% dei ricercatori post-dottorato aveva più di 40 anni nel 2003.

D’altra parte, l’85% dei titolari di dottorato di ingegneria probabilmente andranno inizialmente nel business o nel settore industriale. In queste circostanze, fornire agli studenti di dottorato e ai ricercatori post-dottorato le competenze necessarie per le posizioni non accademiche è diventato uno dei ruoli importanti per le scuole di specializzazione e le istituzioni. L’America COMPETES Act ha riconosciuto l’importanza del sostegno agli studenti laureati per ottenere le competenze necessarie quando perseguono carriere non accademiche, e ha richiesto alla National Science Foundation (NSF) di aumentare o diminuire i finanziamenti per i programmi IGERT (Integrative Graduate Education and Research Traineeship) almeno alla stessa velocità con cui aumenta o diminuisce i finanziamenti per la Graduate Research Fellowship. Non ci sono dati completi sui ricercatori internazionali post-dottorato negli Stati Uniti a causa della scarsa organizzazione dell’indagine e della difficoltà di contare i ricercatori internazionali post-dottorato. La percentuale di ricercatori post-dottorato con visti temporanei ha raggiunto il 53,6% nel 2010. Le scienze della vita detengono la più grande percentuale di ricercatori post-dottorato con visti temporanei; nel 2008, circa il 56% dei ricercatori post-dottorato nelle scienze della vita erano residenti temporanei. Di questi ricercatori post-dottorato con visto temporaneo, quattro su cinque hanno ottenuto il loro dottorato di ricerca fuori dagli Stati Uniti. Esiste il timore che i dottori di ricerca stranieri stiano prendendo posizioni di ricerca post-dottorato dai ricercatori americani. L’afflusso di dottori di ricerca stranieri ha influenzato l’offerta di ricercatori pronti, e quindi i salari. Una stima sostiene che un aumento del 10% nell’offerta di ricercatori post-dottorato stranieri abbassa il salario della posizione del 3-4%.

Negli Stati Uniti, le scienze della vita hanno una quota maggiore rispetto agli altri campi a causa di un maggiore finanziamento federale delle aree delle scienze della vita e mediche dalla metà del 1990. Un sondaggio mostra che il 54% dei ricercatori post-dottorato si specializzano in scienze della vita, mentre quelli che si sono specializzati in scienze fisiche, matematica e ingegneria rappresentano il 28%.

Nel 2010, i ricercatori post-dottorato in California hanno formato un sindacato, UAW Local 5810 al fine di garantire migliori condizioni di lavoro come il diritto di presentare una denuncia per presunta discriminazione o molestie sessuali attraverso una procedura formale di reclamo. In California, le nuove nomine post-dottorato ricevono almeno lo stipendio minimo post-dottorato NIH (50.004 dollari nel 2019) e molti ricevono aumenti salariali annuali del 5-7% o più in conformità con i Ruth L. Kirschstein National Research Service Awards (NRSA) del NIH.

Nel 2014, i ricercatori post-dottorato a Boston hanno organizzato il simposio “Future of Research” per rispondere a una conversazione sullo stato della ricerca biomedica dalla prospettiva degli scienziati junior. L’incontro comprendeva tavole rotonde con accademici preoccupati per l’impresa scientifica, un messaggio video dalla senatrice del Massachusetts Elizabeth Warren, e workshop che discutevano di formazione, finanziamenti, la struttura della forza lavoro biomedica, e metriche e incentivi nella scienza che sono stati utilizzati per generare raccomandazioni in un libro bianco. Gli incontri organizzati dai ricercatori post-dottorato nel 2015 si sono diffusi alla New York University (NYU), Chicago e San Francisco e un secondo incontro a Boston ha discusso la raccolta di dati, l’economia del lavoro e la politica basata sulle prove per sostenere i cambiamenti nella scienza, compreso il futuro del dottorato.

IndiaEdit

La maggior parte degli istituti indiani di ingegneria, scienza e gestione (come gli Indian Institutes of Technology (IIT), gli Indian Institutes of Science Education and Research (IISER) e gli Indian Institutes of Management (IIM)) hanno posizioni post-dottorato. Lo stipendio varia tipicamente da INR 40.000 – 70.000 al mese. Per esempio, IIT Kharagpur, IIT Delhi, IIT Kanpur, IIT Bombay, IIT Madras, IISER Mohali, IISER Pune, IISER Kolkata, IIM Kolkata offrono borse di studio post-dottorato. Anche l’Indian Council of Social Science Research offre borse di studio per il perseguimento del titolo post dottorale.

AustraliaModifica

Le nomine retribuite al livello minimo A, Step 6 per gli stipendi accademici, per i dipendenti qualificati al dottorato (a partire dal 2008) sono fissate a A$ 75.612 p.a. all’Università di Sydney, A$75,404 p.a. all’Università di Melbourne, e A$75,612 p.a. all’Università del New South Wales.

In alternativa l’Australian Research Council (ARC) fornisce borse di studio post-dottorato. Per esempio, il loro Discovery Projects, finanzia borse di studio di 3 anni, a partire dal 2009, con A$61.399 all’anno. Inoltre, un pagamento obbligatorio di superannuation dell’11-17% è pagato dalle università.

ChinaEdit

Il sistema post-dottorato in Cina è stato fondato nel 1985 su suggerimento del fisico cinese americano e premio Nobel Tsung-Dao Lee. L’Ufficio del Comitato amministrativo nazionale dei ricercatori post-dottorato (cinese: 全国博士后管理委员会办公室) regola tutte le stazioni mobili post-dottorato (cinese: 博士后科研流动站) presso le università e le stazioni di lavoro post-dottorato (cinese: 博士后科研工作站) presso istituti e imprese della Cina continentale. I candidati alle posizioni post-dottorato devono superare un controllo medico dettagliato per entrare nelle stazioni (cinese:进站). I ricercatori post-dottorato devono sottoporsi a valutazioni regolari e presentare un rapporto di ricerca da valutare alla fine del periodo post-dottorato per ottenere l’approvazione a lasciare le stazioni (cinese: 出站). Coloro che sono approvati a lasciare le stazioni riceveranno un certificato post-dottorato dall’ufficio amministrativo nazionale. In alcune università, i ricercatori post-dottorato che non riescono a lasciare le loro stazioni normalmente, sia a causa del fallimento delle loro valutazioni o del ritiro anticipato dalle stazioni (cinese: 退站), possono essere invitati a restituire le sovvenzioni o anche gli stipendi che hanno ricevuto. A causa del modo in cui il sistema post-dottorato è gestito, la ricerca post-dottorato è ampiamente scambiata per un titolo accademico in Cina. L’amministrazione del sistema post-dottorato da parte del governo è stata criticata per aver ostacolato la ricerca innovativa, in quanto viene speso troppo sforzo per le valutazioni, e l’eccessiva enfasi sulla performance impedisce la creazione di un ambiente di ricerca rilassante.