Proteggere gli animali domestici e la famiglia dall’avvelenamento da monossido di carbonio

APCC: carbon monoxideAPCC: monossido di carbonio

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), l’avvelenamento da monossido di carbonio è la principale causa di morte per avvelenamento involontario negli Stati Uniti. Si stima che l’avvelenamento involontario, non legato al fuoco, da monossido di carbonio sia la causa di 15.000 visite al pronto soccorso e di quasi 500 morti ogni anno negli Stati Uniti.

Mentre non sono disponibili statistiche simili su quanti animali domestici sono colpiti ogni anno, sappiamo che oltre un terzo delle famiglie americane ha un cane o un gatto in casa, il che significa che gli animali domestici sono probabilmente inclusi in molti di questi casi di avvelenamento. L’ASPCA Animal Poison Control Center (APCC) vuole assicurarsi che tu sappia come puoi aiutare a proteggere i tuoi cari da questa tossina mortale.

Che cos’è il monossido di carbonio e perché è dannoso?

Il monossido di carbonio (CO) è chiamato il killer silenzioso perché è un gas incolore, inodore e insapore, ma comunque altamente tossico. Il CO compromette la capacità di trasporto dell’ossigeno dei globuli rossi del corpo. Gli organi che richiedono grandi quantità di ossigeno, come il cuore e il cervello, sono i più colpiti.

Il monossido di carbonio ha all’incirca la stessa densità dell’aria ambiente, quindi gli animali vicini al suolo non sono più a rischio di quelli più alti. Tuttavia, gli uccelli, a causa del loro sistema respiratorio unico, sono più sensibili agli effetti del monossido di carbonio rispetto agli altri animali.

I sintomi dell’avvelenamento possono variare da lievi o moderati a gravi e possono includere:

  • Depressione
  • Vomito
  • Debilitazione
  • Coma
  • Seizures
  • Dispnea (respirazione difficile o affannosa)
  • Aritmie cardiache
  • Lesione polmonare acuta polmonare acuta
  • Malattia respiratoria acuta (ARDS)
  • Morte
  • Sordità e cecità permanenti sono anche possibili

Per gli animali che si riprendono dall’avvelenamento da monossido di carbonio, il monitoraggio dovrebbe continuare per almeno altri tre a sei giorni (o più), per un improvviso peggioramento o ritorno dei segni neurologici. Effetti neurologici ritardati sono stati riportati negli animali e possono avere una prognosi sfavorevole.

Come proteggere i vostri animali dall’avvelenamento da monossido di carbonio?

Prima di tutto, è bene sapere in quale periodo dell’anno c’è il più alto rischio di avvelenamento da CO, e da dove proviene più comunemente il monossido di carbonio.

L’inverno è il periodo dell’anno in cui si verifica il monossido di carbonio. Poiché i forni domestici sono una delle fonti più comuni di CO, l’inverno può aumentare le emissioni di CO in molte parti del paese.

Altre fonti comuni di monossido di carbonio includono:

  • Scarico dei veicoli
  • Fuochi domestici
  • Stufe
  • Scaldacqua.

Il modo migliore per mantenere voi stessi e i vostri animali domestici al sicuro è quello di assicurarsi di essere armati con i fatti, e prendendo misure preventive.

  • Vuoi assicurarti che la tua casa sia dotata di un rilevatore di monossido di carbonio, e che sia regolarmente mantenuto.
  • Non fate mai funzionare i motori in un’area chiusa
  • Mantenete i camini puliti e ben ventilati
  • Prevedete regolarmente la manutenzione del vostro scaldabagno o forno.

Se sospettate che il vostro animale domestico possa essere stato avvelenato dal monossido di carbonio, non dovreste perdere tempo e portarlo immediatamente da un veterinario di emergenza locale. Anche se questo “killer silenzioso” può sembrare spaventoso, i passaggi di cui sopra potrebbero potenzialmente salvare la vita del vostro animale domestico. Con l’avvicinarsi dell’inverno per molti di noi, è fondamentale assicurarsi che la vostra casa sia sicura e sana per voi e la vostra famiglia.