Profilo della specie del salmone sockeye (Oncorhynchus nerka)

Storia della vita

Come tutte le specie di salmone del Pacifico, il salmone sockeye è anadromo, vive nell’oceano ma entra in acqua dolce per riprodursi. I salmoni sockeye passano da uno a quattro anni in acqua dolce e da uno a tre anni nell’oceano.

In Alaska, la maggior parte dei salmoni sockeye tornano a deporre le uova in giugno e luglio in drenaggi di acqua dolce che contengono uno o più laghi. La deposizione delle uova avviene di solito nei fiumi, nei torrenti e nelle aree di risalita lungo le spiagge dei laghi. Durante questo periodo 2.000 – 5.000 uova vengono depositate in uno o più “redds”, che la femmina scava con la coda per diversi giorni. Sia i maschi che le femmine muoiono entro poche settimane dalla deposizione delle uova.

Le uova si schiudono durante l’inverno, e i giovani “alevini” rimangono nella ghiaia, vivendo del loro sacco vitellino. In primavera, emergono dalla ghiaia come “avannotti” e si spostano nelle aree di allevamento. Nei sistemi con laghi, i giovani di solito passano da uno a tre anni in acqua dolce, nutrendosi di zooplancton e piccoli crostacei, prima di migrare verso l’oceano in primavera come “smolt”. Tuttavia, nei sistemi senza laghi, molti giovani migrano verso l’oceano subito dopo essere usciti dalla ghiaia.

Gli smolt pesano solo pochi grammi quando entrano in acqua salata, ma crescono rapidamente durante i loro 1-3 anni nell’oceano, nutrendosi di plancton, insetti, piccoli crostacei e occasionalmente calamari e piccoli pesci. I salmoni sockeye dell’Alaska viaggiano per migliaia di miglia durante questo periodo, andando alla deriva nella corrente antioraria dell’Alaska Gyre nel Golfo dell’Alaska. Alla fine tornano a deporre le uova nello stesso sistema di acqua dolce dove sono nati.