Pocahontas amava John Smith e gli ha salvato la vita?

Or Not

Nel mondo di oggi si sono perpetuate molte idee sbagliate – diventando “fatti” moderni – quando, in realtà, miti e dicerie hanno preso il sopravvento. Mi dispiace farvi scoppiare la bolla, ma in questa rubrica settimanale, Ripley’s mette alla prova queste illusioni, capovolgendo il vostro mondo, perché non si può sempre…crederci!

Oggi: Pocahontas e John Smith.

Disney e alcune altre versioni della storia di Pocahontas descrivono l’inglese John Smith come un uomo che si innamora di una principessa indiana che gli ha salvato la vita. Smith ha persino scritto nel suo libro Generall Historie of Virginia che la giovane nativa americana ha messo in pericolo la propria vita due volte per risparmiare la sua. In realtà, Pocahontas era troppo giovane per una storia d’amore quando incontrò Smith, e non evitò la sua morte.

La coppia aveva una relazione, ma era forse più come fratello e sorella e di natura politica, secondo lo storico David Silverman della George Washington University.

Pocahontas era nata intorno al 1596. Il suo vero nome era Amonute, ma era anche conosciuta in privato come Matoaka. Le fu dato il soprannome Pocahontas, che è stato tradotto in diversi modi, tra cui “giocoso” e “bambino maleducato”.

Quando gli inglesi stabilirono Jamestown nel 1607, Pocahontas aveva circa 11 anni. Suo padre era il capo Powhatan e lei era la sua figlia preferita. Powhatan governava su 30 tribù della zona, e suo fratello, Opechancanough, catturò Smith, che aveva 27 anni. Nella versione inglese degli eventi, quando incontrò il capo, la sua testa fu messa sopra due pietre per terra con un guerriero pronto a schiacciargli il cranio. Poi Pocahontas intervenne e impedì l’esecuzione.

pocohontas

Non è chiaro se le cose siano andate effettivamente così. Diversi studiosi credono che la finta esecuzione fosse in realtà una cerimonia di adozione e che gli Algonchini non abbiano mai avuto alcuna intenzione di uccidere Smith, che probabilmente non capiva cosa stesse succedendo. Alcuni hanno suggerito che Smith era visto come un bianco werowance, o capo tribale. Quando il capo Powhatan incontrò l’inglese, rimase abbagliato dalla sua sicurezza e dalla bussola tascabile che portava. Di conseguenza, Powhatan lo adottò come subordinato werowance e nominò Smith membro della tribù, riferendosi a lui come a suo figlio. I due si scambiarono anche dei doni: Powhatan ricevette due pistole e una mola, mentre a Smith fu concessa Capahowasick sul fiume York.

Pocahontas era molto unica tra le giovani ragazze native americane di quel tempo, che avevano il compito di svolgere lavori come l’agricoltura, la cucina e fare provviste per la casa. Anche se Jamestown era piena di uomini stranieri armati che erano noti per essere ostili verso gli indiani, Pocahontas non si fece intimidire. Si alleò coraggiosamente con Smith per facilitare le relazioni tra gli indiani e i coloni. Guidò delegazioni indiane per rifornire di cibo gli abitanti di Jamestown e fu anche in grado di negoziare il rilascio dei prigionieri indiani. Gli inglesi vedevano Pocahontas come un simbolo di pace. Non era una minaccia perché era una bambina e sapevano che era la figlia preferita del capo Powhatan.

Infine, le tensioni crebbero tra le tribù Powhatan e i coloni inglesi. Il cibo scarseggiava e le trattative si sgretolarono. Dopo che i raccolti non riuscirono a crescere, Smith e gli altri coloni divennero disperati, minacciando i capi dei villaggi se non li avessero aiutati.

Smith sostenne nel suo libro che Powhatan aveva intenzione di ucciderlo, ma Pocahontas andò alla sua capanna e lo avvertì in anticipo intorno al 1608. Gli studiosi credono che questo sia falso per diverse ragioni. In primo luogo, Pocahontas avrebbe avuto difficoltà a fare qualcosa in segreto perché suo padre era il capo e le sue azioni sarebbero state notate. Inoltre, Powhatan si era già offerto di fornire più provviste ai coloni.

Nel 1609, Smith fu ferito in un’esplosione accidentale di polvere da sparo e tornò in Inghilterra per essere curato. A questo punto Pocahontas era un’adolescente e in età da matrimonio. Alcuni credono che nel 1610 abbia sposato un uomo di nome Kocoum, che non era un capo e non aveva una posizione di alto livello. È possibile che si sia sposata per amore.

Nel 1613, Pocahontas fu rapita. Secondo alcuni resoconti, Kocoum fu ucciso. Mentre era prigioniera, Pocahontas si convertì al cristianesimo e le fu dato il nome di Rebecca. Sposò l’inglese John Rolfe nel 1614 ed ebbero un figlio, Thomas, l’anno successivo. La famiglia viaggiò in Inghilterra nel 1617, dove si riunì con Smith prima di contrarre una malattia respiratoria e morire nella città di Gravesend, dal nome ironico.

pocohontas

Di Noelle Talmon, collaboratrice di Ripleys.com