Notizie sul jailbreak di iOS: Apple TV di terza generazione viene finalmente jailbroken sull’ultimo firmware (7.4) & Kernel Bug che colpisce fino a iOS 13.2.2 condiviso da Ian Beer con potenziale per il jailbreak! – Wololo.net

Da quando è uscito il primo iPhone, ogni dispositivo iOS ha avuto un jailbreak entro un anno dal suo rilascio iniziale e con Checkra1n, la comunità ha avuto una spinta positiva poiché tutte le versioni di iOS possono essere jailbroken su dispositivi A11 e precedenti. Tuttavia, la Apple TV di terza generazione non ha ricevuto molto amore ma ora, è stata finalmente jailbroken e per i dispositivi più recenti, ci sono anche alcune buone notizie all’orizzonte!

Apple TV di terza generazione finalmente jailbroken grazie a tihmstar

A differenza dell’iPhone e dell’iPad, l’Apple TV è vista come un’offerta secondaria nella lineup di Apple e mentre ha guadagnato popolarità in alcuni ambienti, l’adozione non è ancora ai livelli dei dispositivi iOS di Apple.

L’Apple TV di terza generazione è finalmente jailbroken grazie agli sforzi di tihmstar! (Image by John Stef)

Come risultato, l’interesse per il jailbreak dei dispositivi Apple TV è piuttosto limitato, ma le Apple TV di seconda generazione, quarta generazione e 4K sono definitivamente jailbroken grazie agli exploit BootROM che le riguardano e perché più sviluppatori hanno mostrato interesse per loro. Tuttavia, la Apple TV di terza generazione non ha visto alcun amore ed è rimasta senza jailbreak in parte perché trovare un punto di ingresso sul firmware della Apple TV è più difficile che su iOS e a causa della suddetta mancanza di interesse.

Ora, questo è finalmente cambiato come tihmstar, che è dietro il jailbreak di iOS 8.4.1 e 9.3.5/6 con Siguza et al tra gli altri contributi, ha rilasciato EtasonATV che è in grado di eseguire il jailbreak della Apple TV Firmware 7.4 (12H876; basato su iOS 8.4.3) sulla AppleTV3,2 con il supporto per le unità AppleTV3,1 in arrivo quando qualcuno si farà avanti per aiutarlo con alcune cose minori. L’installazione di questo jailbreak è un po’ diversa dai jailbreak tradizionali in quanto richiede di impostare un indirizzo DNS personalizzato, aggiungere un profilo e poi aprire l’app Trailers per eseguire il jailbreak del dispositivo. Dopo di che, è possibile installare un file DEB via SSH che ti dà un jailbreak untethered (non è necessario applicarlo ogni riavvio) per il tuo dispositivo! Per coloro che chiedono perché si dovrebbe effettuare il jailbreak di una Apple TV, la ragione principale in questo momento è la capacità di installare Kodi/XBMC (istruzioni per l’installazione).

Si può imparare di più su EtasonATV seguendo questo link che contiene anche le istruzioni per l’installazione.

Kernel Bug che colpisce iOS 13.2.2 e inferiori che può potenzialmente portare ad un jailbreak condiviso da Ian Beer di Project Zero

Passando a versioni più recenti di iOS, alcune notizie interessanti sono appena arrivate per coloro che hanno dispositivi A12/A13 con iOS 13, poiché il jailbreak checkra1n non supporta questi dispositivi. A causa di ciò, questi dispositivi si affidano a jailbreak basati su app, come unc0ver ed Electra, che fanno uso di exploit del kernel e sono la norma dal 2016 (iOS 9.2/9.3).

Se il bug del kernel che Ian Beer ha appena condiviso viene trasformato in un exploit tfp0, unc0ver probabilmente avrà il supporto per iOS 13!

A differenza dell’exploit checkm8 che alimenta il jailbreak checkra1n, i jailbreak basati su app utilizzano exploit che sono patchabili con gli aggiornamenti di iOS e questo significa che le persone su iPhone XS/11 e iPad più recenti stanno ancora aspettando pazientemente la possibilità di effettuare il jailbreak del loro dispositivo sull’ultima versione di iOS.

Ora, Ian Beer di Project Zero, che ha rilasciato numerosi bug del kernel & exploit che hanno portato a jailbreak completi in passato, ha appena condiviso i dettagli su un bug del kernel, fissato in iOS 13.3, che secondo i rilasci dei contenuti di sicurezza di Apple permette l’esecuzione di codice arbitrario con i privilegi del kernel fornendo così la parte base di un jailbreak. Questo significa che c’è il potenziale per un jailbreak basato su applicazioni che supportano iOS 13.0-13.2.2 su tutti i dispositivi tra cui l’iPhone 11 (Pro), ma va notato che un exploit tfp0 non è stato fornito e il codice condiviso è effettivamente per scopi PoC. Con questo in mente, Pwn20wnd, che è dietro il jailbreak di unc0ver, ha consigliato di “non eccitarsi per ora” su Reddit quindi dovreste regolare le vostre speranze di conseguenza fino a quando un exploit viene sviluppato.

Come al solito, il consiglio di rimanere sulla versione più bassa di iOS vale a meno che non abbiate un A11 o un dispositivo più vecchio in quanto questi sono permanentemente jailbroken con checkra1n poiché utilizza un exploit BootROM basato su hardware. Se siete su iOS 13.0-13.2.2, non aggiornate a iOS 13.3. Se siete su iOS 12.x e già jailbroken, si consiglia di rimanere lì per ora. Ricordatevi di salvare i blob.

Conclusione

Oltre a queste release, SimpleIniParser 2.1.0 è stato rilasciato per Switch ed è uscito Fizeau 1.1.1 che ora usa molta meno memoria e che può essere scaricato da qui. Endrift, lo sviluppatore dietro mGBA, ha pubblicato un interessante articolo su un comportamento piuttosto strano in un gioco di Hello Kitty per GBA e su come è stata trovata una soluzione.