Miti e fatti sui gatti calico maschi

I proprietari di gatti e gli appassionati hanno sentito una serie di miti affascinanti sui gatti calico maschi. Mentre sono relativamente rari, con una stima di un maschio su 3.000 nascite di gatti calico, non c’è una domanda straordinaria per loro. Non sono buoni stalloni da riproduzione perché quasi tutti i calico maschi sono sterili. Infatti, solo un calico maschio su 10.000 è fertile.

Che cos’è un gatto calico?

Alcune persone hanno l’idea sbagliata che i gattini e i gatti calico costituiscano una razza specifica. Tuttavia, calico è la descrizione della colorazione di un gatto. I gatti di molte razze possono essere un calico, o un vero tricolore, come risultato del loro patrimonio genetico.

La colorazione di un calico

A differenza dei gatti con colorazione a guscio di tartaruga, i manti dei gatti calico sono di tre colori distinti – rosso, nero e bianco, o una variazione di questi colori.

  • La variazione rossa può essere arancione o un crema color arancio a volte chiamato “ginger”.
  • Il secondo colore è sempre bianco senza variazioni.
  • La variazione nera richiesta può anche essere blu (blu-grigio), marrone o cioccolato, lilla (un beige pallido e rosato), marrone rossastro (cannella) o un colore pallido e buffo (fulvo). Il nero e il blu sono le variazioni più comuni del gene nero.

Perché un gatto calico maschio è raro?

I calici maschi sono un’anomalia genetica. I gatti, come gli esseri umani, hanno due cromosomi sessuali. I cromosomi portano i geni e determinano i tratti di un animale. Il colore rosso richiesto per un gatto calico è passato solo su un cromosoma femminile (X). Come può quindi un gatto maschio ereditare il colore rosso richiesto per un gatto calico?

Come i cromosomi determinano il colore del pelo

Per dirla semplicemente, due cromosomi determinano il sesso. Ogni genitore contribuisce con un cromosoma alla prole. La madre, che ha solo cromosomi X, contribuisce sempre un cromosoma X. Il padre, che ha entrambi i cromosomi X e Y, può contribuire alla sua prole con un cromosoma X o Y. Così, è il padre che determina il sesso dei suoi cuccioli. Il gene del colore rosso non può essere passato a una prole maschile a causa delle caratteristiche insolite del gene in questione. In certe condizioni, quando i geni rossi sono passati ad una prole femminile, questa mostra non il manto rosso o arancione previsto, ma il manto tricolore di un vero gatto calico.

Genetica del gatto calico maschio

Come può allora un maschio essere un vero calico? A volte c’è una divisione incompleta della coppia cromosomica quando i cromosomi si separano al momento della fecondazione. Quando ciò accade, il cromosoma incompleto finisce attaccato ad un altro dei due cromosomi necessari, dando alla prole una delle seguenti combinazioni:

  • XX + Y = XXY
  • XY + X = XXY

In entrambi i casi, il risultato è un gatto maschio che può ereditare il tratto per un vero cappotto calico. Tra gli esseri umani, questa disposizione genetica è chiamata sindrome di Klinefelter. Un calico maschio di solito non può generare prole perché la genetica descritta sopra garantisce quasi sempre che sarà sterile.

I gatti calici maschi hanno un prezzo elevato?

Si potrebbe supporre che i calici maschi abbiano un prezzo elevato tra gli allevatori a causa della loro rarità. Potreste anche vedere alcuni siti web che affermano che un gatto calico maschio di razza pura può raggiungere un prezzo che va dai 1.000 ai 2.000 dollari. La verità è che, sebbene siano un fenomeno interessante, sono di scarso interesse per gli allevatori perché sono sterili. E’ possibile che il proprietario di un animale domestico voglia pagare quella cifra per possedere un gatto che è una rarità, ma è probabile che se state cercando di comprare un gatto calico maschio non vi aspettiate di pagare molto di più di quello che paghereste per un normale gatto di casa non gravido.

Sterilizzare i gatti calici maschi

Anche se la maggior parte dei calici maschi sono sterili, è una buona idea sterilizzarli per scoraggiare lo spruzzo e altri comportamenti maschili indesiderati. Nonostante i loro limiti, sono sempre dei ragazzi nel cuore!

Che razza è un calico maschio?

Come detto prima, i gatti calico maschi hanno un caratteristico mantello tricolore, ma non sono una razza a parte. Infatti, ben 16 diverse razze di gatti possono avere la colorazione calico, e i calico maschi possono essere presenti in ognuna di queste razze. Alcune razze comuni che possono avere la colorazione calico sono:

  • American Shorthairs
  • British Shorthair
  • Japanese Bobtail
  • Maine Coons
  • Manx
  • Norwegian Forest Cat
  • Persiano
  • Scottish Folds
  • Siberiano

Il raro gatto calico maschio

I gatti calico maschi sono i figli di un’anomalia genetica dei genitori che rappresentano molte possibili razze di gatti. Mentre i gatti calico femmina sono abbastanza comuni, i veri calico maschi sono rari e di particolare interesse per la combinazione della loro colorazione unica e del loro sesso. Anche se è un mito che possono comandare un prezzo elevato tra gli appassionati di gatti, se vi capita di possedere un calico maschio, potete farne tesoro per la sua rara condizione e per altri meravigliosi attributi felini!