Microdiscectomia e Microdecompressione New York City

Microdiscectomia e decompressione è un tipo di chirurgia mini-invasiva della spina dorsale che richiede un microscopio chirurgico sofisticato, strumenti specializzati e tecniche microchirurgiche. L’obiettivo della microdiscectomia o microdecompressione è quello di decomprimere la radice o le radici nervose e il midollo spinale, alleviare i sintomi e permettere al paziente di tornare alle attività regolari della vita quotidiana. Utilizzando tecniche mininvasive avanzate, il Dr. Stieber è in grado di allargare delicatamente il muscolo che circonda la colonna vertebrale con quella che viene definita dilatazione sequenziale del tubo, questo evita il taglio del muscolo generalmente associato alla chirurgia spinale standard. L’uso di un microscopio robotico permette un’eccellente visualizzazione della colonna vertebrale attraverso un’incisione estremamente piccola, generalmente di 16-18 mm.

*Questo video può potenzialmente essere considerato grafico per alcuni spettatori

La microdiscectomia può essere usata per trattare l’ernia del disco.

Benefici possibili della microdiscectomia e della microdecompressione

  • incisione piccola
  • meno rottura di tessuto
  • meno perdita di sangue
  • meno dolore post-operatorio
  • recupero più rapido

Degenerazione del disco, l’ernia e la stenosi spinale sono disturbi spinali comuni che possono comprimere le radici nervose spinali e/o il midollo spinale. La compressione o lo schiacciamento di queste strutture neurologiche può provocare dolore alla schiena e/o al collo che si diffonde (si irradia) nella parte inferiore del corpo (problemi lombari) o nella parte superiore della schiena, nelle spalle e nelle braccia (disturbi cervicali). Oltre al dolore, possono svilupparsi sintomi neurologici che includono intorpidimento, formicolio e debolezza.


metrx incisione 18mm

Non tutti i pazienti con malattia degenerativa del disco o stenosi spinale richiedono un intervento chirurgico alla colonna. Il Dr. Stieber può raccomandare la micro discectomia o la decompressione per i seguenti motivi: se il trattamento non operativo non riesce ad alleviare i sintomi, peggioramento progressivo dei sintomi neurologici o del dolore, e/o problemi neurologici. Intorpidimento, perdita di funzione e debolezza sono esempi di disfunzione neurologica.

Informazioni sulla discectomia e decompressione micro endoscopica

La microdiscectomia o microdecompressione viene eseguita in anestesia generale. La schiena viene pulita e preparata per l’intervento. Una piccola incisione cutanea è fatta approssimativamente della larghezza di una moneta. Gli strumenti microchirurgici sono guidati dalla fluoroscopia (imaging chirurgico). La dilatazione sequenziale con tubi speciali viene eseguita fino a quando la spina dorsale può essere visualizzata direttamente con il microscopio operativo attraverso un tubo molto stretto. Una piccola finestra viene fatta nell’osso per permettere l’accesso ai nervi pizzicati che si trovano all’interno del canale spinale. I nervi vengono delicatamente spostati di lato e protetti con strumenti microchirurgici specializzati. Il frammento di disco incriminato o il pezzo di disco erniato (rotto) viene quindi rimosso. I nervi vengono poi esaminati e sondati delicatamente per assicurarsi che non ci siano ulteriori compressioni o problemi. La ferita viene poi lavata con antibiotici prima della rimozione del divaricatore. Una volta che la procedura è completata, la ferita viene chiusa con punti di sutura assorbibili e una benda della dimensione di un grande cerotto.

Dopo l’intervento

Dopo l’intervento, il paziente viene trasferito nell’area di recupero. Nel recupero, le infermiere e gli altri membri del team medico controllano attentamente i segni vitali del paziente – polso, respirazione, pressione sanguigna e dolore. Ci si deve aspettare un certo fastidio post-operatorio all’incisione e i pazienti ricevono farmaci antidolorifici attraverso la loro IV (linea intravenosa) o per bocca.

Molti pazienti vanno a casa lo stesso giorno dell’intervento. Il Dr. Stieber discute la probabilità di ospedalizzazione con i pazienti prima della data dell’intervento.

Dopo l’intervento a casa

Il Dr. Stieber fornisce ai pazienti di micro discectomia e micro decompressione informazioni su cosa aspettarsi e sull’auto-cura dopo la dimissione dall’ospedale. Queste informazioni includono le istruzioni per controllare il dolore, i farmaci, la dieta e la gestione della stitichezza, la cura del bagno e dell’incisione, le restrizioni di attività e gli appuntamenti di follow-up chirurgico. Come sempre, il Dr. Stieber e il suo staff accolgono le domande e si assicurano che tutte le preoccupazioni del paziente siano affrontate in modo approfondito.