Le migliori app gratuite per iPhone del 2021

Le migliori app gratuite di musica e audio per iPhone

Le nostre app gratuite preferite per iPhone per suonare canzoni, ascoltare podcast, fare musica e diventare un DJ virtuale.

Seaquence

Seaquence

Seaquence ti invita a fare musica viva. Ciò significa che qualsiasi cosa tu escogiti ha l’aspetto di creature colorate che nuotano in una capsula di Petri.

Le ossa reali della creazione della musica sono più convenzionali, però. Aggiungendo una nuova creatura “planktone”, si battono le note su una griglia. Se non ti piace il suo suono, puoi scegliere tra una delle altre quattro opzioni, e pasticciare con la forma d’onda.

I risultati tendono ad essere un po’ più astratti rispetto, ad esempio, alle composizioni di GarageBand, ma questo è comunque un modo vivace e interessante di fare musica. Inoltre, se non vi sentite creativi, ci sono un sacco di esempi integrati da ascoltare; o, al contrario, se vi appassionate davvero a Seaquence, un IAP una tantum sblocca funzioni di editing di note e suoni orientate ai professionisti.

AudioKit Synth One Synthesizer

AudioKit Synth One Synthesizer

AudioKit Synth One Synthesizer è forse il synth più audace che si possa vedere su iPhone. Questo non è perché è pieno di manopole da girare e suoni sorprendenti – anche se Synth One è benedetto con un’abbondanza di entrambi; è perché si ottiene tutto questo completamente gratis.

Non ci sono catture, e nessuna pubblicità. Questo è un progetto completamente open-source che può eguagliare la potenza, la qualità e il peso del software più professionale che si trova su iOS. Questo significa che se sei un professionista, puoi addentrarti nella creazione di preset, lavorare con il MIDI, cablare il synth via IAA o AudioBus, e molto altro ancora. Se ti piace semplicemente fare rumore, ottieni un superbo synth iOS senza alcun esborso. La parola ‘affare’ non rende l’idea.

djay

djay

djay è un’app per i DJ in erba che vogliono far girare qualche vinile virtuale. Lanciate l’app e potrete convincervi di essere un mix perfetto di Martin Garrix e David Guetta, sbattendo nelle vostre orecchie brani incredibili, mentre armeggiate con un mixer, looping, EQ, filtri ed effetti. In alternativa, si può semplicemente accendere la funzione Automix dell’app e lasciare che si occupi di tutte le cose complicate.

Con l’integrazione di Spotify e iTunes, non è difficile trovare le cose da suonare, anche se l’interfaccia dell’iPhone è un po’ complicata per un lavoro da DJ completo (piuttosto che un intrattenimento per un aspirante). Detto questo, se hai un controller DJ esterno, djay per iPhone può diventare un componente vitale – e portatile – del toolkit anche per i professionisti.

Wilson FM

Wilson FM

Wilson FM ragioni ci un sacco di podcast, ed è difficile trovarne di nuovi da ascoltare. Per questo motivo confeziona singoli episodi selezionati a mano nel formato di una rivista.

Un nuovo numero di Wilson FM arriva ogni settimana, e ognuno è progettato per essere tematicamente e culturalmente rilevante. È anche un modo pratico per uscire dalla tua solita bolla di ascolto e approfondire argomenti come la scienza divertente, il significato delle parole e i misteri culturali da decifrare.

Il lettore stesso è semplice e non è paragonabile a Overcast. Ma non è questo il punto di Wilson FM. È qui per aiutarvi a scoprire cose nuove, e se per caso vi imbattete in un programma davvero fantastico, potete sempre copiare il suo link e abbonarvi altrove.

Beatwave

Beatwave

Beatwave vuole semplificare il processo di creazione della musica. Si toccano le note su una griglia, che esplodono a colori come fuochi d’artificio digitali quando il playhead le colpisce. Puoi continuare a regolare il tuo loop dal vivo, o aggiungere profondità sovrapponendo loop di suoni diversi, compresa la batteria.

Per un’app che sembra così semplice, e con vibranti esplosioni di colore non solitamente associate a strumenti di creazione musicale, c’è una profondità sorprendente qui, con cursori per modificare i suoni, generatori di batteria e accordi automatici. I veterani, però, potrebbero sentire la mancanza della più accessibile superficie di gioco a griglia quadrata dell’originale, che riecheggiava il Tenori-on.

L’unico altro aspetto negativo è che i suoni che si ottengono sono un po’ limitati. Eppure, c’è abbastanza gamma per quello che è in definitiva un blocco di schizzi musicali; e se volete di più, il ‘pro’ IAP US$9.99/£9.99/AU$14.99 aggiunge diversi set extra.

Yousician

Yousician

Yousician ti aiuta a padroneggiare uno strumento musicale o a cantare, ma senza che questo sembri un lavoro di routine. A tal fine, assomiglia spesso a un videogioco.

Quando si sta imparando il pianoforte, l’interfaccia raffigura spartiti e tastiere con colori brillanti per aiutare a guidare gli occhi e le dita, ma l’app prende davvero vita quando si sta imparando la chitarra. Si trasforma in qualcosa di simile a Guitar Hero, solo che stai usando una vera chitarra e l’app ti sta insegnando astutamente come suonare.

Le cose iniziano con le basi, ma in poco tempo stai strimpellando e scegliendo con i migliori. L’unico grande limite della versione gratuita è il tempo di gioco giornaliero. Prendi un abbonamento se vuoi imparare più rapidamente.

GarageBand

GarageBand

La versione iPhone di GarageBand è sempre stata ambiziosa. Rivolgendosi sia ai principianti che ai professionisti, il suo set di funzioni include strumenti intelligenti che ti tengono sempre in chiave, funzionalità di registrazione/modifica multitraccia, un lettore di loop e superbi amplificatori per chitarra.

Ma l’importante aggiornamento del 2017 porta le cose molto più in là, con il nuovo synth Alchemy che migliora il set di suoni dell’app, precedentemente un po’ impacciato. Le strisce di pianoforte intelligenti sono state estese a tutti gli strumenti della tastiera, aiutando chiunque a suonare melodie perfette.

E esiste il supporto Audio Unit per caricare synth di terze parti direttamente all’interno di GarageBand, in modo simile a come funzionano i plug-in nelle app per fare musica sul desktop.

Per queste ragioni, GarageBand è ora ancora più adatto ai musicisti di tutti i livelli di abilità – anche se, sugli schermi più piccoli, l’app può essere un po’ complicata, con tante cose da fare.

Figura

Figure

Tante app affermano di poterti far fare musica in pochi secondi, ma Figure fa sul serio. L’eredità dell’app aiuta, dato che proviene dalla Propellerhead Software, creatori dei leggendari Reason e ReBirth.

In Figure, però, lavorare su loop e beat è molto più semplice di quello che si trova in quelle complesse app per PC; invece, si batte la batteria, e si fa scorrere il dito per creare bassi mostruosi e lead giocosi.

I suoni possono essere modificati o sostituiti completamente in qualsiasi momento. Una volta finito, le tracce finite possono essere caricate e condivise online. Per i musicisti seri, c’è anche il supporto Audiobus.

Overcast

Overcast

A volte con le app, sono le cose apparentemente piccole che fanno una grande differenza. Con Overcast, per esempio, si ottiene un’applicazione podcast perfettamente decente che fa tutto ciò che ci si aspetta: abbonamenti podcast; riproduzione tramite download o streaming; una robusta ricerca di nuovi spettacoli.

Ma dove Overcast eccelle è nel tentativo di risparmiare tempo e migliorare la vostra esperienza di ascolto. Gli effetti (che possono essere assegnati per ogni podcast) forniscono l’accelerazione di riproduzione più intelligente che abbiamo sentito, la spinta vocale per migliorare la chiarezza degli spettacoli parlati, e la velocità intelligente.

L’ultimo di questi tenta di accorciare i silenzi. Non userete questa impostazione per spettacoli comici, ma è superba per lunghi podcast tecnologici. A partire dalla versione 2.0, Overcast è gratuito, e batte tutte le altre app podcast per iOS che non hanno un prezzo. (Se volete sostenere l’app, però, c’è un IAP ricorrente del tutto opzionale.)

Novation Launchpad

Novation Launchpad

Sull’iPad, Novation Launchpad è una delle migliori applicazioni musicali adatte a chiunque. Hai un mucchio di pad, e li tocchi per innescare dei loop audio, che suonano sempre alla grande indipendentemente dalle combinazioni usate. Non si tratta di fare musica di per sé, ma è possibile ottenere una buona testa di vapore mentre ci si immagina come una combinazione futuristica di musicista elettronico, DJ e genio del mix.

Su iPhone, non dovrebbe funzionare davvero, lo schermo più piccolo non è così adatto a picchiettare via decine di pad. Ma il design intelligente di Novation dimostra il contrario. 48 trigger pad sono posizionati davanti e al centro, e sono abbastanza grandi da poter essere colpiti con precisione, a meno che tu non abbia i pollici a salsicciotto.

Gli effetti sono in agguato ai piedi dello schermo: toccane uno e uno spazio di performance si apre, coprendo metà dello schermo, pronto per farti balbettare e filtrare il tuo capolavoro.

Come sull’iPad, puoi anche registrare un mix live, che può essere riprodotto, condiviso ed esportato. Questa è davvero una grande caratteristica, che aggiunge una permanenza opzionale ai vostri exploit di tapping.