Lane Splitting: Esattamente dov’è e non è legale?

La legge sul lane splitting di Neveda passa in commissioneLa legge sul lane splitting di Neveda passa in commissione

Mar 05, 2021 at 11:06am ET

RideApart Staff
Da: RideApart Staff

Il tuo resoconto su cosa succede con il lane splitting e il filtraggio.

Lane splitting, lane sharing, lane filtering, shoulder surfing… ci sono tante leggi quante sono le manovre possibili e tenere traccia di tutto può essere un po’ vertiginoso. Soprattutto perché le leggi variano notevolmente da stato a stato. Non preoccupatevi, siamo qui per (cercare di) stare al passo con loro e farvi sapere dove potete fare cosa. Abbiamo aggiornato la mappa con le ultime informazioni in merito, quindi diamo un’occhiata più da vicino.

Negli ultimi anni, ci sono state molte proposte di legge introdotte per legalizzare il lane splitting e il filtraggio. Alcune sono passate, altre sono morte e alcune sono ancora in fase di esame in commissione.

Ci sono molti stati che non hanno leggi scritte che vietano esplicitamente il lane-splitting, ma la manovra non è neanche del tutto legale. Sta alla discrezione di ogni agente di polizia che incrociate, se vi stanno lasciando andare o se stanno avendo una brutta giornata. Ecco un pratico grafico per voi.

Tenete a mente che mentre queste particolari tecniche di guida possono essere legali dove state guidando, non avete mai l’obbligo di eseguirle. È solo un’opzione disponibile se decidi di procedere.

March 2021 Lane Splitting U.S. Map - Updated

  • Stati Rossi: Lane splitting e filtraggio sono specificamente illegali.
  • Stati ARANCIONE: Un disegno di legge per legalizzare il lane splitting o il filtraggio è stato preso in considerazione, ma la pratica rimane specificamente illegale.
  • Stati GIALLI: Il filtraggio della corsia o lo shoulder surfing sono legali.
  • Stato VERDE: Il Lane splitting è specificamente legale.
  • Stati VERDI: Il Lane splitting non è specificamente illegale, ma non è nemmeno legale. È a discrezione delle forze dell’ordine locali.

Tutto ciò che è stato detto, facciamo rotolare fuori esattamente ciò che sta succedendo dove:

Arizona

Dopo un primo tentativo di cambiare la legge sulla questione del lane splitting con il Senate Bill 1007, uno sforzo che alla fine è caduto attraverso, l’Arizona è tornato nel gioco lane splitting. Nel gennaio 2020, House Bill 2285, è stato introdotto dal rappresentante Noel Campbell per riavviare le discussioni sulla legalizzazione della manovra. La mozione è attualmente in esame.

California

Questo stato lungimirante ha permesso alle moto di dividere la corsia per un po’ di tempo in virtù di una vaga posizione “non è illegale”. Nel 2016, il lane-splitting è stato reso esplicitamente legale, rendendo la California l’unico stato a consentirlo in tale misura. Evviva l’equitazione in California! Provatelo quando siete lì; funziona ed è magico.

Connecticut

I legislatori dello Stato della noce moscata stanno attivamente considerando il Senate Bill 629. Se approvato, renderebbe sia il lane splitting che il filtraggio esplicitamente legali. Il disegno di legge è stato introdotto e riferito alla commissione per i trasporti, ma non c’è stato alcun movimento da allora.

Hawaii

Le isole Hawaii hanno reso legale il shoulder surfing per i motociclisti. A causa delle strade strette delle Hawaii, il lane splitting e il filtraggio non sono spesso un’opzione, ma i motociclisti sono ora autorizzati a guidare la spalla della strada quando c’è congestione.

Montana

Il 3 marzo 2021, il governatore del Montana Greg Gianforte ha ufficialmente firmato SB9, intitolato “Un atto che prevede il filtraggio della corsia per le moto”, nella legge statale. Secondo la legge, i piloti di moto a due ruote in Montana possono ora filtrare la corsia su strade con corsie abbastanza larghe per passare in sicurezza, senza superare la velocità di 20 mph quando si sorpassano veicoli rallentati o fermi.

In base alla definizione del Montana, il lane filtering consiste nell’atto di sorpassare e superare altri veicoli che sono fermi o che viaggiano a 10 mph o meno nella stessa direzione di marcia e nella stessa corsia di traffico.

Questa legge entra in vigore il 1 ottobre 2021, quindi se state leggendo questo tra marzo e ottobre 2021, sappiate che non è ancora legale.

Oregon

SB574 si trova attualmente nel comitato congiunto sui trasporti del Senato dell’Oregon dal 5 marzo 2021. È il quarto disegno di legge sul lane-splitting che tenta di farsi strada attraverso la casa statale dell’Oregon. Se passasse come scritto, le sue disposizioni sono quasi esattamente le stesse che si trovano nel disegno di legge 2314 della Camera del 2019, sul quale il tempo è scaduto.

Il testo della SB574 consentirebbe la condivisione della corsia su strade con limiti di velocità di 50 mph o superiori, e con traffico fermo o in movimento nella stessa direzione a 10 mph o meno. Permetterebbe solo ai motocicli o agli scooter a due ruote di condividere la corsia; i trike o i sidecar non sarebbero ammessi. Inoltre, i motociclisti a due ruote e gli scooter potrebbero viaggiare solo fino a 10 mph più velocemente del traffico, non devono ostacolare il normale flusso del traffico, devono unirsi in modo sicuro al traffico se la velocità del traffico supera i 10 mph, e devono solo superare il traffico che va nella stessa direzione.

Utah

Nel marzo del 2019, lo Utah ha legalizzato il filtraggio diventando il secondo stato dopo la California a regolamentare formalmente una manovra specifica per le moto. Il filtraggio della corsia non è così permissivo come il lane splitting, ma può aiutare i motociclisti a evitare di essere tallonati.

Virginia

Nel gennaio 2020, il rappresentante Tony Wilt ha presentato il House Bill 1236 per modificare il codice della Virginia e consentire ai motociclisti di dividere la corsia nello stato. Il disegno di legge è stato rinviato alla commissione per i trasporti.

Washington

Lo stato della costa occidentale ha introdotto un disegno di legge per legalizzare il lane splitting nel 2015 che alla fine è caduto. Nel gennaio 2019, i legislatori lo hanno reintrodotto come Senate Bill 5254 ed è attualmente nelle mani del comitato. È stato reintrodotto e mantenuto nel suo stato attuale il 13 gennaio 2020. Se vivi a Washington, mettiti al telefono.

Menzione d’onore: Toronto

Menzione d’onore va alla città canadese di Toronto, dove il filtraggio in tutta la città, così come la possibilità per i motocicli di “usare corsie riservate” in alcune aree specifiche della città, è tutto in discussione con il punto MM43.53 dell’agenda del Consiglio Comunale. Questo punto all’ordine del giorno include anche una discussione sulle zone di parcheggio dedicate alle moto, e naturalmente su come farle rispettare, e sulle entrate fiscali che potrebbero essere generate dalle multe. Salute, Toronto; continua l’indagine!