La controversa questione di Oxfords contro Brogues

Indossare le brogues in città… è un peccato mortale?

Archie Hume di A Hume Country Clothing affronta la spinosa questione del galateo delle calzature.

Di recente, in una rara serata tranquilla a casa, mi sono ritrovato a guardare il film di spionaggio Kingsman con Colin Firth.

È un film abbastanza divertente. I Kingsmen sono una banda di spie eccezionalmente ben vestite con sede a Saville Row, quindi ho pensato: cosa c’è da non divertirsi per un uomo il cui pane e burro è vestire i gentiluomini?

Molto sembra. Soprattutto grazie alla frase “Oxfords, not brogues”, quando il personaggio di Colin Firth si interroga sulla regola della vecchia scuola secondo cui le brogues sono scarpe da campagna inadatte ai signori eleganti di città.

Davvero il Duca di Windsor viene a prendere il tè? Non si rendono conto che questo punto del galateo è stato infranto molto tempo fa dagli uomini più eleganti del mondo? Il fatto che si spolpino i pregiudizi scatena una marea di malintesi – il mondo online è intasato dalla disinformazione su Oxford e sulle rane – con il risultato che scarpe perfettamente valide vengono gettate nei recessi più bui degli armadi.

Sanno davvero la differenza? Perché non è così semplice come può sembrare.

La Oxford semplice è una scarpa in pelle liscia che deve il suo aspetto elegante e formale al suo design di pizzo chiuso. Le caratteristiche principali della Oxford semplice:

– Allacciatura chiusa, cioè le facce con gli occhielli sono cucite sotto una cucitura detta gola. Tutte le Oxford devono avere lacci chiusi.

– Pelle liscia, liscia o verniciata.

– Puntale.

– Quartiere semplice e nessun tacco.

Le caratteristiche principali della brogue:

– Allacciatura aperta, le facce con gli occhielli sono aperte.

– Perforazioni decorative sulla punta.

– Punta ad ala, cioè il pezzo di pelle sulla punta è formato a forma di “W” con lunghe ali che si estendono verso il tallone della scarpa.

– Tappo sul tallone.

– Bordatura intorno alle cuciture e sulle facce della scarpa.

Ma ecco la cosa che confonde, le brogue non sono uno stile di scarpa. Il termine brogue si riferisce semplicemente al modello di perforazione decorativa – il broguing. Ci sono diversi tipi di modelli di brogue; pieno, mezzo, quarto, wingtip per nominarne solo alcuni.

Il punto principale è che la brogue può essere applicata a qualsiasi stile di scarpa – inclusa la Oxford. Indipendentemente dal fatto che si tratti di una Oxford brogue completa, di una mezza Oxford brogue o di un quarto di Oxford brogue, è ancora una Oxford finché mantiene il suo caratteristico design a pizzo chiuso.

Dove sta il divertimento nel seguire le regole?

La linea dura “Oxfords, non brogues”, dichiarazione di Kingsman sembra dire che qualsiasi dettaglio brogue su una Oxford non è assolutamente accettabile da indossare con un abito. Il che è davvero un po’ duro e antiquato.

In questi giorni anche i più irriducibili aficionados delle calzature accettano che un quarto di brogue Oxford sia una scarpa da abito accettabile. Quindi, per amor del cielo, della moda e del divertimento, prendete l’intera faccenda del “niente brogue in città” con un grosso pizzico di sale.

Conoscete la differenza tra Oxford e Brogue, cosa significano i termini e quali sono le regole. Ma seguite le vostre regole.

Create il vostro stile. E se vuoi il nostro consiglio segui il credo: ‘Oxfords, e brogues.’