Jersey

Jersey, razza di piccolo bestiame da latte a pelo corto originaria di Jersey, una delle isole della Manica; si crede che discenda dal bestiame francese. Il colore della Jersey è di solito una tonalità di fulvo o crema, ma sono comuni tonalità più scure. Alla fine del XVIII secolo furono approvate misure che proibivano l’importazione di bestiame a Jersey, tranne che per la macellazione immediata, e all’inizio del XIX secolo la razza indigena fu riconosciuta come pura. Il bestiame Jersey è stato introdotto in gran numero in Inghilterra, una delle prime mandrie è stata formata nel 1811. La prima esportazione di Jersey registrati negli Stati Uniti risale al 1850.

Vacca Jersey
Vacca Jersey

Vacca Jersey.

© Sally Anne Thompson/Animal Photography

La Jersey è adattabile a una vasta gamma di condizioni, e la sua distribuzione è mondiale. Il latte di Jersey è notevolmente ricco di grasso di burro, e per questo motivo gli animali di questa razza sono richiesti per l’incrocio con animali autoctoni per migliorare la percentuale di grasso di burro nel latte. Le Jersey sono di grande importanza dove il burro è un prodotto importante, come in Nuova Zelanda e Danimarca. A causa delle loro piccole dimensioni e della mancanza di sviluppo muscolare, nonché del colore giallo del grasso corporeo, le Jerseys hanno un valore di carne inferiore rispetto alle altre razze principali. La loro principale capacità risiede nell’efficiente produzione di latte ad alto contenuto di grasso di burro e di solidi del latte.