Il vincitore di ‘Survivor: Heroes vs. Villains’ è …

Sandra Diaz-Twine è diventata la prima campionessa di “Survivor” per due volte vincendo un milione di dollari in “Survivor Heroes vs. Villains”, dopo aver sconfitto Parvati Shallow e Russell Hantz, che ha perso la sua seconda stagione di fila. Russell è rimasto ancora una volta perplesso sul perché ha perso il gioco, anche se la giuria ha spiegato che ha giocato un brutto gioco creando una giuria di persone che lo detestavano. Almeno ottiene il premio di consolazione di 100.000 dollari basato sui voti degli spettatori.

Parvati ha fatto anche meglio di Russell: Si è piazzata seconda, e dopo 114 giorni di gioco in tre stagioni, ha giocato più di chiunque altro. Come ha rivelato il conduttore Jeff Probst durante la reunion dal vivo, è anche al secondo posto per il maggior numero di vittorie di sfide individuali. Colby Donaldson ha ancora il record, anche se non ha fatto molto per aggiungerlo in questa stagione. È stato anche il primo ad essere votato durante il finale.

Anche se abbiamo visto un montaggio del terribile gioco di sfida di Colby, ha superato tutti i cinque finalisti tranne Parvati nella prima sfida di immunità della notte – e poi ha fatto cadere la pila di piatti che stava bilanciando, dando a Parvati la sua seconda vittoria di immunità individuale di fila e la terza del gioco. Tornato al campo, Colby ha fatto finta di arrendersi (“Non mi darò da fare oggi, non mi arrabbierò”, ha detto a tutti), ma era un espediente per andare da Russell e cercare di convincerlo a votare Sandra.

U.S. & Mondo

Non ha funzionato perché Russell era convinto che Sandra fosse la persona migliore da portare con lui al Consiglio Tribale finale. “Sandra non ha giocato per niente”, ci ha detto, e più tardi le ha detto la stessa cosa. Sandra ha risposto alla sua strategia dicendoci che Russell voleva tenerla con sé “perché non avrò un solo voto”. Ma io non lo so!” Si è rivelata un’affermazione molto preveggente.

Dopo che i quattro finalisti hanno reso omaggio alle 16 all-stars che hanno votato fuori dal gioco, hanno partecipato alla sfida finale sull’immunità: un labirinto bendato durante il quale Sandra, Jerri, Parvati e Russell hanno dovuto cercare quattro collane separate e poi trovare un palo con la singola collana dell’immunità appesa. Una vittoria significava che quella persona avrebbe sicuramente affrontato la giuria e avrebbe avuto la possibilità di vincere un milione di dollari.

Si è arrivati ad un finale spettacolare, se tre persone che artigliano l’aria alla ricerca di un palo possono essere spettacolari. Russell ha battuto a malapena Jerri, che era appena davanti a Parvati. Quello è stato un momento fatidico perché Jerri è stato votato fuori quella notte al Consiglio Tribale, anche se non se lo aspettava. “Ero così sicura di averla in pugno”, ha detto durante la sua intervista di uscita.

Russell ha preso Jerri alla sprovvista – che lo aveva aiutato a mandare a casa Danielle DiLorenzo qualche episodio fa – perché era convinto che Jerri avrebbe votato per lui. Lei è diventata il nono membro della giuria (anche se non ha votato per lui come lui pensava).

Dopo che i tre finalisti hanno fatto una grande colazione – almeno rispetto a quello a cui sono abituati – hanno avuto alcuni roghi rituali. Sandra ha preso il cappello di Russell e l’ha gettato nel fuoco mentre lui era fuori per una passeggiata, spiegando: “Questa è la vendetta per tutto quello che mi ha fatto in questo gioco.”

Anche se non è stata la cosa più carina da fare, è abbastanza appropriata considerando che Russell ha bruciato le cose dei suoi compagni di tribù in “Survivor: Samoa”. Tuttavia, lui ha detto di averlo fatto per strategia, mentre Sandra ha confessato di averlo fatto per vendetta.

Ma Sandra non ha avuto bisogno di bruciare un cappello per vendicarsi – lo ha ottenuto dalla giuria.

Come ha spiegato Rupert Boneham, Russell è stato “un essere umano disgustoso” perché essere “una persona manipolatrice, ingannevole e bugiarda è molto facile. Hai preso la via più facile”, gli ha detto Rupert. Rupert ha anche dato credito a Sandra per i suoi ripetuti tentativi di cambiare lato e aiutare gli Eroi – che ora popolavano la giuria – a votare Russell. “Hai aperto la porta e abbiamo continuato a sbattertela in faccia”, ha detto. Sandra ha anche ricevuto punti per la sua lealtà, specialmente dalla sua alleata Courtney.

Nel frattempo, Parvati ha sottolineato che era un bersaglio dal primo giorno e ha detto, “Immediatamente ho dovuto mettere su una linea di difesa,” e parte di questo ha coinvolto Russell. “L’ho tenuto come un animale domestico”, ha detto, usando una metafora che forse tutti, tranne Russell, avrebbero trovato divertente. L’allenatore ha dato credito a Parvati per il suo gioco fisico, dicendo: “Sei stata una guerriera nelle sfide.”

Perciò perché Parvati non ha vinto? Candice l’ha paragonata a “un coniuge in una brutta relazione violenta”. E durante la reunion, Parvati ha spiegato che fondamentalmente, “Russell era così odiato da tutti nella giuria che tutti mi hanno messo insieme a lui”. Ha ottenuto tre voti, comunque, da Jerri, Danielle e Coach.

Nonostante la sconfitta, Russell ha detto: “Non cambierei nulla e non me ne pento”. Ma come ha spiegato Danielle durante il Consiglio Tribale finale, “è chiaro che c’è stata una mancanza di abilità nella tua gestione della giuria.”

Prima, Sandra ci ha detto che suo marito è “in Afghanistan a combattere per il nostro paese, e io sono qui a combattere per essere l’unica sopravvissuta.” Anche se la sua lotta non è stata così ovvia come quella degli altri, ha giocato in gran parte lo stesso gioco che ha fatto in “Survivor: Pearl Islands”, che consisteva nel tenere un basso profilo e fare mosse per tenersi intorno, come quella volta che ha convinto Russell che il coach lo stava cercando per proteggere se stessa e Courtney.

Ha funzionato, e la sua vittoria “mi rende la regina”, ha detto Sandra durante la reunion in diretta. “La migliore di sempre, sì. Ho due titoli. Che altro puoi chiedere?”

Che ne dici di vincere un’altra stagione di “Survivor”? Probabilmente dovrà aspettare fino alla prossima edizione di All Star, però. Ma quando Probst ha rivelato che la 21esima stagione di “Survivor” sarà girata in Nicaragua quest’estate e andrà in onda il prossimo autunno, ha annunciato un colpo di scena a sorpresa: qualcuno potrebbe tornare?

È improbabile, ma con “Survivor” non si sa mai.

Andy Dehnart è scrittore, critico televisivo ed editore di reality blurred. Seguitelo su Facebook e Twitter.