Il tuo bambino avrà un Innie o un Outie?

Durante la gravidanza, i genitori in attesa non possono fare a meno di speculare sul loro nuovo bambino. Assomiglierà alla mamma? Avrà i capelli rossi? I dettagli più minuti dell’aspetto del vostro bambino sono affascinanti, fino al suo ombelico. In genere, gli ombelichi rientrano in una delle due categorie: “innies” e “outies”. Ma, puoi dire quale tipo avrà il tuo bambino? Ecco tutti i fatti che devi sapere sull’ombelico del bambino.

Che cos’è l’ombelico?

L’ombelico ha una funzione fondamentale quando il bambino è nell’utero. L’ombelico è essenzialmente il luogo dove il cordone ombelicale attacca il bambino alla placenta, fornendo ossigeno e sostanze nutritive vitali per la crescita e rimuovendo i rifiuti come l’anidride carbonica.

Una volta che il bambino è nato, il cordone ombelicale non è più necessario, quindi viene clampato e tagliato. L’ombelico è il tessuto cicatriziale che rimane quando i resti del cordone ombelicale o “moncone” si seccano e cadono dalla pancia del bambino.

Innies vs. Outies

iv. Outies

innie o outie

La nascita e il mistero della vita in un piccolo ricciolo elicoidale dell’ombelico del bambino.

Una volta che il cordone ombelicale cade, l’ombelico ha una funzione puramente estetica. Gli ombelichi innie sono i più comuni in quanto circa il 90% della popolazione li ha, mentre il 10% ha quello che viene comunemente chiamato outies.

La maggior parte di noi ha un ombelico innie che assomiglia a una grande fossetta e non si estende oltre il piano naturale dello stomaco. Un outie è molto meno comune. Piuttosto che una fossetta, un ombelico outie assomiglia più a un nodo, risultante dal tessuto cicatriziale che cresce semplicemente verso l’esterno invece che verso l’interno.

Che sarà?

Molte persone credono erroneamente che la forma dell’ombelico sia determinata da come il cordone ombelicale viene pinzato e tagliato, da come il moncone del cordone viene curato dopo la nascita, o dalla semplice genetica. In realtà, non ci sono prove che nessuna di queste cose sia vera.

La forma dell’ombelico è determinata da come il cordone ombelicale si è attaccato alla parete addominale del bambino nell’utero. Gli ombelichi esterni sono semplicemente il risultato della pelle in eccesso che cresce intorno al cordone ombelicale durante lo sviluppo.

Con tutta probabilità, il tuo bambino avrà un ombelico interno, e mentre la maggior parte degli ombelichi esterni non sono motivo di allarme, possono essere indicativi di una lieve condizione medica sottostante.

Complici complicazioni dell’ombelico

InnieOccasione, un ombelico fuori posto può essere un segno di un’ernia ombelicale, un granuloma ombelicale o un’infezione.

Un’ernia ombelicale è relativamente comune nei neonati. Si verifica quando una piccola porzione di intestino o di rivestimento addominale del bambino sporge da un piccolo foro nella parete addominale. La maggior parte delle ernie del cordone ombelicale si risolve da sola quando il bambino ha 4 o 5 anni.

Spesso l’ernia viene diagnosticata alla nascita, ma a volte non viene notata fino a più tardi quando il bambino piange, ride o starnutisce, aumentando la pressione nell’addome e rendendo l’ernia più evidente. Il sospetto di un’ernia ombelicale non giustifica una chiamata d’emergenza al pediatra, ma dovreste consultare il vostro medico durante il prossimo controllo del bambino.

Un granuloma ombelicale è una piccola crescita che si sviluppa nel sito del moncone ombelicale. Di solito si presenta come una piccola protuberanza ma raramente è dolorosa o scomoda per il vostro bambino. Se sospetti un granuloma ombelicale, tienilo d’occhio e consulta il tuo medico.

Inoltre, l’infezione del moncone ombelicale può promuovere la crescita in eccesso di tessuto cicatriziale, con conseguente ombelico fuori posto.

Cura dell’ombelico del bambino

I professionisti sanitari pediatrici raccomandano la tecnica della ‘cura del cordone ombelicale a secco’, cioè devi tenere il moncone ombelicale il più asciutto possibile mentre aspetti che cada. Quando portate a casa il vostro bambino per la prima volta, limitatevi a fare delle spugnature finché il moncone ombelicale non si è asciugato, per ridurre il rischio di irritazioni e infezioni.

Evitate di usare l’alcol per pulire il moncone. Acqua e sapone sono le opzioni migliori, e assicurati di lasciare asciugare bene l’area all’aria per evitare un accumulo di umidità. Fai attenzione al moncone quando fai il pannolino per evitare irritazioni alla pelle del tuo bambino. Ripiega la parte superiore del pannolino, in modo che il moncone ombelicale sia esposto fino a quando non cade.

Stai sempre attenta a tutto ciò che appare insolito, comunque. Se noti rossore, gonfiore o eruzione cutanea intorno all’ombelico del tuo bambino, contatta il tuo pediatra in caso di infezione.

Quanto tempo prima che il moncone cada?

innie vs outieIl moncone ombelicale del tuo bambino di solito cade naturalmente entro due settimane dalla nascita. Qualsiasi cosa oltre le 3-4 settimane è considerata in ritardo e può richiedere una visita dal pediatra.

Resistete alla tentazione di staccare il moncone ombelicale da soli. Proprio come una crosta, il moncone ombelicale può sanguinare un po’ durante il processo di guarigione e formare una crosta. Continua ad usare le tecniche di “cura del cordone ombelicale a secco” finché il moncone non cade da solo.

La forma dell’ombelico può cambiare nel tempo?

Non è insolito che la forma dell’ombelico del tuo bambino cambi nel tempo. Se il vostro bambino è nato con un’ernia ombelicale, il suo outie può diventare un innie nel tempo, come l’ernia si corregge. Allo stesso modo, una rara ernia non diagnosticata che si presenta più tardi nell’infanzia può cambiare un innie in un outie.

I bottoni della pancia possono anche cambiare forma in età adulta. L’espansione della pancia durante la gravidanza può cambiare temporaneamente l’innie di una donna in un outie. Infatti, ad alcune mamme in attesa viene diagnosticata un’ernia ombelicale se la sporgenza è particolarmente significativa, ma la maggior parte delle donne vedono il loro ombelico tornare alla sua forma originale dopo il parto.

Il risultato

Alla fine della giornata, la forma dell’ombelico del tuo bambino è irrilevante, ma è quasi impossibile resistere al gioco delle ipotesi su ogni piccolo prezioso dettaglio del tuo imminente arrivo.

L’ombelico innie o outie del tuo bambino sarà solo una delle tante scoperte che farai e di cui ti innamorerai quando lo incontrerai per la prima volta.