IL PUBBLICO SCOPO: Mandati federali: Principi costituzionali

E poi c’è la carne di maiale. I governi statali e locali semplicemente non hanno intenzione di spendere il proprio denaro per costruire progetti che non sono necessari. Di nuovo, saranno più attenti con i loro soldi che con quelli di altre persone.

Ma c’è di più. Quando i governi statali e locali spendono il proprio denaro in progetti, lo spendono con più attenzione. A metà degli anni ’80, il Clean Water Act federale è stato modificato da un programma di sovvenzioni a un programma di fondi rotativi. Questo avvenne almeno in parte perché il General Accounting Office federale scoprì che quando i governi locali spendevano i propri soldi per gli impianti di trattamento delle acque reflue, erano più efficienti, costavano meno, facevano un lavoro migliore e usavano una tecnologia migliore. Di nuovo … La gente è più attenta ai propri soldi che a quelli degli altri.

E poi c’è la duplicazione degli sforzi rispetto al lobbismo federale. I vostri lobbisti statali inciampano sui lobbisti delle vostre più grandi città e contee. Dobbiamo portarli tutti a casa. Lasciate che le città e le contee facciano pressione sulle loro legislature statali.

Ci sono anche altre soluzioni.

Una è il Federal Mandate Relief Amendment, che ha già ricevuto l’approvazione della Camera dei Rappresentanti dell’Ohio. L’Ohio ha chiesto al Congresso di proporre agli stati un emendamento costituzionale che permetta agli stati di esentarsi dai mandati federali. Ricordate che stiamo operando partendo dal presupposto che i mandati federali sono incostituzionali. Stando così le cose, prima li eliminiamo e meglio è. Gli Stati avrebbero semplicemente bisogno di fare una constatazione che gli ampi obiettivi di politica pubblica dei programmi sarebbero stati raggiunti dagli Stati o dalle loro unità locali di governo. E questi risultati non sarebbero soggetti a revisione giudiziaria.

Un altro potenziale emendamento costituzionale proposto ha un maggiore sostegno. Infatti, ci si aspetta che venga raccomandato dalla proposta Conferenza degli Stati. Si tratta dell’emendamento “Governo del popolo”. Questo emendamento costituzionale permetterebbe a due terzi degli stati, agendo congiuntamente attraverso le loro legislature statali, di invalidare la legge federale, porzioni di legge federale, o qualsiasi altra azione federale, come azioni giudiziarie o normative, quando gli stati determinano che tali azioni sono incostituzionali. L’emendamento esenterebbe questo processo dalla revisione giudiziaria. La ratifica dell’emendamento “Governo del popolo” stabilirebbe gli Stati come arbitro finale della Costituzione. Questo è coerente con il ruolo esistente di custode della Costituzione – che essi mantengono attraverso la loro approvazione finale di qualsiasi emendamento costituzionale. Un meccanismo come questo è necessario per stabilire un’autorità più alta sulle questioni costituzionali rispetto alla Corte Suprema, dal momento che quell’organo ha fallito così miseramente nel proteggere l’intento della Costituzione, specialmente per quanto riguarda i poteri sovrani degli stati.

E, infine, gli stati si stanno già impegnando in attività legali per riaffermare la loro autorità. In alcuni casi, gli stati si rifiutano di rispettare gli ordini federali che ritengono non validi, e vengono citati in giudizio dal governo federale. In altri casi, gli stati stessi fanno causa al governo federale. Un esempio è una causa dei legislatori statali contro il governo federale che cerca di invalidare la Commissione per il Trasporto dell’Ozono, che è stata istituita dal Congresso e a cui è stato dato il potere di imporre gli standard di emissione dei veicoli della California nel Nordest. Ed è importante capire che le azioni legali hanno ramificazioni molto più ampie — esse stesse possono essere un parafulmine per focalizzare l’opinione pubblica.

In sintesi, il mio messaggio è questo. Gli Stati Uniti hanno una tradizione di governo secondo le leggi e non secondo gli uomini. I mandati federali sono incompatibili con la legge fondamentale degli Stati Uniti. E sono pervasivi. È importante che si facciano passi per rimuovere i mandati federali, e questo richiederà un approccio globale, piuttosto che frammentario, che è necessario non solo per rivitalizzare lo stato di diritto secondo la Costituzione, ma anche per conformarsi ai più elementari principi democratici. Perché il governo del popolo, dal popolo e per il popolo è un governo più vicino al popolo.


WENDELL COX CONSULTANCY
Contattaci via E-Mail
The Public Purpose |Demographic Briefs |Government Cost Review |Government Employment Fact Book
Intercity Transport Fact Book |Labor Market Reporter |Realities |School Transport Fact Book
Transport Fact Book |Urban Policy |Urban Transport Fact Book |Competitive Tendering Website
International Competition & Ownership Conference
Pubblicazioni |New Items |Book Store |Subscribe (Free)