Il legame tra disidratazione e mal di schiena

Di Sara Butler

L’estate è in pieno svolgimento e le alte temperature possono facilitare la disidratazione. Infatti, il National Institutes of Health stima che il 75% delle persone negli Stati Uniti non beve abbastanza acqua. Quindi, qual è il problema? Se soffri di mal di schiena, la disidratazione può solo peggiorare la situazione. Ecco cosa devi sapere sui segni e i sintomi della disidratazione e come possono contribuire al tuo mal di schiena.

Il tuo corpo

Il corpo umano è composto per il 60% di acqua, che viene costantemente spostata e persa. Quando si suda, si usa il bagno e anche quando si respira si perde acqua. Ecco perché è così importante per la vostra salute generale assicurarsi di essere idratati. Quindi, come si fa a capire se non si ha abbastanza acqua? Potresti sperimentare:

  • Pelle secca
  • Bocca secca
  • Fatica
  • Sbronza

Naturalmente, questi sono i segni e i sintomi più comuni, ma qui ce ne sono alcuni di cui potresti non renderti conto che potrebbero anche significare che sei disidratato:

  • Mal di testa – Il tuo cervello è costantemente immerso nell’acqua per mantenerlo ammortizzato. Quando non hai abbastanza acqua nel tuo corpo può causare mal di testa in diversi modi. O il cervello ha perso quel cuscino e sta sbattendo contro diverse parti del cranio o i muscoli del collo si sono irrigiditi a causa della disidratazione e stanno causando un mal di testa. Bere abbastanza acqua può aiutare ad alleviare questo sintomo, e quando si combina con una regolazione chiropratica si può essere in grado di trovare più sollievo.
  • Mal di schiena – I muscoli della schiena possono diventare rigidi e doloranti quando non si è abbastanza idratati, e i muscoli rigidi possono portare a spasmi muscolari dolorosi o addirittura a dischi scivolati nella schiena e nel collo.

Cosa puoi fare

Oltre ad assicurarti di bere almeno la metà del tuo peso corporeo in once d’acqua ogni giorno per rimanere idratato, puoi provare a trattare qualsiasi sintomo che abbia un impatto su collo e schiena con alcuni altri trattamenti.

Ovviamente, vedi il tuo chiropratico per assicurarti di essere allineato correttamente. Puoi anche usare il ghiaccio o il calore per aiutare ad alleviare qualsiasi dolore e rigidità muscolare che stai sperimentando. Si dovrebbe usare il ghiaccio prima se si verificano dolori muscolari o rigidità, e per circa le prime 24 ore dopo. È anche un ottimo trattamento per l’emicrania, così come per le distorsioni muscolari e gli stiramenti.

Il calore è meglio dopo due o tre giorni di terapia del ghiaccio, usandolo per circa 20 minuti alla volta con almeno un’ora tra i trattamenti.

La cosa più importante che puoi fare per la tua salute questa estate è assicurarti di bere abbastanza acqua. Sarete stupiti di quanto possa farvi sentire meglio!

Story Link