I 3 metalli più preziosi nella gioielleria: L’oro è il metallo più prezioso?

I gioielli di ogni merito sono carichi di alcuni dei metalli più preziosi sulla terra. Quindi, qual è il metallo prezioso più prezioso in gioielleria? Se ti viene in mente l’oro o l’argento, ripensaci.

Impara tutto quello che devi sapere sui metalli più preziosi in gioielleria e cosa li rende preziosi. Scopri dove si colloca l’oro sulla scala. E scopri come scoprire se i tuoi gioielli contengono metalli preziosi.

I metalli più preziosi sulla terra sono così, in parte, dovuti alla loro naturale scarsità. Le categorizzazioni di un metallo prezioso si basano anche sulle caratteristiche attraenti e sulle qualità pratiche di utilizzo inerenti. Da un punto di vista chimico, i metalli preziosi sono meno reattivi dei metalli nobili, come il rame o il titanio.

I metalli più preziosi nei gioielli: La Top List dei Metalli Preziosi

L’uso industriale, la scarsità e il costo di approvvigionamento guidano la domanda mondiale di metalli e, quindi, il prezzo dei metalli sul mercato aperto. Così il valore di molti metalli preziosi fluttua in base alle esigenze dei settori industriali in qualsiasi momento. Uno degli esempi più importanti è l’uso del rodio nei convertitori catalitici per l’industria automobilistica.

Oltre ai loro usi economici e industriali, l’oro e l’argento, il platino e altri metalli preziosi sono popolari per i gioielli e l’arte. I metalli preziosi, come l’oro e l’argento, sono ben noti per il loro uso nelle monete di tutto il mondo. E il terzo metallo prezioso più comune è quello contenuto nel gruppo del platino – che comprende diversi tipi individuali di metallo.

Sconosciuto ai più, il platino è un’abbreviazione sulla tavola periodica che comprende un intero raggruppamento di metalli nobili preziosi – il più ampiamente riconosciuto dei quali è il platino. E, allo stesso modo, la descrizione dei gioielli quasi universalmente omogeneizza il gruppo del platino come, semplicemente, platino.

Questa lista dei migliori metalli preziosi in gioielleria, tuttavia, identifica ciascuno dei metalli più preziosi del gruppo del platino, individualmente.

Rodio: Top Most Valuable Metal

Il rodio è il metallo più prezioso ed esiste nel gruppo dei metalli del platino. È usato in gioielleria per la finitura finale dei gioielli in oro bianco. Si trova nello stesso minerale in cui si trovano l’oro e l’argento, ma in quantità minori.

A differenza di altri metalli preziosi, il rodio è essenziale nella progettazione delle marmitte catalitiche, che sono essenziali per i sistemi di scarico delle automobili. Ma, in gioielleria, l’oro bianco è una lega di oro e metallo bianco, come il nichel, l’argento o il palladio. Il rodio è impiegato in un processo di elettrodeposizione per far assumere alla lega un colore più bianco.

Ogni anno, la terra produce circa 30 tonnellate di rodio metallico. La maggior parte dell’80% del rodio proviene dal Sudafrica. In confronto, l’estrazione dell’oro nel mondo produce circa 3.000 tonnellate all’anno. Oltre alla naturale rarità del rodio, il suo valore è aumentato nel 2015, in seguito allo scandalo delle emissioni automobilistiche della Volkswagen.

Palladio: il secondo metallo più prezioso

Il palladio è il secondo più prezioso tra i metalli preziosi ed esiste anche nel gruppo del platino. È un metallo prezioso alternativo, usato per diversi scopi in gioielleria, uno dei quali è quello di creare una lega di oro bianco.

Come il rodio, il palladio è usato nei convertitori catalitici per i sistemi di filtraggio dei gas di scarico delle automobili. Ma, a differenza del rodio, il palladio è usato solo nei veicoli diesel. In base all’uso industriale, principalmente nell’industria automobilistica, il valore dell’oro e del platino hanno oscillato nel corso degli anni.

Il palladio è più raro del platino e viene utilizzato più ampiamente nelle applicazioni industriali. E, con l’inasprimento delle norme sulle emissioni dei veicoli, il valore del palladio continua a salire. Come gli altri del gruppo del platino, non troverete il palladio nella descrizione dei gioielli nella maggior parte delle gioiellerie.

Oro: il terzo metallo più prezioso

Oro – quello che pensavate fosse il più prezioso. L’oro è attualmente il terzo metallo più prezioso usato in gioielleria. È il primo della lista, tuttavia, ad avere usi comparabili in mezzi industriali e artistici.

L’oro non ha solo un valore intrinseco per le sue qualità visive, ma è anche ampiamente utilizzato nell’elettronica e nell’aerospaziale. Se si avesse tutto l’oro mai scoperto nel mondo, si riempirebbe solo una piscina olimpionica.

La maggior parte dell’oro che viene versato nei gioielli è fortemente riciclato. I metalli rari, come il rodio e l’oro, sono così scarsi che gli esseri umani riutilizzano e riciclano metalli preziosi e diamanti – costantemente. Per non soffrire sotto il falso presupposto che la carta e la plastica sono stati l’inizio del movimento di riciclaggio e riutilizzo – l’industria dei metalli preziosi e della gioielleria è stata la prima.

L’oro è abbastanza raro e desiderabile da essere, senza dubbio, il metallo più usato in gioielleria e per usi industriali. La vera domanda è se i tuoi gioielli contengono o meno uno dei metalli più preziosi del gruppo del platino. Se vuoi scoprirlo, contatta un gioielliere per una consultazione gratuita a distanza.