Guida al lavoro autonomo di successo

Cos’è il lavoro autonomo?

Un lavoratore autonomo non lavora per un datore di lavoro specifico che gli paga uno stipendio o un salario costante. I lavoratori autonomi, o appaltatori indipendenti, guadagnano un reddito contrattando direttamente con un commercio o un’impresa.

Nella maggior parte dei casi, chi paga non trattiene le tasse, quindi questo diventa responsabilità del lavoratore autonomo.

I lavoratori autonomi possono essere coinvolti in una varietà di occupazioni ma generalmente sono altamente qualificati in un particolare tipo di lavoro. Scrittori, commercianti, liberi professionisti, commercianti/investitori, avvocati, venditori e agenti assicurativi possono essere tutti lavoratori autonomi.

Punti chiave

  • Chi è lavoratore autonomo lavora esclusivamente per se stesso e contratta direttamente con i clienti.
  • Il lavoro autonomo può non essere soggetto a ritenuta fiscale, quindi chi lavora in proprio è responsabile del pagamento delle tasse.
  • Il lavoro autonomo può offrire una grande flessibilità e autonomia nel lavoro; tuttavia, comporta anche un maggior grado di rischio occupazionale e un reddito più volatile.
1:34

Self-Employed

Self-Employed vs. Proprietario d’azienda

Anche se la definizione precisa di lavoro autonomo varia tra il Bureau of Labor Statistics (BLS), l’Internal Revenue Service (IRS), e le società di ricerca private, coloro che sono lavoratori autonomi includono appaltatori indipendenti, titolari di imprese individuali, e individui impegnati in società di persone.

Un lavoratore autonomo si riferisce a qualsiasi persona che si guadagna da vivere con un’attività economica indipendente, al contrario di chi si guadagna da vivere lavorando per una società o un altro individuo (un datore di lavoro). Un freelance o un appaltatore indipendente che svolge tutto il suo lavoro per un singolo cliente può comunque essere un lavoratore autonomo.

Un lavoratore autonomo spesso non è la stessa cosa di un proprietario d’azienda. Il proprietario di un’azienda, per esempio, può assumere dei dipendenti e diventare essenzialmente il capo – un dipendente-proprietario che gestisce e amministra l’azienda.

Alternativamente, un proprietario d’azienda ha una quota di proprietà ma può non essere coinvolto nelle operazioni quotidiane dell’azienda. Al contrario, una persona che è un lavoratore autonomo possiede il business ed è anche il principale o unico operatore. Le regole di tassazione che si applicano a coloro che sono lavoratori autonomi differiscono dal dipendente o dal proprietario di un’azienda.

I contraenti indipendenti, i proprietari unici di aziende e gli individui uniti in una partnership sono tutti lavoratori autonomi.

Tipi di lavoro autonomo

I contraenti indipendenti sono aziende o individui assunti per svolgere lavori specifici. Ricevono il pagamento solo per i lavori che fanno. Poiché non sono considerati dipendenti, non ricevono benefici o indennità per i lavoratori, i loro clienti non trattengono le tasse dai loro pagamenti per il lavoro svolto, e le leggi sulle pari opportunità non si applicano a loro.

Esempi di contraenti indipendenti includono medici, giornalisti, lavoratori freelance, avvocati, attori e contabili che sono in affari per se stessi. Vale la pena notare che i contraenti indipendenti non sono solo limitati a campi specializzati. Un sondaggio NPR/Marist condotto nel dicembre 2017 ha rilevato che un lavoro su cinque negli Stati Uniti è un lavoratore a contratto rispetto a un dipendente a tempo pieno.

Le imprese individuali sono gli unici proprietari di imprese non costituite in società, mentre le partnership coinvolgono due o più lavoratori autonomi che formano un business insieme.Gli appaltatori indipendenti, le imprese individuali e le partnership spesso assumono un piccolo numero di dipendenti per aiutarli nel loro lavoro.

Secondo un sondaggio Gallup commissionato da Quickbooks e pubblicato nel 2019, a partire dal 2017 (il dato più recente all’inizio del 2020), i lavoratori autonomi e i loro dipendenti rappresentano il 28% della forza lavoro negli Stati Uniti (comprese le persone con più lavori che sono sia dipendenti che autonomi). I settori con i più alti tassi di lavoratori autonomi includono l’agricoltura, l’edilizia e i servizi commerciali e professionali.

Tuttavia, il rapporto si è preoccupato di sottolineare in un riassunto esecutivo che “è importante notare che questa ricerca è stata condotta prima della pandemia COVID-19, che ha chiaramente influenzato il modo in cui gli americani lavorano oggi.”Con la crescente prevalenza di americani che lavorano da casa o che hanno perso il lavoro a causa della pandemia, è molto probabile che le file dei lavoratori autonomi siano aumentate ancora di più.

28%

La percentuale di lavoratori autonomi nel 2017 (il dato più recente alla fine del 2020)

Considerazioni speciali

Tasse per i lavoratori autonomiEmployed

Un lavoratore autonomo deve presentare le tasse annuali e pagare le tasse trimestrali stimate. Oltre all’imposta sul reddito, sono anche, tipicamente, tenuti a pagare un’imposta sul lavoro autonomo del 15,3%. Di questa tassa, il 12,4% va alla previdenza sociale sui primi 137.700 dollari di guadagni a partire dal 2020 (142.800 dollari nel 2021) e il 2,9% va alla tassa Medicare.

Il lavoratore autonomo pagherà la parte del datore di lavoro e quella del dipendente della previdenza sociale e le tasse Medicare. Coloro che fanno meno di un profitto netto annuale di 400 dollari sono esenti dal pagare le tasse su quel reddito.

La gig economy, un fenomeno emerso con la digitalizzazione, comprende tutto, dagli autisti di Uber agli accompagnatori di cani ai consulenti. Ci sono lati positivi e negativi nell’essere un gig worker. I vantaggi sono, naturalmente, la flessibilità e il controllo, ma gli svantaggi sono che non c’è garanzia di lavoro, la paga è spesso bassa, e non ci sono benefici per i dipendenti come il congedo per malattia o un piano sanitario. I lavoratori Gig devono essere disciplinati quando si tratta di pagare le tasse, perché non ricevono W-2 e devono gestire tutte le ritenute fiscali in modo indipendente.