Fasi finali dell’insufficienza cardiaca: Cosa aspettarsi

fase finale dell'insufficienza cardiaca

L’insufficienza cardiaca congestizia è una delle ragioni più comuni per i ricoveri ospedalieri degli anziani. Infatti, oltre 5 milioni di adulti negli Stati Uniti sperimentano l’insufficienza cardiaca.

L’insufficienza cardiaca si verifica quando il muscolo cardiaco si danneggia e non può più pompare il sangue in modo efficace. Anche se i sintomi possono essere gestiti, questa è una condizione cronica senza cura. Col tempo, i pazienti raggiungeranno le fasi finali dell’insufficienza cardiaca congestizia.

I pazienti nelle fasi finali dell’insufficienza cardiaca vogliono sapere cosa aspettarsi. I sintomi dell’insufficienza cardiaca congestizia allo stadio finale includono dispnea, tosse cronica o affanno, edema, nausea o mancanza di appetito, una frequenza cardiaca elevata e confusione o alterazione del pensiero.

Scopri i requisiti di idoneità dell’hospice per l’insufficienza cardiaca allo stadio finale.

Come sono i sintomi dell’insufficienza cardiaca congestizia allo stadio finale?

Dispnea

La dispnea – o mancanza di respiro – può verificarsi sia durante l’attività che a riposo. Questo è il sintomo che spesso manda i pazienti a correre in ospedale a tarda notte. Lavora con il tuo team di hospice o di cure palliative per gestire i sintomi a casa ed evitare questi stressanti viaggi in ospedale.

Tosse cronica

Quando il cuore non riesce a tenere il passo con l’apporto di sangue che si muove tra esso e i polmoni, il liquido può accumularsi nei polmoni. Questo si traduce in una tosse cronica o affanno che può produrre muco bianco o rosa.

Edema

Quando la capacità del cuore di pompare rallenta, il liquido può accumularsi nel corpo. Questo crea gonfiore nelle estremità – in particolare nei piedi, nelle caviglie, nelle gambe o nell’addome.

Mancanza di appetito

Quando il sistema digestivo riceve meno sangue, i pazienti possono sentirsi pieni o avere la nausea. Non voler mangiare è una parte naturale del corpo che si spegne, ma le famiglie spesso lo trovano angosciante. Scopri di più sul perché è giusto che il tuo caro smetta di mangiare e bere alla fine della vita.

Tasso cardiaco elevato

In risposta alla perdita di capacità di pompaggio, il cuore comincia a battere più velocemente. Il paziente lo sperimenta come un battito accelerato o pulsante.

Confusione

Quando il cuore smette di funzionare efficacemente, può cambiare i livelli di sodio nel sangue. Questo porta a perdita di memoria, confusione e una sensazione generale di disorientamento.

Hospice e insufficienza cardiaca congestizia

Quando un paziente con insufficienza cardiaca è stato diagnosticato con sei mesi o meno di vita, il supporto aggiunto dell’assistenza hospice lo aiuta a rimanere nella propria casa fino alla fine della vita.

Crossroads Hospice & Cure Palliative fornisce un team di infermieri, assistenti, assistenti sociali, volontari e cappellani per sostenere il paziente e la sua famiglia attraverso le fasi finali dei sintomi dello scompenso cardiaco congestizio. Per saperne di più su come indirizzare il vostro paziente all’hospice, chiamate Crossroads al 1-888-564-3405.