Eddie Bauer

Fornì le forze americane

Durante la seconda guerra mondiale, i parka, gli zaini, i pantaloni e i sacchi a pelo di Bauer erano di serie per le truppe americane. Bauer fu in grado di risolvere diversi problemi per i militari. C’era stata una carenza di sacchi a pelo finché Bauer non è intervenuto. Alla fine vendette alle forze armate oltre 100.000 sacchi a pelo. L’esercito americano commissionò a Bauer la realizzazione di quello che divenne noto come il parka di volo B-9. Dopo la guerra, i veterani che avevano indossato una delle 50.000 giacche in combattimento, volevano comprarne altre. Sapevano esattamente dove acquistare queste giacche perché Bauer ha insistito che l’etichetta della sua azienda fosse inclusa in tutti i suoi prodotti. Con questa base di clienti, Bauer iniziò un’attività di vendita per corrispondenza di grande successo nel 1945. La sua mailing list originale includeva 14.000 nomi di soldati che avevano indossato i suoi abiti, forniti dal governo americano.

Nonostante la fiorente attività di vendita per corrispondenza, l’azienda di vendita al dettaglio di Bauer stava soffrendo, e l’azienda è quasi fallita diverse volte. Bauer, la cui salute era compromessa da anni di superlavoro e da un grave infortunio alla schiena, fu costretto ad assumere William Niemi come socio. Questo uomo d’affari locale riorganizzò il negozio e presto migliorò il flusso di cassa. Niemi e un Bauer rivitalizzato decisero di concentrare la maggior parte dei loro sforzi sui cataloghi per corrispondenza. Nel 1953 le vendite dei cataloghi ammontavano a 50.000 dollari. Tre anni dopo, il totale era di 500.000 dollari.

Bauer continuò a fornire la sua attrezzatura per eventi significativi, tra cui la spedizione americana K-2 in Himalaya e diversi viaggi in Antartide. Nel 1963, James W. Whittaker, il primo americano a scalare l’Everest, indossava un parka Eddie Bauer. Tutta la sua spedizione ha usato e indossato i prodotti Bauer.

Bauer e Niemi hanno incluso i loro figli, Eddie C. Bauer e William Niemi, Jr. L’azienda ha continuato a prosperare per tutti gli anni ’60, basandosi principalmente sulle vendite per corrispondenza, anche se il negozio al dettaglio originale è rimasto aperto. Nel 1968, Bauer si ritirò e vendette la sua quota dell’azienda alla famiglia Niemi per 1,5 milioni di dollari. Lo stesso anno fu aperto il secondo negozio Eddie Bauer, il primo di molti negozi al dettaglio che avrebbero aperto nei tre decenni successivi. Nel 1971, l’azienda era diventata parte di General Mills. La Eddie Bauer Company ha continuato a costruire negozi al dettaglio e ad espandere la sua linea di prodotti. Al momento della morte di Bauer, c’erano 39 negozi al dettaglio e due milioni di clienti per corrispondenza. Bauer morì di un attacco di cuore a Bellevue, Washington, il 18 aprile 1986, due settimane dopo che sua moglie era morta di cancro al pancreas.