Ecco cosa ha da dire un giudice di bodybuilding sul corpo di Zac Efron in Baywatch

Eliza Berman

24 maggio 2017 alle 10:56 PM EDT

Ogni prodotto che presentiamo è stato selezionato e recensito in modo indipendente dal nostro editorialteam. Se effettui un acquisto utilizzando i link inclusi, potremmo guadagnare una commissione.

Zac Efron porta molti talenti al reboot cinematografico di Baywatch: cavalca una moto, si pavoneggia sui tacchi e trasmette sapientemente il tipo di diritto che solo un atleta di celebrità gonfio di ego e privo di QI può avere. Ma se avete sentito il suo nome menzionato nella stessa frase di Baywatch, è probabile che le parole “addominali”, “allenamento” o “follemente scolpito” non siano state molto lontane.

Non ci sono due modi per dirlo: anche se la frequente assenza di magliette di Efron ha già messo a nudo il suo impegno nella forma fisica, sembra aver raggiunto il picco degli addominali in questo nuovo film. La sua dieta consisteva, per un certo periodo, solo di “proteine organiche di erba nutrita/libera e verdure organiche in foglia”. In una scena, il tizio porta due frigoriferi sulla schiena.

Ma se dovesse mai decidere di prendersi una pausa dal cinema, avrebbe un futuro brillante come concorrente di physique, secondo Steve Weinberger, giudice capo del National Physique Committee e della International Federation of Bodybuilding and Fitness e co-proprietario della Bev Francis Power House Gym di Syosset, N.Y.

BAYWATCH
– Paramount Pictures
Paramount Pictures

Weinberger, che ha giudicato gare di fitness per 25 anni, dice che anche se la corporatura attuale di Efron non è abbastanza voluminosa per il bodybuilding, è molto adatto alle competizioni di physique, uno sport più recente per gli atleti, secondo l’IFBB, “che preferiscono sviluppare un fisico meno muscoloso, ma atletico ed esteticamente piacevole.”

“Penso che sarebbe un buon concorrente perché è in condizioni eccellenti”, dice Weinberger, che loda in particolare gli addominali di Efron. Ma per eccellere, avrebbe bisogno di concentrarsi ulteriormente su un’area in particolare: la sua schiena. “Ciò di cui ha davvero bisogno è una schiena più larga. La sua schiena è un po’ stretta. È un po’ dritta su e giù”. Secondo Weinberger, il risultato desiderato potrebbe essere raggiunto con una combinazione di chin-up o trazioni laterali.

Quando gli viene chiesto chi vincerebbe una sfida tra Efron e il David di Michelangelo – a lungo considerato (secondo gli standard antiquati della virilità) la forma maschile ideale – Weinberger non esita. “Zac vincerebbe. Quello di Zac è effettivamente più duro del David. David è bianco pallido. Zac ha un bel colore – sembra che sia stato fuori al sole”. Facendo crunch – e salvando vite.

Questo articolo è apparso originariamente su Time.com

Tutti gli argomenti dei film

Scriviti a EW TV

Ricevi i recaps e gli scoop dietro le quinte dei tuoi show preferiti e altro ancora!