E’ vero che va a male?

Allora hai comprato una bottiglia di sciroppo di mais qualche anno fa, l’hai usata un paio di volte e il resto è ancora nella dispensa.

Vuoi fare dei pancake, ma hai appena finito il tuo sciroppo per pancake preferito. Fortunatamente, ti ricordi che questa bottiglia mezza aperta di sciroppo di mais si trova ancora nell’armadio. L’unica domanda che rimane è: lo sciroppo di mais va a male?

Lo sciroppo di mais, a differenza di altri dolcificanti, non è usato così spesso dalla maggior parte delle persone. Il più delle volte lo compriamo per fare il nostro sciroppo per i pancake, o come sostituto meno costoso dello sciroppo d’acero. E più spesso che no, usiamo lo sciroppo un paio di volte, lo gettiamo in un armadietto da qualche parte nella dispensa e ce ne dimentichiamo.

Se non siete qualcuno che usa lo sciroppo di mais su base regolare, penso che valga la pena di imparare un po’ sulla sua conservazione, sulla durata di conservazione e sull’andare a male. In questo modo, la prossima volta, quando sarete a corto di sciroppo per pancake, saprete se quello sciroppo di mais mezzo aperto è buono.

Versare lo sciroppo su una pila di pancake
(credit: Duncan Kidd)

Come conservare lo sciroppo di mais

Si dovrebbe conservare lo sciroppo di mais come gli altri dolcificanti, come lo sciroppo d’acero.

Questo significa che va benissimo se lo tieni a temperatura ambiente in cucina, o forse leggermente al di sotto nella dispensa. Come al solito, per conservare praticamente qualsiasi cibo, l’area deve essere asciutta.

Una volta aperta la bottiglia, assicurati che sia ben sigillata quando non la usi. Con la bottiglia ben sigillata, ti assicuri che qualsiasi particella di cibo o contaminante non raggiunga lo sciroppo.

Nel caso te lo stessi chiedendo, non c’è bisogno di refrigerare lo sciroppo di mais dopo l’apertura. Va benissimo, come il miele, senza raffreddarlo nel congelatore.

Pancakes con sciroppo
(credit: Mae Mu)

Quanto dura lo sciroppo di mais

Come la maggior parte degli alimenti, lo sciroppo di mais ha una data di scadenza sull’etichetta. Questa data ti informa su quanto tempo, come minimo, il prodotto rimarrà migliore in termini di qualità.

Quando si tratta di sciroppo di mais, rimane sicuro da consumare praticamente all’infinito. Se cercate qualche tipo di conferma di ciò, sentitevi liberi di controllare le FAQ di Karo Syrup. Il produttore dice che:

Lo sciroppo di Karo è sicuro da mangiare per un periodo indefinito sia che sia stato aperto o meno.

FAQ di Karo Syrup

Questo significa più o meno che finché non succede una catastrofe a questo dolcificante, sarà sicuro per il consumo. Naturalmente, con il tempo la qualità potrebbe degradarsi leggermente, ma questo è tutto.

Pianta
Sciroppo di mais (non aperto o aperto) Tiene bene indefinitamente
Versamento dello sciroppo sui pancake
(credit: Kobby Mendez)

Come capire se lo sciroppo di mais fa male?

Prima di tutto, cominciamo con un fatto importante: lo sciroppo di mais leggero può diventare giallognolo con l’età, e questo va benissimo. Non lo rende cattivo o rovinato.

Siccome lo sciroppo di mais ha una durata di conservazione indefinita, non va a male. A meno che, ovviamente, tu non voglia che vada a male e aggiunga acqua e qualche contaminante alla bottiglia.

Se conservi lo sciroppo correttamente e la bottiglia è intatta, è altamente improbabile che il dolcificante vada a male.

Tuttavia, se apri la bottiglia e noti che l’odore è spento, o ci sono particelle di origine sconosciuta che galleggiano sulla superficie, butta la bottiglia. La stessa cosa se sentite che c’è qualcosa che non va con lo sciroppo.

Come ho menzionato in molti articoli, le persone sono brave a individuare il cibo non sicuro. Quindi, se i vostri sensi di ragno formicolano, fidatevi di loro e scartate il dolcificante.

Se tutto sembra a posto, date un assaggio allo sciroppo prima di usarne una grande quantità, per assicurarvi che sia abbastanza buono in fatto di sapore. Se non lo è, lo sciroppo di mais ha superato i suoi limiti ed è ora di buttarlo via.