Definire la salute

La salute. Una piccola parola. Ma una parola per la quale persone diverse hanno significati diversi. La salute è un termine relativo. Per alcuni, è qualcosa con cui si nasce, mentre per altri è una scelta e alcuni possono anche dire che è il tuo stile di vita. Per alcuni, avere un fisico perfetto significa essere sani. Altri dicono che avere un buon metabolismo è indice di buona salute. Ci sono altri che pensano che non avere malattie sia ciò che significa essere sani. Mentre le ragazze adolescenti possono pensare che avere una figura a bastone e una pelle luminosa sia tutto per una buona salute, le loro controparti “gentiluomini” possono dire che avere sei pack abbs è ciò che definisce una buona salute.

Tante percezioni e punti di vista sulla salute, giusto?

Cerchiamo di restringere un po’ le cose per arrivare a qualcosa che può essere collegato a tutti.

Nel 1948, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definì la salute con una frase che viene usata ancora oggi.

“La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplicemente l’assenza di malattia o infermità”, OMS, 1948.

Nel 1986, l’OMS chiarì ulteriormente che la salute è:

“Una risorsa per la vita quotidiana, non l’obiettivo della vita. La salute è un concetto positivo che enfatizza le risorse sociali e personali, così come le capacità fisiche.”

Per dirla semplicemente, essere sani non significa solo essere liberi da qualsiasi tipo di malattia e da qualsiasi altro tipo di anomalia del corpo, ma significa anche avere una mente sana, buone relazioni con la famiglia, i coetanei e l’ambiente. Inoltre, essere sani significa avere un buon ruolo da svolgere nella società.

La salute può essere classificata in tre tipi:

1. Salute fisica – essere in forma fisicamente, cioè non avere malattie, avere una buona immunità alle malattie, ecc.

I componenti della salute fisica, che assicurano che una persona sia fisicamente in forma o sana, sono

Attività fisica: La maggior parte dei bambini e degli adulti sani dovrebbero essere attivi quotidianamente. Questo dovrebbe essere un mix di attività fisica nel tempo libero e di esercizio strutturato. Esempi di attività fisica nel tempo libero sono le escursioni, la bicicletta e le passeggiate. Esempi di forme più strutturate di esercizio fisico includono allenamento della forza, corsa e sport.

Nutrizione e dieta: Una dieta equilibrata dovrebbe contenere carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali. La restrizione di nutrienti specifici dovrebbe essere fatta solo sotto la supervisione di un professionista della salute autorizzato. I liquidi, idealmente sotto forma di acqua pulita, dovrebbero essere consumati regolarmente. I pasti e gli spuntini devono essere consumati durante il giorno e le porzioni devono essere ragionevoli.

Alcol e droghe: Le sostanze che alterano l’umore o altri processi corporei dovrebbero essere limitate o evitate. Quelli con tendenze alla dipendenza o altri rischi per la salute dovrebbero considerare la completa astinenza da queste sostanze.

Autocura medica: Articoli di base, come bende, pastiglie e farmaci antidolorifici da banco, dovrebbero essere facilmente accessibili da casa. Tosse a lungo termine, febbre o altri disturbi dovrebbero essere affrontati attraverso le cure primarie. Il trattamento di emergenza dovrebbe essere richiesto quando i segni e i sintomi sono significativi o pericolosi per la vita.

Riposo e sonno: Mentre l’attività regolare è essenziale per la salute fisica, permettere al corpo di riposare è altrettanto importante. Passare del tempo a rilassarsi o fare brevi sonnellini può aiutare a ringiovanire il corpo. Il sonno dovrebbe avvenire in un ambiente tranquillo e buio e dovrebbe durare circa 7-9 ore. Un sonno consistente che è molto più breve o più lungo di questa durata, o è di bassa qualità, può avere bisogno di essere affrontato da un professionista della salute.

2. Salute mentale – La salute mentale è definita come uno stato di benessere in cui ogni individuo realizza il proprio potenziale, può far fronte ai normali stress della vita, può lavorare in modo produttivo e fruttuoso, ed è in grado di dare un contributo alla sua comunità.

La salute mentale non è solo l’assenza di depressione, ansia o altri disturbi.

Dipende anche dalla capacità di:

godersi la vita

riprendersi dopo esperienze difficili

raggiungere l’equilibrio

adattarsi alle avversità

sentirsi sicuri e protetti

realizzare il proprio potenziale

3. Salute spirituale – Il benessere spirituale è una questione personale che coinvolge valori e credenze che danno uno scopo alla nostra vita. Mentre individui diversi possono avere una visione diversa di ciò che è lo spiritualismo, è generalmente considerato come la ricerca del significato e dello scopo nell’esistenza umana, che porta a lottare per uno stato di armonia con se stessi e gli altri mentre si lavora per bilanciare i bisogni interiori con il resto del mondo. Il percorso verso il benessere spirituale può coinvolgere la meditazione, la preghiera, le affermazioni o pratiche spirituali specifiche che sostengono la vostra connessione con un potere superiore o un sistema di credenze. Anche lo yoga e la meditazione possono aiutarvi a sviluppare il benessere spirituale.

Avere compassione, la capacità di amare e perdonare, l’altruismo, la gioia e la realizzazione vi aiutano a godere della vostra salute spirituale. La tua fede religiosa, i tuoi valori, le tue credenze, i tuoi principi e la tua morale definiscono la tua spiritualità.

Ecco qui – una migliore comprensione della salute e, si spera, un abbozzo di percorso per raggiungerla.