Curare se stessi dopo l’orchiectomia – Il Dr. David Samadi condivide i suoi consigli

Salute maschile
3 febbraio 2017 | Autore: Dr. David Samadi

Un’orchiectomia è un intervento chirurgico per rimuovere uno o entrambi i tuoi testicoli (testicoli). Questa procedura è principalmente fatta per trattare il cancro ai testicoli o il cancro alla prostata in stadio avanzato. Il cancro alla prostata ha bisogno di testosterone per crescere, quindi rimuovendo i testicoli aiuta a controllare la crescita del cancro alla prostata avanzato. Dopo la rimozione dei testicoli, il livello di testosterone nel sangue scende rapidamente. Le informazioni fornite di seguito aiutano a spiegare come prendersi cura di se stessi dopo l’orchiectomia.

Il tuo recupero

Puoi aspettarti di sentirti meglio ogni giorno, anche se potresti avere un dolore lieve o moderato per diversi giorni dopo l’intervento. Potresti aver bisogno di antidolorifici durante questo periodo. Il suo scroto sarà gonfio dopo l’intervento. Questo è normale. Il gonfiore di solito scompare entro 2-4 settimane. Dovrebbe essere in grado di fare la maggior parte delle sue normali attività dopo 2 o 3 settimane, ad eccezione di quelle che richiedono un grande sforzo fisico.

Curarsi a casa

Quando torna a casa, faccia quanto segue per garantire un recupero senza problemi:

  • Riposare quando si sente stanco. Dormire abbastanza ti aiuterà a recuperare.
  • Indossa il supporto scrotale con cui sei stato dimesso per 48 ore. Manterrà la medicazione in posizione e fornirà supporto per renderla più confortevole. Dopo 48 ore, indossa biancheria intima di stile breve.
  • Prendi i farmaci per il dolore che il tuo fornitore di assistenza sanitaria ha prescritto.
  • Prova a camminare ogni giorno. Inizia camminando un po’ di più di quanto hai fatto il giorno prima. Un po’ alla volta, aumenta la quantità di camminate. Camminare stimola il flusso sanguigno e aiuta a prevenire la polmonite e la costipazione.
  • Evitare attività faticose, come andare in bicicletta, fare jogging, sollevare pesi, o esercizio aerobico, per 2 o 3 settimane dopo l’intervento chirurgico.
  • Evitare di sollevare qualcosa che ti farebbe sforzare.
  • Non guidare per 1 o 2 settimane dopo l’intervento o fino a quando il medico dice che va bene.

Cura dell’incisione

  • Nella maggior parte dei casi, il medico userà punti di sutura che si dissolvono da soli in 1 o 3 settimane e non devono essere rimossi.
  • Puoi fare la doccia. Asciugare il taglio (incisione). Non fare il bagno per le prime 2 settimane, o fino a quando il medico ti dice che va bene.
  • Lavare la zona ogni giorno con acqua tiepida e sapone, e tamponare asciutto. Non usare perossido di idrogeno o alcool, che possono rallentare la guarigione. Coprire l’area con un bendaggio di garza fino a quando non smette di trasudare. Cambia la benda almeno una volta al giorno. La tua biancheria intima tiene il bendaggio in posizione.
  • Tenere l’area pulita e asciutta.

Follow-Up

Hai un appuntamento di follow-up circa 6 settimane dopo l’intervento. All’appuntamento il vostro medico:

  • vi esaminerà
  • vi chiederà come state e se avete avuto delle complicazioni

È anche la vostra occasione per fare delle domande. Scrivi tutte le domande che hai prima dell’appuntamento per aiutarti a ricordare cosa vuoi chiedere. Portare qualcuno con te può aiutarti a ricordare quello che dice il medico. Dopo il tuo primo controllo continuerai ad avere dei follow up per monitorare il tuo cancro. La frequenza dei controlli può variare. Chiedi al tuo medico quanto spesso hai bisogno di fare dei controlli e in cosa consistono.

Chi è l’autore

Dr. David Samadi

Dr. David Samadi attualmente supervisiona la divisione di salute maschile al St. Francis Hospital di Roslyn, New York. È un esperto di oncologia urologica e chirurgo robotico specializzato nell’individuazione, diagnosi e trattamento di malattie urologiche, cancro alla prostata, cancro ai reni e cancro alla vescica.