Cosa fare quando il tuo bambino vuole sempre essere tenuto in braccio

Nascere è difficile. È una transizione difficile. Immaginatelo. Hai passato tutta la tua vita in un posto caldo e confortevole. La luce è sempre un caldo rosso incandescente. Non devi mai pensare al cibo, mai. E anche quando defechi, viene semplicemente smaltito senza che tu lo sappia.

È uno stato costante di “essere tenuto”. E poi, improvvisamente, tutto crolla. Sei costretto ad attraversare uno spazio stretto in un paesaggio freddo e sterile. Luci forti e brillanti ti trafiggono gli occhi. Il fluido confortevole in cui hai vissuto la tua vita è ora aria fritta.

Il tuo corpo ora deve riscaldarsi da solo. Deve imparare a difendersi da invasori come virus e batteri. Fortunatamente, hai portato con te una piccola forza di difesa fino a quando non potrai coltivare la tua. Ma questo non cambia il fatto che la malattia e la morte sono sempre in attesa alla tua porta.

Ecco perché il tuo bambino vuole sempre essere tenuto in braccio. Non si è abituato al mondo. Il tuo mondo. E hanno bisogno di aiuto per la transizione.

Un nuovo modo di pensare al perché il tuo bambino vuole sempre essere tenuto in braccio

È come un nuovo vegetariano. Non possono smettere di mangiare carne a freddo. È una follia. Così, persone intelligenti hanno creato dei sostituti della carne per rendere la transizione un po’ meno dolorosa. Naturalmente, non sostituiranno mai la cosa reale. La carne sarà sempre carne. Ma, se vogliono fare la transizione, dovranno sacrificarsi un po’.

Ecco come dovreste pensare al vostro bambino. Come qualcuno che sta facendo una transizione in un mondo sconosciuto. Come un drogato che abbandona la sua droga preferita. Sarà un po’ difficile. Ma non dovrebbero smettere a freddo.

Ma il problema con il bambino che vuole sempre essere tenuto, è che i medici saltano direttamente alle coliche quando i genitori preoccupati chiedono consiglio.

Alcuni medici mettono in dubbio la validità di queste diagnosi. Soprattutto perché dicono che il 50% dei bambini ha questa condizione “anormale” chiamata colica. Suona più come un’epidemia, se fosse vero che così tanti bambini hanno le coliche.

Lo scenario più probabile è quello menzionato nel primo paragrafo di questo articolo. Il bambino che vuole sempre essere tenuto in braccio sta attraversando una transizione difficile. E molti genitori cercano la risposta facile.

Ora, non stiamo dicendo di diffidare del vostro medico. Ma tirare fuori pensieri alternativi non è mai una brutta cosa.

Cosa provare prima di dare per scontato che siano coliche

Il periodo subito dopo la nascita fino ai tre mesi di età è comunemente chiamato “quarto trimestre”. Anche questo è un periodo di incredibili cambiamenti per il tuo bambino. Ed è probabilmente il momento in cui il tuo bambino vuole sempre essere tenuto in braccio.

Ma ci sono alcune cose che puoi fare per facilitare questa transizione. E se tutto va bene, non dovrai accumulare un conto così salato dal medico per curare qualcosa che potrebbe anche non esserci.

Contrazioni

In quell’ultimo periodo della sua vita nell’utero, il tuo bambino ha sperimentato costantemente il movimento. Sono diventati abbastanza innamorati di questa sensazione. Ma quando i bambini escono dal grembo materno, una delle cose che gli manca è il movimento.

Cosa tendono a fare i genitori ai bambini quando li stendono? Li mettono su qualcosa che si muove? No. Li mettono su un oggetto abbastanza solido e fermo chiamato letto, o una culla, o anche sul pavimento con una coperta.

Il tuo bambino trova questa mancanza di movimento inquietante. Il tuo bambino vuole sempre essere tenuto in braccio perché è preferibile alla lastra fredda e immobile su cui di solito li metti.

Invece, prova a metterli in una culla a dondolo, o a farli ondeggiare dolcemente tra le tue braccia da un lato all’altro. Anche un giro in macchina può aiutarli ad addormentarsi e a non essere così esigenti.

I rumori

Immagina di essere dentro una grande macchina pompatrice ogni volta che dormi. Presto non sarai più in grado di dormire senza il rumore delle pompe. Questo è quello che succede quando il tuo bambino vuole sempre essere tenuto in braccio. Vogliono essere più vicini al tuo cuore.

Può sembrare smielato, ma hanno bisogno di suoni familiari per addormentarsi.

Alcuni servizi musicali offrono musica appositamente per questo scopo. Queste canzoni possono includere battiti cardiaci, suoni dell’acqua e altri suoni ritmici.

Baby Yoga

Come fanno certe giostre al parco divertimenti a simulare il volo? Tenendoti sopra lo spazio, giusto?

Il tuo bambino è stato appeso essenzialmente in un compartimento a gravità zero per i nove mesi nell’utero. E molti stimoli sono stati bloccati dal tuo corpo.

Questo è un doppio consiglio. Il vostro bambino vuole sempre essere tenuto in braccio, ma questo non funziona sempre, vero? Invece, tieni il tuo bambino a faccia in giù. Lasciatelo sdraiato sul vostro braccio con la testa delicatamente appoggiata all’incavo del vostro braccio e le braccia e le gambe penzoloni.

Non solo questa è una posizione rilassante, ma gli dà un senso di assenza di peso e non avrà la vostra faccia nella sua per tutto il tempo.

Una possibile ragione per cui questo funziona: la permanenza dell’oggetto. La permanenza dell’oggetto è il motivo per cui il bubù è così divertente per i bambini. Fino a circa otto mesi di età, un bambino non ha il concetto dell’esistenza di oggetti al di fuori della sua vista. Quando metti la tua faccia dietro le mani, la tua faccia cessa di esistere per il bambino.

Forse non avere la tua faccia costantemente davanti alla loro è un modo per aiutarli a dimenticare lo strano mondo in cui si trovano e a dormire.

Cibo

Infine, il tuo bambino potrebbe semplicemente avere fame. Dimenticate il programma di alimentazione. Dimenticate che finisca anche il biberon. Potrebbe semplicemente aver bisogno del conforto del capezzolo per farglielo passare.

Questa è una parte naturale e importante del “quarto trimestre”. Aiuta le ossa del cranio a tornare nella posizione naturale dopo la nascita.

Se non stai allattando al seno, una buona formula potrebbe essere una buona cosa. Specialmente se hai bisogno di qualcosa da nutrire in un pizzico.

Conclusione:

Il tuo bambino sta solo cercando di affrontare la durezza di questo nuovo mondo. Aiutalo a superarla. Dagli tutto l’amore e la cura che puoi.