Cosa devono sapere i padroni di casa sulle tasse di affitto in ritardo e sui periodi di grazia

Cosa succede se l’inquilino ancora non paga dopo il periodo di grazia?

Se l’inquilino ancora non ha pagato l’affitto dopo il periodo di grazia ci sono alcune cose che potete e dovete fare.

  1. Se previsto dal contratto d’affitto, applicate la vostra tassa di mora.
  2. Avvertiteli formalmente del ritardo nel pagamento dell’affitto.
  3. Iniziate a chiedere lo sfratto.

Anche se questa è la prima e unica volta che pagano l’affitto in ritardo, stanno violando il contratto d’affitto, un documento firmato e legalmente vincolante. Se il vostro inquilino non paga l’affitto in tempo, allora avete il diritto di iniziare a perseguire uno sfratto.

In genere, i proprietari non vogliono sfrattare i loro inquilini. Il processo è lungo, arduo e costoso. Tuttavia, se un inquilino non sta pagando l’affitto per diversi mesi, allora si può desiderare di perseguire uno sfratto prima piuttosto che dopo, in modo da poter ottenere un mandato del tribunale per il rimborso dell’affitto arretrato, nonché ottenere nuovi inquilini nella proprietà.

Come si determina se l’affitto è ufficialmente in ritardo?

Ci sono diversi punti in cui si può determinare che l’affitto è ufficialmente in ritardo. Per esempio, se un inquilino ti manda un assegno prima della scadenza dell’affitto, ma non arriva fino alla fine del tuo periodo di grazia, quell’affitto è in ritardo?

Dovresti decidere in quale punto l’affitto è considerato in ritardo e assicurarti di comunicarlo ai tuoi inquilini.

Questi sono tre indicatori che potreste scegliere di utilizzare per determinare se l’affitto è in ritardo o meno:

  • La data in cui il pagamento è iniziato;

Questo è il giorno in cui l’inquilino programma il pagamento o l’inquilino invia l’assegno.

  • Quando il pagamento viene ricevuto;

Per i pagamenti online, questo è quando il denaro entra effettivamente nel vostro conto. Per gli assegni, questo è quando ricevi l’assegno.

Siate consapevoli che come padrone di casa siete voi a determinare il metodo di pagamento dei vostri inquilini, quindi se sapete che il processo che avete scelto richiede una media di 3 giorni per essere ricevuto, allora tenetelo a mente e se avete intenzione di usare questo indicatore, assicuratevi che i vostri inquilini lo sappiano.

  • Quando il pagamento è stato liquidato;

Questa è spesso una considerazione sensata perché con alcuni tipi di pagamento gli inquilini possono recuperare il loro pagamento o, nel caso degli assegni, il pagamento potrebbe essere respinto. Il denaro deve essere trasferito con successo sul vostro conto bancario ed essere accessibile a voi prima che possiate davvero dire che l’affitto è stato pagato.

Raccomandiamo di considerare tutti e tre questi punti quando si pensa alla riscossione dell’affitto.

I nostri consigli per gestire le spese di ritardo e i periodi di grazia

  • Siate chiari nella vostra politica;

Assicuratevi che il periodo di grazia e la politica delle spese di ritardo siano delineati e dettagliati legalmente nel vostro contratto di locazione. Più di questo, assicuratevi che i vostri inquilini capiscano come devono pagare l’affitto, qual è la data limite per il pagamento dell’affitto e le conseguenze dei pagamenti in ritardo.

  • Siate rigorosi nell’applicazione;

Se il vostro inquilino è in ritardo e voi non applicate la vostra politica di affitto in ritardo, non c’è motivo per loro di credere che lo farete la prossima volta. In questo modo, la motivazione del ritardo nell’affitto viene rimossa. Assicuratevi di essere severi e che i vostri inquilini capiscano la gravità della violazione del contratto d’affitto.

  • Siate comprensivi;

Alla fine della giornata, volete che i vostri inquilini paghino il loro affitto. Quindi sii comprensivo e comunicativo per assicurarti che paghino l’affitto in tempo.

  • Parla con il tuo creditore;

Hai delle bollette da pagare per la tua proprietà in affitto, spesso dovute all’inizio del mese. Potete anche chiamare il vostro creditore e chiedere di cambiare la data di scadenza dei pagamenti del vostro mutuo al 15 del mese andando avanti. Questo è un modo comune in cui i proprietari alleviano lo stress di ricevere i pagamenti dell’affitto il primo del mese, specialmente quando c’è un periodo di grazia legale di cinque giorni.

Utilizzare Landlord Studio Automation per pagare l’affitto in tempo.

Ci sono diverse funzioni in Landlord Studio che possono essere usate per aiutarti a tenere traccia della riscossione dell’affitto e dei pagamenti in ritardo.

Impostazioni di email automatiche di promemoria dell’affitto con Landlord Studio

Queste email vengono inviate automaticamente quando le imposti per ricordare o inseguire gli inquilini. Per esempio, potresti impostare un’email da inviare 3 giorni prima della scadenza dell’affitto come un gentile promemoria che l’affitto è dovuto il primo del mese. Oppure potresti impostare un promemoria per il ritardo dell’affitto per avvisare che l’affitto non è stato pagato alla fine del periodo di grazia.

Oltre a questo, puoi impostare tasse di ritardo nell’app per applicare automaticamente ad una proprietà se l’inquilino non paga l’affitto in tempo.