Cos’è l’animismo? Definizione ed esempi

Animismo significa che tutte le cose, animate o inanimate, contengono uno spirito o un’anima. L’animismo crede nell’esistenza di anime buone e cattive, e le religioni antiche usavano spesso incantesimi e incantesimi per allontanare gli spiriti malvagi e invitare la compagnia di quelli buoni.

Per ricevere il buon favore degli spiriti benevoli e per sfuggire alla presa di quelli dannosi, gli uomini devono, secondo l’animismo, adorare tali esseri e offrire sacrifici e rituali per placare tali spiriti. Come le antiche religioni greche, era placare o affrontare le conseguenze. Non c’era amore, grazia o perdono in queste cose.

Sono stato introdotto per la prima volta all’idea dell’animismo quando ho compiuto sei anni e ho guardato la versione Disney di Pocahontas. In una delle canzoni, il protagonista canta di come ogni roccia, ogni albero, ogni creatura sulla terra abbia una vita e uno spirito.

Le religioni animiste nella storia

L’animismo è legato all’esistenza dell’idolatria. L’idea che uno spirito possa invadere un’immagine d’oro, pietra o legno è intessuta nel tessuto di quasi tutte le civiltà antiche (Daniele 5:4). Lo vediamo nel caso di molti dei nemici di Israele. I Cananei adoravano Baal (Salmo 106:28). Gli Assiri lodavano Dagon (Giudici 16:23), la lista dei nemici e delle loro pratiche di animismo continua per tutti i 66 libri.

Le pratiche animistiche includevano il sacrificio di bambini, il sacrificio di animali, incantesimi, incantesimi, tra gli altri rituali che punteggiano la narrazione del Vecchio e del Nuovo Testamento.

Si deve notare che non tutti mettono l’animismo sotto la stessa definizione. Il modo in cui lo si definisce gioca un ruolo importante nel modo in cui lo vediamo giocare oggi nel mondo. Per chiarezza, questo articolo definisce l’animismo come il culto di falsi dei, in particolare la credenza in cui il cosiddetto dio può abitare qualcosa di inanimato o animato.

Animismo oggi

Anche se il politeismo e l’animismo sembrano un elemento del passato, l’animismo in realtà pervade diverse grandi religioni oggi. Di seguito, l’articolo evidenzierà alcune di queste religioni. Tenete a mente che coloro che aderiscono a questi sistemi di credenze probabilmente non saranno d’accordo sul fatto che rientrano sotto l’ombrello animista:

  • Induismo – Quando sono entrato per la prima volta in un tempio indù per una lezione universitaria, ho notato un certo numero di ciò che ho percepito essere idoli lungo le pareti. Secondo la mia guida turistica, gli indù credevano che gli spiriti potessero abitare quegli oggetti inanimati, e per questo li vestivano e offrivano sacrifici di cibo e denaro.
  • Movimenti New Age – Questo movimento spirituale che ha invaso l’Occidente nella seconda metà del XX secolo crede in diversi principi animisti, come la presenza di uno spirito in tutte le cose. Certo, la New Age racchiude diversi movimenti, e non tutti possono avere un atteggiamento animistico così forte come altri.
  • Shinto – L’idea degli spiriti dei morti che influenzano la vita dei vivi rientra nella categoria animistica, una credenza che lo Shinto, e diverse altre forme di spiritualità, ritiene essere vera.

Cosa ha da dire la Bibbia sull’animismo?

Anche se Dio dà un’anima a tutti gli esseri umani, la Bibbia chiarisce che esiste un solo e unico Dio (Genesi 1:1).

Dio ha parlato spesso contro le religioni animiste nell’Antico e nel Nuovo Testamento, e si è arrabbiato con gli Israeliti per aver seguito le orme di alcune (Numeri 25:3). Gli israeliti che partecipavano a tali pratiche spesso affrontavano la morte. L’idea che qualsiasi potere al di fuori della giurisdizione di Dio legiferi sul proprio futuro va contro la sovranità e l’onnipotenza di Dio.

Se ci impegniamo in pratiche animistiche, non solo non rispettiamo il potere di Dio, ma giochiamo anche con il fuoco.

I demoni hanno una forte influenza su tali rituali e sistemi. Hanno forti legami con l’occulto, la stregoneria, i medium, gli incantesimi e altri oggetti associati a questa religione. Chiunque si impegni con queste cose invita all’attività demoniaca.

Anche se riconosciamo che le forze spirituali possono interagire nella nostra vita quotidiana, dobbiamo capire che Dio ha creato ogni cosa dentro e fuori la terra. Niente può sfuggire al Suo potere e niente può sopraffarlo. A differenza degli animisti, non dobbiamo placare oggetti inanimati per evitare che ci venga fatto del male. Possiamo confidare in un Dio che offre la grazia ai peccatori e che esercita il potere su tutte le cose. Sì, anche su ogni roccia, albero e creatura di cui cantava Pocahontas.

Perché dovremmo preoccuparci dell’animismo?

L’animismo ha un modo di insinuarsi nella cultura pop, che ce ne rendiamo conto o no. Nel film Pocahontas, il personaggio principale canta di come ogni creatura vivente contenga uno spirito. Anche se non conosciamo qualcuno che pratica l’animismo, la New Age e le religioni orientali hanno trovato il modo di tessere queste idee nel tessuto stesso della nostra società. Se non conosciamo le altre visioni del mondo che ci circondano, possiamo cadere preda del nemico.

Satana si aggira come un leone ruggente. Si aggira come un leone ruggente. Non lo vediamo arrivare a meno che non stia per balzare.

Ma sappiamo anche che Satana ha operato nello stesso modo fin dall’inizio dei tempi, e spesso usa lo stesso bagaglio di trucchi. L’animismo è esistito nel corso della storia, e ogni tanto si ripresenta con la sua brutta faccia. Dovremmo conoscerlo perché la mancanza di conoscenza ci impedisce di rimuovere qualsiasi idea animista nella nostra vita.

In secondo luogo, dovremmo conoscere l’animismo perché è importante che non creiamo figure di uomini di paglia di altre religioni. Quando testimoniamo a persone che hanno diverse visioni del mondo, dovremmo capire perché credono in quello in cui credono. Niente può allontanare di più qualcuno da una conversazione teologica se si presentano idee ignoranti su ciò in cui credono. Come Paolo e la statua al dio sconosciuto, possiamo usare le idee condivise come punto di partenza quando si tratta di parlare di Dio.

Infine, dobbiamo ricordare che il nostro Dio è uno. Anche se i demoni possono esercitare una certa quantità di potere, essi impallidiscono in confronto è un eufemismo quando sono posti contro il potere del nostro Dio onnipotente. Sappiamo che il nostro Dio non è confinato da legno, pietra o oro. Egli è immateriale.

L’antimateria ha molte varianti, e se non stiamo attenti, può trovare la sua strada nel nostro vernacolo. Il mio miglior suggerimento per i lettori è di analizzare quanto più possibile su queste religioni. Poi confrontate quello che dicono con quello che dice la Bibbia e vedete come il messaggio del Vangelo sia speranzoso al confronto. Satana usa spesso gli stessi trucchi nella storia perché sa che la gente cadrà per lui. Chiedete a Dio il discernimento e le parole giuste da dire quando incontrate qualcuno che crede nell’animismo.

Hope Bolinger è un agente letterario di C.Y.L.E. e una recente laureata del programma di scrittura professionale della Taylor University. Più di 300 dei suoi lavori sono stati presentati in varie pubblicazioni che vanno da Writer’s Digest a Keys for Kids. Ha lavorato per varie case editrici, riviste, giornali e agenzie letterarie e ha curato il lavoro di autori come Jerry B. Jenkins e Michelle Medlock Adams. La sua rubrica “Hope’s Hacks”, consigli e trucchi per evitare il blocco dello scrittore, raggiunge più di 2.700 lettori settimanali ed è presente mensilmente sul blog di Cyle Young, che riceve più di 63.000 visite mensili. Il suo Daniel dei giorni nostri, “Blaze,” (Illuminate YA) è appena uscito. Scopri di più su di lei qui.

Foto: GettyImages/winyuu