Condizioni cardiache infantili e trattamenti

I test diagnostici a cui si sottopone il vostro bambino aiuteranno il cardiologo a determinare se è effettivamente presente un problema e se si tratta di un difetto congenito o di una malattia cardiaca.

Difetti cardiaci congeniti

I difetti congeniti sono anomalie nella formazione del cuore e/o dei suoi principali vasi sanguigni. Questi difetti sono presenti alla nascita in otto bambini su 1000, ma possono passare inosservati per molti anni. Le anomalie vanno da difetti semplici, come un piccolo foro nella parete tra due camere del cuore, a problemi più complessi. Ecco una lista di difetti cardiaci congeniti comuni:

  • Stenosi della valvola aortica (AVS)
  • Defetto del setto atriale (ASD)
  • Coartazione dell’aorta (CoA)
  • Defetto del canale atrioventricolare completo (CAVC)
  • d-Trasposizione delle grandi arterie
  • Anomalia di Ebstein
  • Sindrome del cuore sinistro ipoplasico
  • I-Trasposizione delle Grandi Arterie
  • Dotto arterioso patente (PDA)
  • Atresia polmonare
  • Stenosi della valvola polmonare
  • Difetti del singolo ventricolo
  • Tetralogia di Fallot
  • Connessione anomala totale Connessione Venosa Polmonare Anomala (TAPVC)
  • Atresia Tricuspide
  • Truncus Arteriosus
  • Defetto del Setto Ventricolare (VSD)

Malattia del Cuore

La malattia del cuore nei bambini può essere causata da una varietà di fattori, comprese le infezioni virali e le anomalie cromosomiche. Spesso, la malattia cardiaca si sviluppa come complicazione di altre malattie o condizioni mediche.

Opzioni di trattamento

Una volta che il problema di tuo figlio è stato diagnosticato, il passo successivo è quello di correggerlo. Per alcuni bambini, nessun intervento immediato sarà necessario. Per altri, la terapia raccomandata potrebbe essere quella farmacologica, il cateterismo interventistico o la chirurgia.

Medicinali

  • Inibitori dell’ACE (enzima di conversione dell’angiotensina) – Gli ACE inibitori agiscono per rilassare il tono delle arterie in tutto il corpo, abbassando la pressione sanguigna e riducendo il carico di lavoro del cuore. Sono utili nel trattamento dell’insufficienza cardiaca e della pressione alta. I farmaci comunemente usati in questa classe sono captopril, enalapril e lisinopril.
  • Antiaritmici – Un gruppo di farmaci usati per trattare le irregolarità del battito cardiaco.
  • Beta bloccanti – Una classe di farmaci usati per trattare vari disturbi associati al sistema circolatorio. Questi farmaci smussano gli effetti dell’adrenalina e rallentano la frequenza cardiaca, rilassano la pressione nei vasi sanguigni e diminuiscono la forza delle contrazioni cardiache. Sono utili per trattare l’insufficienza cardiaca, la pressione alta e alcuni disturbi del ritmo cardiaco. Sono anche usati per controllare l’emicrania e gli svenimenti. Questo grande gruppo comprende propranololo, atenololo e metoprololo.
  • Digossina – Uno dei più antichi farmaci per il cuore, la digossina (una forma di digitale) rende la contrazione del muscolo cardiaco più forte e più efficiente, rallenta la frequenza del battito cardiaco e aiuta a rimuovere il liquido in eccesso dai tessuti del corpo. A volte è usata per trattare l’insufficienza cardiaca e alcune aritmie. La lanoxina è un farmaco comune in questa classe.
  • Diuretici – Nei bambini, i diuretici sono il farmaco più comunemente usato per gestire gradi da lievi a moderati di insufficienza cardiaca congestizia. Questi farmaci aiutano il corpo a liberarsi di acqua e sale. Inclusi in questo gruppo sono furosemide (“Lasix”), bumetanide e spironolattone.

Cateterismo interventistico

Per molti bambini con problemi di cuore, la chirurgia era l’unica opzione di trattamento. Oggi, le procedure minimamente invasive, come il cateterismo interventistico, sono spesso considerate la prima scelta di trattamento e vengono eseguite di routine al posto della chirurgia. Il cateterismo interventistico può fornire una soluzione permanente per alcune condizioni o una soluzione a breve termine per i bambini che avranno bisogno di un intervento chirurgico in seguito.

Cateterismo diagnostico vs cateterismo interventistico

Qual è la differenza? In termini di ciò che il vostro bambino sperimenterà e di come vi preparerete per la procedura, c’è poca, se non nessuna, differenza tra cateterismo diagnostico e interventistico. In entrambe le procedure, cateteri sottili e flessibili vengono inseriti in una vena o in un’arteria nella zona inguinale e guidati fino al cuore.

Cateteri a palloncino e stent possono essere usati per aprire valvole o arterie ristrette. Ci sono anche bobine e dispositivi speciali introdotti attraverso il catetere, usati per tappare vasi sanguigni indesiderati e fori nella parete tra le camere del cuore.

Tipi di problemi cardiaci risolti

I comuni problemi cardiaci congeniti e acquisiti che a volte possono essere trattati con il cateterismo interventistico includono:

  • Vasi collaterali anomali
  • Defetto del setto atriale (ASD)
  • Stenosi aortica
  • Coartazione dell’aorta (CoA)
  • Fistola coronarica
  • Fenestrazione Fontan
  • Dotto arterioso patente (PDA)
  • Stenosi polmonare periferica
  • Malformazione artero-venosa polmonare (AVM)
  • Stenosi polmonare
  • Defetto del setto ventricolare (VSD)

Chirurgia del cuore

Per alcune malattie e anomalie del cuore, il miglior trattamento è la chirurgia. Le procedure di chirurgia cardiaca sono generalmente classificate come a cuore chiuso o a cuore aperto. Anche l’impianto di pacemaker è considerato una procedura chirurgica minore.