Comprendere lo sbrigliamento: Una parte importante della guarigione delle ferite

Lo sbrigliamento comporta la rimozione del tessuto necrotico per promuovere la guarigione della ferita.

Durante la guarigione della ferita, l’area interessata può essere invasa da tessuto necrotico – o morto. Questo può essere dannoso per la capacità del corpo di recuperare e sviluppare nuova pelle, quindi lo sbrigliamento può essere necessario per rimuovere il materiale morto. In questo modo, lo sbrigliamento è essenziale per preparare il letto della ferita a promuovere una guarigione rapida ed efficiente.

Perché lo sbrigliamento è importante?

Lo sbrigliamento promuove il processo di guarigione della ferita in vari modi. Non solo la pelle morta inibisce lo sviluppo di nuovo tessuto sano, ma rende l’area interessata più suscettibile alle infezioni. Può anche nascondere i segni dell’infezione, poiché il tessuto morto può aumentare l’odore e l’essudato, rendendo più facile la diffusione di batteri e altri invasori estranei dannosi.

Come funziona il debridement?

A volte, il debridement avviene naturalmente da solo grazie alla capacità del corpo di liberarsi del tessuto morto. Tuttavia, più spesso, richiede una procedura medica. Ci sono due diverse categorie di sbrigliamento: attivo e autolitico. Lo sbrigliamento autolitico comporta l’applicazione di idrocolloidi e idrogeli per aumentare l’umidità nell’area colpita al fine di degradarla in modo che il corpo deslumi naturalmente il tessuto morto. Il debridement attivo implica la rimozione manuale del materiale necrotico, ed è disponibile in diversi tipi di procedure, come:

  • debridement chirurgico: Durante questa operazione, un medico rimuoverà completamente il materiale necrotico usando un bisturi e un forcipe, ottenendo un letto di ferita sanguinante.
  • Sbrigliamento affilato: Questo è simile allo sbrigliamento chirurgico, tranne che comporta l’uso di forbici chirurgiche.
  • Terapia larvale: I vermi o le loro larve vengono posti sul sito della ferita e mangiano la pelle morta, lasciando il tessuto sano dietro di sé.

Come faccio a sapere quando è necessario lo sbrigliamento?

Non tutte le ferite sono adatte allo sbrigliamento. Secondo Nursing Times, le ferite acute generalmente non richiedono la rimozione del tessuto morto, mentre le ferite croniche come quelle delle gambe o le ulcere da pressione hanno più probabilità di aver bisogno di rimuovere manualmente il materiale necrotico. Tuttavia, è necessaria una valutazione completa da parte di un medico qualificato per determinare se è necessaria questa procedura per facilitare la guarigione della ferita. Entrano in gioco anche fattori come le condizioni generali di salute del paziente, le dimensioni e la posizione della ferita, la possibilità di infezione della ferita e la presenza di essudato.

Advanced Tissue è il leader nazionale nella fornitura di materiali specializzati per la cura delle ferite ai pazienti.