Come il polline ci fa starnutire e ansimare

Sudorazione da allergie? Non sei solo

Sembra che non appena finiscono gli starnuti e l’affanno di una stagione, inizia quella successiva. E così va. La stagione invernale del raffreddore e dell’influenza che ha devastato il paese è stata un disastro. Ora, ci stiamo godendo giornate più lunghe, più sole e il ciclo di riproduzione della natura al lavoro. Il che significa che la stagione dei pollini è alle porte. Basta guardare fuori. Allergie e affanno vanno tipicamente di pari passo con l’arrivo del clima più caldo.

Gli stati più freddi hanno iniziato a vedere le piante rilasciare polline a febbraio e marzo. Anche gli alberi stanno ora producendo allergeni e all’inizio dell’estate, le piante erbacee stanno rilasciando polline nell’aria e nelle vie respiratorie delle persone.

Secondo la Food & Drug Administration degli Stati Uniti, quasi 36 milioni di persone soffrono di allergie stagionali, la principale allergia è la febbre da fieno – o rinite allergica – la reazione del corpo al polline. Quei piccoli granelli di sostanza spesso gialla (anche se a volte blu, rossa o viola) in polvere, così critici per la fecondazione e la creazione di nuove piante e frutti (mele, mirtilli, kiwi e altro), possono anche causare un sacco di miseria. Starnuti, congestione nasale e prurito agli occhi, al naso e alla gola sono segni rivelatori di un’allergia al polline e, in alcuni casi, possono scatenare asma e affanno. Come può un granello microscopico fare tutto questo? Diamo un’occhiata a come le allergie e l’affanno sono strettamente correlati.

Come le allergie possono causare l’affanno

Formato all’interno della parte maschile di un fiore, il lavoro di ogni granello di polline è quello di portare il DNA della pianta maschile alla parte femminile di un fiore per la fecondazione. Gli impollinatori, come gli insetti, gli uccelli e le api sono portatori fondamentali, ma è il vento che trasforma il polline in una macchina che scatena l’allergia.

Le piante, e specialmente le erbe, gettano nell’aria letteralmente miliardi di particelle di polline che inevitabilmente si depositano nel naso e nella bocca delle persone. Ed è qui che inizia la battaglia.

Il polline non sta cercando di iniziare una battaglia. In realtà è innocuo. Ma il nostro corpo vede queste particelle come una minaccia e chiama immediatamente gli anticorpi, chiamati istamine, per venire in nostra difesa. Il risultato? Un aumento del flusso sanguigno e dell’infiammazione, che può causare l’affanno da allergia. L’istamina segnala al tuo cervello di starnutire per cercare di sbarazzarsi del polline. Le tue membrane iniziano a produrre più muco, lasciandoti con un naso che cola o chiuso. Il muco scorre anche giù per la gola e ti fa tossire. Quelle istamine, che è solo il tuo sistema immunitario che cerca di proteggerti, possono anche causare il prurito agli occhi e al naso.

Come trattare il respiro affannoso da allergie

Antitistamine. Non è una sorpresa che la prima linea di trattamento del respiro sibilante da allergia per la maggior parte delle persone sia un antistaminico che riduce o blocca le istamine e i sintomi che producono. Questi possono essere compresse, liquidi, spray o gocce. Funzionano meglio se rimangono nel tuo sistema.

Neti Pot. Il risciacquo con acqua salata calda può aiutare a liberare i passaggi nasali dal muco in eccesso e dagli allergeni come il polline.

Evitare di stare all’aperto tra le 5 e le 10 del mattino. Questo è il momento in cui il conteggio dei pollini è solitamente più alto, ma anche i giorni con un basso conteggio di pollini possono scatenare le allergie se il vento soffia.

Fare una doccia notturna. Durante la stagione delle allergie, lavare il polline dai tuoi capelli durante la notte lo terrà lontano dal tuo cuscino e dalle tue vie respiratorie.

Iniezioni di allergia. Controlla con il tuo medico per vedere se questo trattamento è giusto per te.

Quando vedere un medico per le allergie e l’affanno

Se hai altre condizioni di salute croniche, vedi un medico per vedere quali farmaci da banco (OTC) possono o non possono essere giusti per te. Inoltre, se le medicine OTC e altre misure ragionevoli non ti stanno fornendo sollievo per il respiro sibilante dalle allergie, è il momento di vedere un medico. Le allergie stagionali non trattate possono portare ad altri problemi come l’asma, l’eczema, la sinusite, le infezioni dell’orecchio e le emicranie.

American Family Care, il principale fornitore della nazione di cure urgenti, cure primarie accessibili e medicina del lavoro, può aiutarvi a trovare risposte e sollievo ai vostri sintomi di allergia. Siamo aperti sette giorni alla settimana e offriamo orari prolungati, rendendoci la vostra fermata conveniente per l’assistenza sanitaria!