Come farti piacere un gatto: 6 facili consigli

I gatti sono creature misteriose. Cosa succede dietro quegli incantevoli occhi gialli? E perché scappano quando vogliamo solo coccolarli? Che tu sia proprietario di un gatto o semplicemente abbia un’affinità con gli animali domestici dei tuoi amici, probabilmente hai affrontato la sfida di conquistare un felino reticente. È probabile che non sia con te personalmente che il gatto ha un problema, ma con il tuo comportamento.

“Molte volte, le ragioni del comportamento di un gatto sono dovute a ciò che le persone fanno o non fanno”, dice Marilyn Krieger, consulente certificata del comportamento dei gatti presso The Cat Coach.

Con l’aiuto di alcuni esperti, abbiamo compilato una lista di consigli che faranno mangiare i gatti dal palmo della mano in pochissimo tempo – letteralmente e figurativamente.

Guarda il tuo linguaggio del corpo

Se un gatto prova paura, è più probabile che si nasconda o ti eviti. Quando si saluta un nuovo felino per la prima volta, è importante farlo sentire a suo agio. “I gatti sono piccole cose rispetto alle persone”, dice Krieger, “quindi è molto importante che si sentano sicuri e protetti.”

Dr. Marci Koski, Ph.D., un professionista certificato del comportamento felino e dell’addestramento presso Feline Behavior Solutions, è d’accordo. “Quando incontro un nuovo gatto, la prima cosa che faccio è accovacciarmi e salutare il gatto al suo livello”, dice. “Farsi più piccoli è meno intimidatorio.”

Koski dice anche che è importante controllare il linguaggio del corpo. “Il contatto visivo diretto può essere considerato intimidatorio o addirittura aggressivo”, dice. “Anche il linguaggio del corpo che si concentra direttamente sul gatto può sembrare in qualche modo conflittuale.”

La vostra migliore scommessa? Giocare duro per ottenere. “Non prestarle attenzione”, consiglia Koski, “ti raggiungerà a suo tempo”.

Lascia che il gatto ti avvicini

I gatti possono essere irresistibilmente adorabili. Ma per quanto tu possa desiderare di salutare Palla di Neve con un grande abbraccio, non farlo. “Questo è un errore comune per le persone che amano i gatti”, dice Krieger. “Si avvicineranno al gatto e lo metteranno all’angolo, cercheranno di accarezzarlo e di conquistarlo”. In questa situazione, spiega, le vostre avances saranno ignorate o causeranno la fuga del gatto.

Invece di fare una linea retta per il gatto, incoraggiate il felino a venire verso di voi, dice Krieger. “Accovacciatevi o sedetevi, e poi allungate il dito indice verso il gatto”, spiega.

La prossima cosa da fare, aggiunge Koski, è lasciare che il gatto vi annusi. “O appoggiate la mano sul pavimento, tesa in modo che non debba avvicinarsi troppo”, suggerisce. Da lì, si può iniziare ad accarezzare o grattare la testa del gatto – ma con calma. “Fate amicizia al ritmo del gatto”, dice Koski, “se si allontana, lasciatelo andare”. La chiave è lasciare che sia il gatto a stabilire il tono dell’interazione, e dargli lo spazio per rilassarsi.

Osserva ciò che piace e non piace al gatto

Proprio come le persone, i gatti hanno personalità e preferenze molto diverse. Se incontri il gatto di un amico o di un’altra persona significativa, puoi fare domande; se stai adottando un nuovo gatto, dovrai prenderti il tempo per osservare i comportamenti del gatto e farti un’idea di ciò che gli piace.

“Anche un gatto timido ma curioso ha il potenziale per diventare il tuo prossimo migliore amico se fai le cose con calma e costruisci la fiducia”, dice Koski. Ci si può ingraziare scoprendo cosa piace a quel particolare gatto. “Se al gatto piace essere spazzolato, allora puoi spazzolare il gatto”, suggerisce Krieger, “qualunque cosa sia, allora è quello che puoi fare per incoraggiare il gatto a farsi avanti.”

Koski offre un consiglio per il semplice petting: “La maggior parte dei gatti ama essere strofinata sulla fronte, intorno alle orecchie, al collo e alle guance”, dice, “quindi concentrati su queste aree con un nuovo gatto.”

Mantieni la calma e resta positivo

Se sei una “persona da cani”, potresti essere abituato a interagire con gli animali domestici in modo nervoso ed eccitato. Ma secondo i nostri esperti, questo tipo di comportamento tende a far scappare i gatti. Non fare movimenti, gesti o suoni improvvisi, dice Koski. “Più prevedibile potete essere nelle vostre azioni, più il micio si fiderà di voi”, dice.

Oltre a rimanere freddi come un cetriolo, Krieger consiglia di impegnarsi in comportamenti che i gatti possono associare a risultati positivi. Krieger raccomanda di dare al gatto del cibo o una leccornia come saluto e di prendere l’abitudine di usare il nome del gatto. “

Utilizza strategicamente i regali


Questo è abbastanza semplice: dai un boccone gustoso al gatto e sarà più propenso a scaldarsi. Tuttavia, questo non significa inondare il gatto di bocconcini tutto il giorno. Koski raccomanda di usare i bocconcini strategicamente “per premiare le buone interazioni sociali con te, o per invogliare un gatto più timido ad avvicinarsi a te e a conoscerti meglio.”

Tieni presente che non tutti i gatti hanno gli stessi gusti: se vuoi costruire un’amicizia duratura, è meglio fare delle ricerche. “Alcuni gatti non sono molto motivati dal cibo, quindi potreste dover cercare un bocconcino che gli piaccia”, spiega Koski. Per iniziare, suggerisce “un semplice petto di pollo cotto, un pezzetto di formaggio puzzolente o dei fiocchi di tonno.”

Gioca con il gatto, ma sappi quando fermarti

Una volta che ti sei presentato a un gatto, lentamente e con calma, potrebbe essere pronto a giocare. Ricordati di essere attento e di conferire con il proprietario del gatto (se non è il tuo gatto) prima di tentare un approccio. Il gatto si è avvicinato a te e ti ha permesso di toccarlo? Mostra segni di conforto? Allora potrebbe essere interessata a giocare.

“Una breve sessione di gioco può essere un buon modo per legare”, dice Koski. “Prendete un giocattolo a bacchetta, muovetelo come un serpente o un uccello o un topo, e date al gatto l’opportunità di abbassare la guardia”. Per i suoi clienti, Krieger raccomanda anche giocattoli a bacchetta, così come giocattoli a palla e binari e mangiatoie a puzzle, che sono tutti mentalmente stimolanti per i gatti.

Quando si gioca per la prima volta con un gatto, ricordare di dargli spazio, e non forzare l’interazione. “Mantenete i tempi di gioco brevi”, raccomanda Koski. “Verrà da te se vuole di più!”

undefined
Maura McAndrew è una scrittrice freelance che vive in Oklahoma. Scrive anche per Paste Magazine e HelloGiggles.

Condividi: