Come dire se il tuo partner sta spiando il tuo telefono

Unfollow Me è una campagna di Broadly, che mette in evidenza il problema sottovalutato dello stalking e degli abusi domestici, e amplifica le voci delle vittime e dei sopravvissuti. Nel Regno Unito, abbiamo collaborato con l’associazione anti-stalking Paladin per l’introduzione di un registro degli stalker. Segui tutta la copertura di Broadly qui.

Per questo pezzo, Motherboard ha collaborato con Broadly per evidenziare When Spies Come Home, la nostra vasta serie investigativa sul potente software di sorveglianza che la gente comune usa per spiare i propri cari.

Pubblicità

Quando si pensa allo “stalkerware”, quello che viene in mente è probabilmente un hacker da film di spionaggio che pianta chip sulle scarpe o che piazza minuscole videocamere sulle mosche che si librano intorno ai loro obiettivi. In realtà, però, l’industria dello stalkerware è molto più mondana, e pericolosa, di quanto i tropi cinematografici descrivano, soprattutto per le donne.

Oggi, lo stalkerware – chiamato anche “spyware”, “software di sorveglianza del consumatore” o “spouseware” – prende la forma di applicazioni su o alterazioni di un dispositivo che permettono a qualcuno di monitorare in remoto la sua attività. Un’applicazione chiamata PhoneSheriff, per esempio, ha permesso ai suoi utenti di leggere i testi e visualizzare le foto, così come accedere alla posizione GPS del telefono su cui è segretamente installato.

Come riportato da Motherboard l’anno scorso, decine di migliaia di persone cadono preda di software e applicazioni come PhoneSheriff, che è stato interrotto nel marzo 2018. E l’analisi di Motherboard di una grande cache di file violati da Retina-X (l’ex produttore di PhoneSheriff) e un altro produttore di spyware, FlexiSPY, ha rivelato che coloro che utilizzano i loro prodotti sono più spesso persone comuni – come “avvocati, insegnanti, lavoratori edili, genitori, amanti gelosi” – non membri delle forze dell’ordine.

Ci sono almeno decine di app di livello consumer come PhoneSheriff sul mercato, con nomi come Mobistealth e Family Orbit. L’app FlexiSPY è un esempio particolarmente popolare di software commercializzato verso coloro che cercano di “catturare” i coniugi o tenere sotto controllo le persone a loro insaputa: Come Joseph Cox di Motherboard ha riportato nel 2017, nel corso degli anni, FlexiSPY ha aggiunto funzioni per inviare falsi messaggi di testo, rubare le password delle applicazioni, scattare foto in remoto utilizzando la fotocamera di un telefono, tracciare la cronologia web, spiare Facebook, iMessage e le chat di WhatsApp, e monitorare gli aspetti dell’uso di Tinder.

Pubblicità

Non ci sono numeri concreti su quante persone siano vittime di abusi di stalkerware. Ma essere sorvegliati dal proprio partner è una realtà per molti che denunciano l’abuso, ed è una grave forma di abuso stesso, secondo organizzazioni come il National Center on Domestic and Sexual Violence. Nel 2014, la rete di supporto Refuge, con sede nel Regno Unito, ha riportato quasi 1.000 casi di vittime che hanno avuto bisogno di aiuto perché temevano di essere sorvegliate, sia attraverso i loro dispositivi personali o la tecnologia della casa intelligente come le webcam e i termostati.

La paura, la manipolazione dell’autostima, l’isolamento e la dipendenza finanziaria sono tutti parte del playbook dell’abusatore. Lo spyware e lo stalkerware spuntano diverse di queste caselle: Avere la conoscenza dei luoghi, delle connessioni e delle conversazioni di qualcuno è inestimabile per chi cerca di controllarlo.

Qui ci sono alcune cose da sapere su come funziona lo stalkerware e le domande da porsi se si pensa che qualcuno possa tracciarvi.

Come fa lo stalkerware a finire sul mio telefono?

La maggior parte di questo software finisce su un dispositivo in uno dei due modi: Un attacco di phishing (e-mail o link di testo che contengono virus e ti inducono a cliccarci sopra fingendo di essere qualcos’altro), o l’accesso fisico al dispositivo.

Nel primo caso, l’abusatore potrebbe inviare un link in un’e-mail che sembra condividere un sito web interessante, ma quando viene cliccato in realtà innesca l’installazione di spyware sul tuo dispositivo senza che tu lo sappia. Il secondo richiede che l’aggressore abbia accesso al codice di accesso o al PIN del dispositivo, che potrebbe ottenere convincendo la vittima a condividerlo con lei o osservandola mentre sblocca il telefono. Potrebbero anche aver comprato il telefono per loro e aver installato delle applicazioni prima di regalarglielo.

Advertisement

La maggior parte delle app che qualcuno potrebbe usare per tracciare qualcuno tramite un dispositivo sono inquadrate come “strumenti di accesso remoto” per aiutare i genitori o i datori di lavoro a “gestire” i dispositivi. Ma sono facilmente utilizzati da persone che cercano di controllare i partner, invece.

Come faccio a sapere se ho una di queste applicazioni sul mio telefono?

“Il mio consiglio numero uno per le vittime è di fidarsi del proprio istinto. Se il tuo istinto ti dice che il tuo ex o il tuo attuale partner sa troppo di te, è del tutto possibile che stiano monitorando le tue attività”, ha detto a Motherboard nel 2017 Cindy Southworth, vicepresidente esecutivo del National Network to End Domestic Violence.

Questo apparente sesto senso sull’essere perseguitati spesso non viene dal nulla. Southworth ha fatto l’esempio che l’ex di una donna le ha mandato un link a delle scarpe che aveva guardato prima di comprare, dicendo che “le starebbero benissimo”. Questo è il tipo di manipolazione e gaslighting che può tenere una vittima a chiedersi se sta facendo qualcosa per niente, o se la persona che sospetta li stia davvero guardando.

È difficile dire se qualcuno ha installato uno stalkware sul tuo telefono, visto che di solito non ci sono prove visibili. Se hai un iPhone, tuttavia, è probabile che abbia bisogno di essere “jailbroken” – un processo che rimuove le restrizioni del produttore – affinché l’installazione possa avvenire, dato che lo stalkerware non è generalmente disponibile nell’App Store dell’iPhone. Secondo il reporter Joseph Cox di Motherboard, un modo possibile per dire se il telefono è stato jailbroken è quello di cercare sul telefono un’app chiamata “Cydia”, che permette agli utenti di installare software su dispositivi jailbroken. Se l’app ci mostra, questo è un forte indizio che qualcuno potrebbe aver installato software indesiderato sul tuo dispositivo. Se non lo fa, tuttavia, non è una garanzia che il software di sorveglianza non sia già sul tuo telefono. Puoi portare il tuo telefono a un operatore come un Apple Store per farlo controllare, ma anche questo è abbastanza rischioso per chi è potenzialmente sorvegliato.

Pubblicità

Ho appena realizzato di essere pedinato tramite spyware-cosa devo fare?

Prima che una vittima di stalking tramite spyware intraprenda qualsiasi azione per affrontare il proprio stalker o per cercare di fermarlo, è importante considerare i rischi e procedere con attenzione. Gli abusatori a volte intensificano i loro abusi contro i loro partner quando vengono affrontati, o quando temono di essere scoperti.

L’esperta di sicurezza e attivista Elle Armageddon ha scritto per Motherboard l’anno scorso che le decisioni prese su cosa fare dopo sono molto delicate:

Avere un dispositivo infettato da spyware mentre si pianifica la fuga da un partner violento, o prendere un dispositivo compromesso mentre si fa una fuga, apre le persone a più rischi della già estrema minaccia di essere in, e successivamente lasciare, una relazione abusiva.

Parlare con altre persone dell’abusante, fare piani per scappare, o cercare modi per eliminare lo spyware dal proprio telefono può aprirti al rischio se il tuo uso del telefono è monitorato. Secondo Armageddon, continuare a usare i tuoi dispositivi e vivere la tua vita come se niente fosse può essere la cosa più sicura che tu possa fare, finché non hai un piano di fuga. Si raccomanda di condurre le conversazioni importanti su un nuovo dispositivo, come un telefono prepagato, o di persona con i propri confidenti.

Come posso eliminare lo stalkerware dal mio dispositivo ed evitare che accada di nuovo?

Dopo anni di spionaggio, può essere difficile immaginare un diverso stile di vita.

Pubblicità

“Con il mio cellulare nella stanza mi ritrovavo ad avere conversazioni che non avrei dovuto avere con il mio cellulare nella stanza,” Jessica, una vittima della sorveglianza dell’abusatore attraverso lo stalkerware, ha detto a Motherboard l’anno scorso. “Perché si diventa pigri, ci si stanca di essere così vigili e francamente ci si sente un po’ paranoici. Ma ad un certo punto mi sono detta: “Non mi importa se ascolta ogni mia conversazione”.

Ma ci sono modi per uscire dalla stretta sorveglianza che qualcuno ha sui tuoi dispositivi. Un’opzione è quella di cancellare il dispositivo e ripristinare le impostazioni di fabbrica.

Tenere il telefono aggiornato aiuta anche a difendersi dalle minacce alla sicurezza, compreso lo stalkerware. Il jailbreak del telefono è spesso necessario per installare queste applicazioni, e le nuove versioni di iOS lo rendono più difficile da fare.

L’assenza di applicazioni sospette sul vostro telefono non garantisce che non siate sorvegliati in altri modi. Qualsiasi applicazione che ha il permesso di usare la tua posizione potrebbe essere usata per tracciarti, come le app di fitness come Strava e i running tracker, o anche le app di incontri come Tinder. È una buona idea tenere la geolocalizzazione disattivata sul tuo telefono il più possibile, in generale. Per fare un passo avanti, cancellate app come Facebook e Twitter che potrebbero mostrare la vostra posizione negli stati, e usate invece le versioni basate su browser attraverso un’app per browser web.

Anche se non siete mai stati vittime di stalkerware di sorveglianza, armarsi di conoscenze su come individuarlo e fermarlo potrebbe aiutare voi o un amico a uscire da una situazione difficile e potenzialmente pericolosa in futuro.