Clima di Dallas

TornadoModifica

Un tornado a vortice multiplo fuori Dallas, Texas il 2 aprile 1957.

Siccome Dallas si trova all’estremità inferiore della “Tornado Alley”, i tornado sono stati occasionalmente una minaccia per la città. La maggior parte dei tornado colpisce la città durante i mesi di aprile e maggio. Dallas è stata colpita da un potente tornado il 2 aprile 1957. Il tornado sarebbe stato probabilmente un F3. Il 28 marzo 2000, il “Fort Worth Tornado” ha colpito il centro della vicina Fort Worth di Dallas, e anche un tornado ad Arlington, Texas si è verificato quel giorno danneggiando alcune case. Quattro persone morirono a Fort Worth a causa del tornado. Quel giorno fu il focolaio di tornado più dannoso del Metroplex dall’evento del 1957. Un altro diffuso focolaio di tornado ha colpito la zona nel focolaio di tornado di Dallas del 3 aprile 2012, danneggiando leggermente il Rangers Ballpark di Arlington e danneggiando alcuni aerei e mettendo a terra gli altri al Dallas-Fort Worth International Airport e Dallas Love Field, danneggiando pesantemente una scuola elementare, e distruggendo i semi in una struttura. Il 26 dicembre 2015, un raro focolaio di tornado invernale ha portato alla generazione di diversi tornado, tra cui un tornado EF-4 vicino alla città di Garland e Rowlett che ha causato 10 morti. Il 21 ottobre 2019, 10 tornado hanno toccato terra nel Dallas-Fort Worth Metroplex, tra cui un tornado EF-3 che ha devastato aree da North Dallas a Richardson.

InondazioniModifica

Grandi inondazioni si sono verificate sul fiume Trinity negli anni 1844, 1866, 1871, e 1890, ma un grande evento nella primavera del 1908 ha messo in moto l’imbrigliamento del fiume. Il 26 maggio 1908, il Trinity River raggiunse una profondità di 52,6 piedi (16,03 m) e una larghezza di 1,5 miglia (2,4 km). Cinque persone morirono, 4.000 rimasero senza casa, e i danni alle proprietà furono stimati in 2,5 milioni di dollari.

Ora i rottami di un capannone o di una dependance passavano, seguiti da un maiale annegato o altro bestiame. Le forze di costruzione della Texas & Pacific lavoravano febbrilmente per salvaguardare il lungo cavalletto che portava i loro binari attraverso il torrente. Improvvisamente l’intera struttura si è girata su un lato a valle, si è staccata dal resto dei binari ad un’estremità e ha oscillato in mezzo alla corrente e ha iniziato a rompersi, prima in grandi sezioni e poi in pezzi più piccoli, correndo follemente verso una destinazione incerta.

– C.L. Moss,

Dallas rimase senza corrente per tre giorni, tutti i servizi telefonici e telegrafici furono interrotti e il servizio ferroviario fu cancellato. L’unico modo per raggiungere Oak Cliff era in barca. West Dallas fu colpita più duramente di qualsiasi altra parte della città – il Dallas Times Herald disse che “una sofferenza indescrivibile” affliggeva la zona. Con grande orrore dei residenti, migliaia di capi di bestiame annegarono nell’inondazione e alcuni rimasero incastrati nelle cime degli alberi – il fetore della loro decomposizione incombeva sulla città quando l’acqua si calmò.

L’inondazione del fiume Trinity l’8 luglio 1908.

Dopo la disastrosa inondazione, la città voleva trovare un modo per controllare lo sconsiderato Trinity e costruire un ponte che collegasse Oak Cliff e Dallas. La reazione immediata fu che i cittadini e la città chiesero a gran voce di costruire un attraversamento indistruttibile e per tutte le stagioni sulla Trinity. Questo era già stato provato dopo l’alluvione del 1890 – il risultato fu il “Long Wooden Bridge” che collegava Jefferson Boulevard a Oak Cliff e Cadiz a Dallas, ma il ponte instabile risultante fu facilmente spazzato via dall’alluvione del 1908. George B. Dealey, editore del Dallas Morning News, propose un ponte di cemento di 1,5 miglia (2,4 km) basato su un ponte che attraversava il fiume Missouri a Kansas City. Alla fine fu approvata un’elezione di obbligazioni per 650.000 dollari e nel 1912, il viadotto di Oak Cliff (ora viadotto di Houston Street) fu aperto tra i festeggiamenti che attirarono 58.000 spettatori. Il ponte, all’epoca, era la struttura in cemento armato più lunga del mondo.

Nel maggio 2015, l’aeroporto di Dallas-Fort Worth ha ricevuto un record di 16,96 pollici di pioggia, in un mese che ha cancellato i record di precipitazioni pesanti praticamente in tutte le pianure del sud (Texas e Oklahoma, soprattutto). Stranamente, è seguita un’estate molto calda e secca, con il risultato che alcune parti del Texas sono tornate a condizioni anormalmente secche già nel luglio 2015, subito dopo che le piogge record di maggio hanno cancellato le condizioni di siccità che duravano da anni sulla zona.