Classical Net – Carl Orff – Come descrivere i Carmina Burana

Lo scopo principale di Orff evidente nei Carmina Burana è stato un ‘teatro totale’ dove musica, parole e movimento lavorano insieme nel produrre un effetto travolgente. Ha cercato modelli di un tale lavoro in due tradizioni culturali: la tragedia classica greca e il teatro musicale barocco italiano. Orff aveva precedentemente scritto opere basate su Sofocle ed Eschilo, oltre ad aver arrangiato alcune opere di Monteverdi. Carl Orff riteneva che l’opera dopo Gluck avesse perso la trama e voleva continuare in questa tradizione.

CB è composta su una sequenza di testi latini medievali; i pezzi bavaresi sono commedie contadine in dialetto.

A un primo ascolto, il capolavoro di Orff sembra paradossale nella sua combinazione di melodia e uno stile quasi brutalmente percussivo, nel suo amalgama di capolavori primitivi, moderni e medievali. La grande e colorata orchestra di Orff si appoggia molto sulla sezione delle percussioni, che richiede cinque musicisti.

Il dizionario di Grove afferma: “Lo stile musicale e drammatico di Orff nasce direttamente dall’Edipo Re di Stravinsky e in particolare da “Le nozze” (Les Noces). Come “Le nozze”, i Carmina Burana (e altre opere di Orff) danno un posto importante al coro. L’orchestra, spesso ricca di percussioni, è normalmente usata in armonia di blocco per sottolineare i ritmi corali molto accentuati. La polifonia, la scrittura melodica estesa e lo sviluppo tematico si trovano raramente, e invece, i mezzi più elementari sono messi al servizio per generare effetti di selvaggio abbandono. Questa tecnica produce una musica di potente sensualità pagana e di diretta eccitazione fisica.”

Nelle note di Henry Pleasant che accompagnano una registrazione di Die Kluge (The Wise Woman) di Carl Orff egli afferma (questo fu scritto prima della morte di Carl Orff): “…per tutta la vita è stato un compositore. Anche le sue prime opere tradiscono la predilezione per melodie semplici e ritmi forti che è rimasta caratteristica della sua musica fino ad oggi. In questo senso la sua musica è stata paragonata a quella di Stravinsky e spesso si afferma che tradisce un’influenza stravinskiana. Questa affermazione non è supportata dai fatti, che sono che Orff stava scrivendo quegli ostinati dei Carmina Burana molto prima che qualcosa di Stravinsky fosse mai stato ascoltato in Germania. È un fatto, comunque, che ci sono affinità tra i due uomini. Cosa Stravinsky pensi di Carl Orff non è registrato. Ma Orff non nasconde la sua ammirazione per l’uomo più anziano. Stravinsky è ed è stato per molti anni il suo compositore contemporaneo preferito”.

Il problema con questa descrizione è che Stravinsky è stato eseguito e pubblicato e persino registrato in Germania molto prima di iniziare a scrivere CB, quindi Pleasant non è corretto. Stravinsky stesso visitò la Germania nel 1936 circa, in occasione dell’esecuzione di diverse sue opere. La conoscenza di Pleasant della prima musica di Orff è discutibile. Perciò, probabilmente non è corretto affermare che Carl Orff fu pesantemente influenzato da “Les Noces” di Stravinsky.

Prima dei Carmina Burana Carl Orff ha composto opere in una vena simile alle sue opere successive e infatti ha usato in almeno un caso una forma rivista di una di queste prime opere nelle sue opere successive.

Next Question Next QuestionPrevious Question Previous QuestionCarmina Burana Contents Carmina Burana Contents