Blog

illustrazione del piercing industriale all'orecchio con il titolo dell'articolo del blog

Tra tutti i modi per bucare le orecchie, un piercing industriale è uno dei più accattivanti. È anche più complicato di molti altri piercing all’orecchio, quindi se stai pensando di farlo ma non sei ancora sicuro, sei nel posto giusto. Qui cercheremo di rispondere ad alcune delle domande più comuni sui piercing industriali.

Che cos’è un piercing industriale?

A differenza di altri piercing all’orecchio, un industriale è in realtà due (o anche più) piercing alla cartilagine dell’orecchio uniti da un unico pezzo di gioielleria. La posizione più comune per un piercing industriale è attraverso l’elice, la spessa cresta di cartilagine lungo la parte superiore dell’orecchio. Un piercing passa attraverso l’elice anteriore, vicino a dove l’orecchio incontra il cranio, e l’altro passa attraverso l’elice posteriore, vicino alla parte posteriore dell’orecchio. Ci sono anche altre opzioni per combinazioni di piercing industriali. Per esempio, un piercing industriale potrebbe unire helix e piercing daith, o piercing rook e conchiglia. Per avere un’idea delle possibili combinazioni, dai un’occhiata alle nostre FAQ sui piercing all’orecchio.

illustrato bilanciere dritto con sfere finali incandescenti per indicare il dolore

I piercing industriali fanno male?

Come per qualsiasi piercing, ci si deve aspettare un po’ di dolore acuto quando l’ago perfora la pelle, ma quanto fa male dipenderà dalla vostra particolare tolleranza al dolore così come da quale configurazione industriale si sceglie. In generale, comunque, i piercing industriali sono più dolorosi dei piercing al lobo dell’orecchio perché sono attraverso la cartilagine, che è più solida e difficile da perforare, e perché gli industriali richiedono due piercing in una volta.

Il piercing alle orecchie per mostrare diverse forme

Le tue orecchie devono avere una certa forma o dimensione per avere un piercing industriale?

La dimensione del tuo orecchio non ha importanza – il tuo piercer userà un bilanciere più corto o più lungo per adattarsi al tuo orecchio. Tuttavia, l’elice non è abbastanza grande e definito per ospitare un piercing industriale per alcune persone. È possibile che per quelli con una cresta dell’elice più piccola, il piercer potrebbe usare gioielli di calibro 16 invece del calibro 14 standard. Se stai considerando un piercing industriale, dovresti organizzare una consultazione con un piercer di fiducia per vedere cosa ti consiglia.

Icona illustrata di fronte al negozio di tatuaggi

Dove dovrei farmi fare il mio piercing industriale?

Come per qualsiasi piercing, assicurati di trovare un piercer rispettabile e affidabile. Strumenti online come Google e Yelp lo rendono più facile che mai, anche se puoi anche chiedere raccomandazioni agli amici. Una volta trovato un piercer che ti piace, organizza una consultazione per discutere quello che stai cercando. Per ulteriori informazioni sulla scelta di un piercer, dai un’occhiata ai nostri consigli dell’Associazione dei piercer professionisti e all’articolo sulla scelta di un piercer.

pila illustrata di carta moneta

Quanto costa un piercing industriale?

Anche se il costo totale varia a seconda di dove ti trovi e dello stile di gioielli che scegli, dovresti aspettarti di pagare circa 50 dollari per il piercing stesso. In una città più grande, potrebbe essere più costoso.

Quali tipi di gioielli posso indossare nel mio piercing industriale?

variazioni illustrate di diversi gioielli industriali a forma di bilanciere

La bellezza di un piercing industriale è che può ospitare molti stili diversi di gioielli, rendendolo altamente personale e personalizzabile. Di gran lunga il gioiello più comune per un piercing industriale è un bilanciere industriale, che può essere liscio e semplice o decorato con charms, gioielli, opali, o altre estremità filettate internamente o esternamente. Ci sono anche bilancieri curvi, ad anello e a zig-zag, o si può cambiare completamente il look e indossare pezzi separati di gioielli, espandendo le opzioni per includere borchie labret, bilancieri piegati, anelli senza cuciture o anelli captive bead.

Quanto tempo ci vuole per un piercing industriale per guarire?

orologio da parete illustrato con le lancette dei minuti e delle ore

Il tempo medio di guarigione per un piercing industriale è di circa sei mesi, anche se questo tempo potrebbe essere ridotto o esteso da una serie di fattori. Subito dopo aver ottenuto il piercing industriale, ci si può aspettare che sia un po’ gonfio, tenero e rosso. Questo è normale e dovrebbe diminuire dopo circa un mese. Durante il periodo iniziale di guarigione, alcune persone scelgono di indossare gioielli più piccoli e semplici come labrets, anelli senza saldatura o anelli captive bead, che hanno meno probabilità di impigliarsi nei capelli e mettono meno pressione sui piercing in via di guarigione.

Per mantenere il tempo di guarigione il più breve possibile, assicurati di fare quanto segue:

  • Tenere i capelli lunghi legati indietro, in quanto potrebbero impigliarsi nei tuoi gioielli e tirare il piercing.
  • Dormire sul lato opposto al tuo piercing. Se normalmente dormi di lato, potresti voler fare il piercing all’orecchio opposto al tuo normale lato di sonno.
  • Prenditi cura di te stesso. Dormi bene e mangia bene. Un corpo sano e riposato guarirà più velocemente.
  • Pratica un buon piercing aftercare.

Qual è il regime aftercare per un piercing industriale?

La routine aftercare per un piercing industriale è simile a qualsiasi altro piercing, ma dal momento che un industriale è in realtà due piercing di cartilagine, un buon aftercare è fondamentale per evitare una guarigione prolungata. Per prima cosa, prendi questi elementi essenziali per la cura del piercing dal nostro negozio online o dal tuo negozio di piercing locale. Puoi anche fare il tuo SSS secondo la nostra semplice ricetta.

  • Palline di cotone
  • Soluzione di sale marino (SSS)
  • Spray aftercare per piercing
  • Olio dell’albero del tè o olio di jojoba

Routine di pulizia dopo il piercing industriale

illustrato mani che fanno schiuma di sapone

Lavare le mani: Un nuovo piercing è essenzialmente una ferita aperta, quindi toccarlo con le mani sporche aumenterà le possibilità che si infetti.

illustrato orecchio con piercing industriale e batuffolo di cotone pulito

Mettere a bagno con soluzione di sale marino (SSS): Due volte al giorno, imbevete un batuffolo di cotone pulito con SSS e tenetelo delicatamente contro i vostri piercing per un minuto o due. Ripeti questo processo per cinque minuti, immergendo sia l’interno che l’esterno di ciascuno dei due piercing industriali. Puoi anche riempire un bicchiere con SSS e inclinare la testa lateralmente per immergere il tuo piercing per lo stesso tempo.

orecchio illustrato con piercing industriale e tessuto pulito

Asciuga la zona: Dopo aver bagnato il tuo piercing, asciugalo con un batuffolo di cotone pulito e asciutto o con un fazzoletto da naso. Fai attenzione a non strappare i tuoi gioielli!

illustrato piercing aftercare spray con nebbia

Risciacquare tra le pulizie: Porta con te un flacone di spray aftercare per sciacquare via i detriti e fornire un sollievo rinfrescante 3-4 volte al giorno tra le pulizie. Se si verificano arrossamenti o irritazioni persistenti, si può applicare una piccola quantità di tea tree oil o olio di jojoba, idratanti e antisettici completamente naturali, intorno al piercing.

calendario illustrato con 31° data

Mantenete la coerenza: Incorpora questi passi di aftercare nella tua routine mattutina e serale – mentre ti lavi il viso o ti lavi i denti, dovresti pulire anche il tuo piercing. Pulire un nuovo piercing più o meno di due volte al giorno può aumentare il rischio di infezione, ma se occasionalmente salti una pulizia, va bene – basta riprendere la mattina o la sera successiva.

Assicurati di seguire questi passi per tutta la durata del processo di guarigione, e assicurati di evitare quanto segue:

  • Manipolare inutilmente il tuo piercing o i gioielli
  • Muovere i tuoi gioielli per rompere i fluidi linfatici secchi, o “crusties”. Invece, usare SSS o spray aftercare per ammorbidire le croste e pulirle delicatamente con un batuffolo di cotone o un fazzoletto da naso
  • Applicare balsami, creme, cosmetici, o unguenti al tuo piercing mentre sta guarendo
  • Immersione completa del tuo nuovo piercing in acqua

Vedi il tuo piercer immediatamente se il gonfiore preme il tuo orecchio in modo scomodo contro i tuoi gioielli, o se si sviluppa un’eruzione cutanea o altri segni di reazione allergica. In questi casi, potresti aver bisogno di un gioiello di dimensioni diverse o di un materiale diverso.

Se la pelle intorno al tuo piercing diventa calda al tatto, striata di rossore, scarica del pus spesso e giallastro, o se sviluppi la febbre, consulta il tuo medico. Questi sono tutti sintomi di infezione, per la quale potrebbero essere necessari degli antibiotici. Se hai un’infezione, non devi necessariamente rinunciare al tuo piercing industriale – basta seguire le istruzioni del tuo medico e continuare con la tua routine di cura.