2021 oil and gas industry outlook

Affrontare la sfida della trasformazione per l’industria del petrolio e del gas

Da quando abbiamo pubblicato il nostro outlook di metà anno a luglio, l’economia globale e i mercati dei capitali sono rimbalzati più velocemente del previsto nel terzo trimestre del 2020. Tuttavia, il ritmo della ripresa nei prossimi mesi rimane molto incerto, in quanto i crescenti casi di COVID-19 tra le condizioni invernali, soprattutto in Europa e negli Stati Uniti, potrebbero innescare un’altra serie di chiusure e restrizioni. Qualsiasi ulteriore normalizzazione dell’attività economica dipende in gran parte da come la pandemia si evolve durante l’inverno e, soprattutto, quando i vaccini COVID-19 raggiungeranno il pubblico. Anche quando il virus sarà controllato, ci si aspetta che le economie continuino ad avere a che fare con l’impatto negativo di bilanci fiscali deteriorati e l’effetto di investimenti aziendali inattivi sul mercato del lavoro e sulla spesa dei consumatori nel 2021.

Cosa significa questo per l’industria del petrolio e del gas (O&G)? La domanda globale di petrolio è scesa del 25% in aprile, ma da allora è rimbalzata bruscamente, riducendo le perdite a solo l’8%. Guardando avanti, si prevede che la domanda di petrolio nel 2021 si riprenderà fortemente, ma rimarrà inferiore ai livelli pre-COVID-19 – circa il 4% in meno nel caso base, e circa il 7% in meno nello scenario di seconda ondata di Rystad Energy. Allo stesso modo, i prezzi del petrolio e i titoli energetici hanno sottoperformato i metalli di base e il più ampio indice S&P 500 di circa il 10% e 25% e del 6% e 10%, rispettivamente, da luglio 2020. I licenziamenti di massa e l’accentuata ciclicità dell’occupazione continuano a sfidare la reputazione del settore come datore di lavoro affidabile. Le aziende statunitensi O&G hanno licenziato circa il 14% dei dipendenti fissi nel 2020, e la nostra ricerca mostra che il 70% dei posti di lavoro persi durante la pandemia potrebbe non tornare entro la fine del 2021.

Anche se il settore del petrolio e del gas è abituato agli alti e bassi dei cicli economici e dei prezzi, questa recessione sembra diversa da qualsiasi altra. Infatti, è la “grande compressione” dell’industria O&G. Con la sopravvivenza di molte aziende a rischio, e il declino a lungo termine della domanda di petrolio, il prossimo decennio potrebbe apparire molto diverso per l’intera catena del valore dell’O&G. Il 2021 sarà un anno di salto o una prova di resistenza per molti. Vediamo cinque tendenze del petrolio e del gas che potrebbero sfidare i metodi tradizionali di produzione del petrolio e del gas nel 2021, determinare la direzione del settore e iniziare a separare i pionieri dai seguaci.