10,000 Maniacs

1981-1993Edit

Natalie Merchant come cantante nel 1984

La band si formò come Still Life nel 1981 a Jamestown, New York, da Dennis Drew (tastiere), Steven Gustafson (basso), Chet Cardinale (batteria), Robert Buck (chitarra ed ex marito di Newhouse) e Teri Newhouse (cantante ed ex moglie di Buck). Gustafson invitò Natalie Merchant, che all’epoca aveva 17 anni, a cantare. John Lombardo, che era in una band chiamata The Mills (insieme ai fratelli chitarristi/vocalisti Mark Liuzzo e Paul Liuzzo e al batterista Mike Young) e suonava occasionalmente con gli Still Life, fu invitato ad unirsi stabilmente alla chitarra e alla voce. Newhouse e Cardinale lasciarono il gruppo a luglio, e Merchant divenne il cantante principale. Vari batteristi arrivarono e se ne andarono. La band cambiò il suo nome in Burn Victims e poi in 10,000 Maniacs dopo il film horror a basso costo Two Thousand Maniacs!.

Si esibirono come 10,000 Maniacs per la prima volta il Labor Day, il 7 settembre 1981, con una formazione di Merchant, Lombardo, Buck, Drew, Gustafson e Tim Edborg alla batteria. Edborg se ne andò e Bob “Bob O Matic” Wachter fu alla batteria per la maggior parte dei concerti del 1981. Stanchi di suonare canzoni cover – anche se il loro primo successo americano degno di nota fu una cover della hit di Cat Stevens “Peace Train” – la band iniziò a scrivere la propria musica, di solito con Merchant che gestiva i testi e Lombardo la musica. Nel marzo 1982, con Jim Foti alla batteria, il gruppo registrò un album EP intitolato Human Conflict Number Five. Seguirono altri concerti nel 1982. Durante questo periodo vissero ad Atlanta, Georgia per un breve periodo su incoraggiamento di amici che dissero che molti concerti erano disponibili lì. Scoraggiati dalla mancanza di concerti veri e propri, e dal dover vendere plasma e rastrellare foglie per comprare il cibo, la band tornò a Jamestown nel novembre 1982 per riorganizzarsi.

John Lombardo

All’inizio del 1983, Jerry Augustyniak si unì alla band come batterista permanente. I Maniacs hanno incontrato Augustyniak quando hanno suonato a Buffalo, New York, dove lui era in una band punk chiamata The Stains. Tra marzo e luglio, il gruppo registrò canzoni per un secondo disco, Secrets of the I Ching, il loro album di debutto, che fu stampato dalla Mark Records per l’etichetta della band, Christian Burial Music. Il disco fu ben accolto dalla critica e attirò l’attenzione del rispettato DJ della BBC Radio 1 John Peel di Londra. Una canzone, “My Mother the War”, si rivelò un successo minore nel Regno Unito ed entrò nella classifica dei singoli indipendenti. La band fece un lungo tour durante il 1983 e il 1984, e suonò concerti nel Regno Unito.

Peter Leak, un inglese che viveva a New York City, si interessò alla band, la contattò e ne divenne il manager. Con l’aiuto di Leak e della Elektra Records A & R man Howard Thompson, i 10,000 Maniacs hanno firmato con la Elektra nel novembre 1984. Nella primavera del 1985, registrarono il loro secondo album, The Wishing Chair, a Londra nei Livingston Studios, con Joe Boyd come produttore. Anche se l’album non fu un successo di massa, il suo status di debutto della band su un’etichetta importante gli fece guadagnare un po’ di attenzione, e ricevette significativi consensi dalla critica.

Il co-fondatore Lombardo lasciò i 10,000 Maniacs durante una prova il 14 luglio 1986. I cinque membri rimanenti iniziarono a registrare un nuovo album a Los Angeles con Peter Asher come produttore. In My Tribe, un disco più orientato al pop-rock, fu pubblicato il 7 luglio 1987. L’album rimase in classifica per 77 settimane, raggiungendo il numero 37, e stabilì un grande pubblico negli Stati Uniti per il gruppo. Fu anche ben accolto nel Regno Unito. L’album originariamente conteneva “Peace Train”. Fu rimossa dalle successive stampe dopo che Cat Stevens (ora Yusuf Islam) fece dei commenti che implicavano che fosse d’accordo con una Fatwa di morte contro l’autore Salman Rushdie.

L’album successivo dei 10.000 Maniacs, Blind Man’s Zoo del 1989, raggiunse il numero 13 e divenne oro, aumentando ulteriormente il seguito del gruppo. Nel maggio 1989, la rivista musicale britannica NME riportò che i 10.000 Maniacs avevano vinto il premio per la categoria cantautori ai New York Music Awards. Nel 1990, con l’aiuto di Lombardo, rimasterizzarono i loro primi due dischi, Human Conflict Number Five e Secrets of the I Ching, e li pubblicarono come una compilation chiamata Hope Chest: The Fredonia Recordings 1982-1983. Lombardo e Mary Ramsey, che aveva formato un gruppo folk chiamato John & Mary, aprirono i concerti per i Maniacs durante l’Hope Chest Tour nel 1990.

Nel 1991, durante le registrazioni di un nuovo album, Merchant rivelò agli altri membri che avrebbe lasciato i 10,000 Maniacs per una carriera solista entro due anni. Il nuovo album, Our Time in Eden, fu pubblicato il 29 settembre 1992. Nel 1993, la band si esibì al MTV Inaugural Ball per il presidente Clinton in gennaio e su MTV Unplugged il 21 aprile. La Merchant annunciò il suo allontanamento dalla band su MTV il 5 agosto 1993, dicendo che “non voleva più l’arte in commissione”. L’album MTV Unplugged fu pubblicato il 26 ottobre 1993. “L’ultimo concerto dei 10.000 Maniacs fu la prima volta che mi ubriacai in quasi due anni”, ricordò in seguito Merchant. “Ho riso molto e ho gettato molti fiori dalla finestra dell’hotel.”

1994-2001Modifica

Steve Gustafson

Nella fine del 1993/inizio 1994, i restanti membri dei 10,000 Maniacs (Augustyniak, Buck, Drew e Gustafson) chiesero a John & Mary di unirsi alla band e continuare. La rinnovata band iniziò ad eseguire nuovo materiale quasi immediatamente, chiamandosi inizialmente John & Mary, Rob, Steve, Dennis, & Jerry; poi furono in grado di riprendere legalmente il controllo del nome 10.000 Maniacs. I 10.000 Maniacs hanno pubblicato due album con Ramsey alla voce. Nel 1997, pubblicarono Love Among the Ruins su Geffen Records, da cui la loro cover della canzone dei Roxy Music “More Than This” divenne un moderato successo, e seguirono nel 1999 con The Earth Pressed Flat su Bar/None.

Nel dicembre 1998, Buck si prese un po’ di tempo libero dalla band, trasferendosi in Texas per concentrarsi su un nuovo progetto chiamato League of Blind Women. I 10,000 Maniacs reclutarono Michael Lee Jackson della band Animal Planet di Buffalo per assumere il ruolo di chitarra solista. Buck tornò nella band nell’estate del 1999. Il 3 novembre 2000, i 10.000 Maniacs suonarono con la Buffalo Philharmonic Orchestra a Buffalo, New York. Fu l’ultimo concerto che eseguirono con Buck. Il 19 dicembre 2000, Buck morì di insufficienza epatica all’età di 42 anni. Fu sepolto nel Mission Covenant Church Cemetery a Sugar Grove, Pennsylvania.

Dopo la morte di Buck, i 10,000 Maniacs si presero una pausa. Gustafson e Drew, con Jeff Erickson, fondarono una band chiamata The Mighty Wallop. Augustyniak si unì ad una band chiamata Only Humen. Il 5 dicembre 2001, una formazione dei 10,000 Maniacs composta da Gustafson, Drew, Augustyniak, Lombardo e Ramsey suonò un concerto di beneficenza a Toronto, con l’ex tecnico di Buck, Erickson, alla chitarra solista.

2002-2007Modifica

Dennis Drew

Nel 2002, Gustafson, Drew e Augustyniak decisero che volevano continuare i 10,000 Maniacs con un nuovo cantante. Lombardo si presentò alla prima prova del gruppo, scoprì che la band aveva assunto Erickson per suonare la chitarra solista e Oskar Saville della band di Chicago Rubygrass per cantare, e lasciò la band. Questa formazione andò in tour sporadicamente tra il 2002 e il 2006, suonando in vari festival.

Il 27 gennaio 2004, la Elektra/Asylum/Rhino Records pubblicò Campfire Songs: The Popular, Obscure and Unknown Recordings, una compilation in due CD, con 31 canzoni rimasterizzate digitalmente, di cui quattro demo e una inedita. Il secondo disco conteneva B-sides e outtakes di tutta la carriera della band fino a quel momento, incluse molte cover. “These Days” di Jackson Browne e “I Hope That I Don’t Fall in Love with You” di Tom Waits erano tra quelle incluse.

Nel 2006, John & Mary formò una band folk-rock chiamata Valkyries. John & Mary & le Valchirie sono composte da diversi esponenti di lunga data della scena musicale di Buffalo. Ramsey si è riunito all’attuale edizione della band per diverse date nel 2006, suonando la viola e cantando come corista. Saville ha lasciato nel 2007, e Ramsey ha riconquistato il posto di cantante principale.

2008-presenteModifica

10,000 Maniacs nel 2019 a Rochester, Minnesota

La band – composta da Augustyniak, Drew, Erickson, Gustafson e Ramsey – rimase attiva, suonando spettacoli in tutti gli Stati Uniti. Nel giugno 2011, la band ha pubblicato l’EP Triangles sulla propria etichetta, Ruby Wristwatch Records. La band ha celebrato il suo 30° anniversario nell’ottobre 2011 con due concerti sold out allo Scharmann Theater nel campus del Jamestown Community College. La band ha trascorso la maggior parte del 2012 registrando un nuovo album full-length nel loro studio di Jamestown, New York. Nel febbraio 2013, hanno pubblicato l’album, intitolato Music from the Motion Picture.

L’ex batterista Robert Wachter è morto il 26 marzo 2013 all’età di 49 anni a causa di una lunga malattia.

Twice Told Tales, un album di cover tradizionali delle isole britanniche, è stato pubblicato il 28 aprile 2015, su Cleopatra Records. Il membro fondatore John Lombardo è stato riportato all’ovile come direttore creativo e per suonare la chitarra nell’album e nel seguente tour. I 10,000 Maniacs hanno pubblicato il loro album dal vivo Playing Favorites il 3 giugno 2016, il loro primo album dal vivo con Mary Ramsey alla voce principale.