10 cose che vorrei sapere prima della rimozione laser dei tatuaggi

Se stai leggendo questo, probabilmente sei nella fase di rimpianto del tatuaggio. O forse vuoi solo sbiadire il tuo tatuaggio per coprirlo. Abbiamo creato questa lista in modo che tu possa iniziare il tuo viaggio verso una rimozione sicura del tatuaggio. Ecco i 10 consigli dei membri di RealSelf e dei medici per aiutarti a prepararti.

Imposta le tue aspettative.

Prima di iniziare il processo, è importante capire che nessuna rimozione del tatuaggio è garantita. Fissa le aspettative parlando con un esperto di trattamenti laser – o tre. Alcuni tatuaggi svaniscono solo parzialmente dopo diversi trattamenti e possono lasciare un’immagine fantasma del tuo tatuaggio e cicatrici permanenti in rilievo. Quindi la grande domanda è: preferiresti fare una copertura, o rimanere con un’immagine fantasma o un tatuaggio parziale?

Un trattamento non basterà.

Probabilmente te ne sarai già reso conto, ma saranno necessari più trattamenti. Sfortunatamente, il numero di sessioni non è qualcosa che può essere predeterminato durante la tua consultazione iniziale. Sii cauto se il tuo tecnico ti dà una risposta standard da sei a 10 trattamenti. Quel numero potrebbe essere molto più alto.

Il tempo morto tra i trattamenti è un fattore chiave. Applicare di nuovo un trattamento laser troppo presto può aumentare il rischio di effetti collaterali come irritazione della pelle e ferite aperte. Il tempo medio tra le sessioni è da quattro a sei settimane, ma ognuno è diverso. In alcuni casi, otto settimane è il tempo minimo raccomandato per aspettare tra i trattamenti. Può essere anche più lungo per i pazienti che sperimentano cambiamenti testuali e altri effetti collaterali.

Posizione del tuo tatuaggio.

Nella maggior parte dei casi, la posizione ha importanza. La dissolvenza è generalmente più lenta per i tatuaggi situati più in basso sulle braccia o sulle gambe perché sono più lontani dal cuore. Più il tatuaggio è vicino al cuore, migliore è la circolazione, quindi migliori risultati.

“Le aree con scarsa circolazione guariscono male dopo la rimozione del tatuaggio laser”, ha detto il dottor Mark Taylor, un chirurgo dermatologico di Salt Lake City, in un Q&A di RealSelf. “La caviglia è un posto particolarmente brutto per la rimozione del tatuaggio laser.”

Related: 8 consigli per evitare il rimpianto del tatuaggio

Tatuaggi professionali contro quelli amatoriali.

Il successo della rimozione dipende in gran parte dal tatuaggio stesso. I colori usati e la profondità dell’inchiostro sono due considerazioni importanti. I tatuaggi professionali penetrano più in profondità nella pelle a livelli uniformi, il che può rendere più facile il trattamento. Tuttavia, i tatuaggi professionali sono anche più saturi di inchiostro, il che rappresenta una sfida significativa. I tatuaggi amatoriali sono spesso applicati con una mano irregolare, che può rendere la rimozione impegnativa, ma nel complesso sono più facili da rimuovere.

Educati sui diversi laser.

Ci sono diverse opzioni per la rimozione dei tatuaggi con diverse lunghezze d’onda laser che trattano diversi colori. La tecnologia laser per tatuaggi è migliorata significativamente negli ultimi anni, con in testa l’applicatore laser PicoSure. PicoSure opera su tre lunghezze d’onda, a seconda dei colori da rimuovere. Il processo richiede ancora più trattamenti, ma i risultati dei moderni trattamenti di rimozione laser sono molto migliorati.

A seconda dei colori del tuo tatuaggio, un mix di trattamenti laser potrebbe essere la soluzione giusta.

“PicoSure è un grande laser per la rimozione di alcuni colori, ma se il tuo tatuaggio è molto colorato sarà molto probabilmente necessaria una combinazione di laser per cercare di rimuoverlo completamente”, il dottor Sabrina Fabi, un chirurgo dermatologico di San Diego, ha detto in un RealSelf Q&A. “Diversi colori di inchiostro rispondono meglio alle diverse lunghezze d’onda del laser, quindi se il tuo tatuaggio ha molti colori sarebbe impossibile da trattare con un solo laser.”

Cosa aspettarsi dopo un trattamento.

Ci sono una manciata di sintomi che potresti vedere dopo il trattamento, comprese vesciche, gonfiore, sollevamento del tatuaggio, sanguinamento puntuale, rossore e scurimento temporaneo. Questi sono comuni e di solito diminuiscono entro un paio di settimane. Come sempre, consulta il tuo medico in caso di dubbi.

Stare attenti ai potenziali effetti collaterali.

L’effetto collaterale più comune è uno scurimento o schiarimento della pelle, noto come iperpigmentazione o ipo-pigmentazione. Questo di solito si corregge da solo in 6-12 mesi dopo il trattamento. Anche le cicatrici (incluse quelle cheloidi) sono un rischio potenziale, così come l’infezione, le ustioni e i cambiamenti della struttura della pelle.

“Il colore che va e viene è del tutto normale”, ha detto il dottor Evan Sorokin, un chirurgo plastico di Cherry Hill, N.J., in un Q&A di RealSelf. “Hai il colore nella tua pelle e il laser ottiene non solo il tatuaggio, ma anche il pigmento normale. Questo va via completamente con il tempo.”

L’effetto scurente è reale.

Alcuni dell’inchiostro usato nei tatuaggi cosmetici, compresi i colori contenenti inchiostro bianco, possono scurirsi (ossidarsi) subito dopo il trattamento a causa del biossido di titanio. Questo di solito può essere corretto con ulteriori trattamenti.

“Questi inchiostri possono contenere ferro, che diventerà più scuro o grigio”, il dottor Robert Kratschmer, un chirurgo plastico di Houston, ha detto in un RealSelf Q&A. “

C’è un rischio maggiore di ipo-pigmentazione con la rimozione del tatuaggio sui toni della pelle più scura.

Le persone con la pelle più scura possono rimuovere un tatuaggio con il laser, tuttavia, c’è un rischio maggiore di ipo-pigmentazione perché il laser può rimuovere il pigmento dalla pelle insieme al pigmento dal tuo tatuaggio. Il tuo medico dovrebbe procedere con cautela e fare sempre un punto di prova per minimizzare il rischio.

Related: Come si risolve l’ipopigmentazione dopo la rimozione del tatuaggio?

Fai domande e guarda le foto prima e dopo.

La rimozione laser dei tatuaggi è generalmente sicura se eseguita da un tecnico o un medico qualificato. Durante la vostra consultazione, non abbiate paura di chiedere tutti i potenziali effetti collaterali e rischi in base alla vostra situazione. Dovresti sempre chiedere di vedere prima e dopo le foto di altri clienti con tipi di pelle e tatuaggi simili. Questi passi ti aiuteranno a stabilire aspettative realistiche.

Disclaimer: Questo contenuto è solo a scopo educativo e informativo. Non sostituisce consigli medici, diagnosi o trattamenti forniti da un professionista sanitario qualificato. Il vostro affidamento su qualsiasi informazione o contenuto fornito nella guida è esclusivamente a vostro rischio e pericolo. Si dovrebbe sempre chiedere il parere del vostro medico o operatore sanitario per tutte le domande che avete circa la vostra condizione medica. RealSelf non approva o raccomanda alcun contenuto specifico, procedura, prodotto, opinione, operatore sanitario, o qualsiasi altro materiale o informazioni in questa guida o in qualsiasi parte di questo sito web.