1

I FANS nonaspirina sono una classe di farmaci che include naprossene, ibuprofene, diclofenac e celecoxib, e sono uno dei farmaci più comuni usati durante la gravidanza. Tuttavia, ci sono preoccupazioni circa l’uso di questi farmaci in gravidanza, anche se gli studi sui rischi sono stati incoerenti.

Ricercatori dell’Università di Montreal, CHU Ste-Justine, Quebec, e École Nationale de la Statistique et de l’Analyse de l’Information, Rennes, Francia, hanno intrapreso uno studio per determinare il rischio di aborto associato ai tipi e ai dosaggi di FANS nonaspirina. Hanno esaminato un totale di 4705 casi di aborto spontaneo fino alla 20a settimana di gestazione, 352 (7,5%) dei quali hanno preso FANS nonaspirina. Delle 47 050 donne del gruppo di controllo che non hanno abortito, 1213 (2,6%) erano state esposte a FANS nonaspirina. I dati provenivano dal Quebec Pregnancy Registry, che fornisce informazioni sulle prescrizioni compilate, le visite mediche e le diagnosi, e le ospedalizzazioni durante la gravidanza.

Le donne avevano un’età compresa tra 15 e 45 anni il primo giorno di gestazione ed erano assicurate dalla Régie de l’Assurance Maladie du Québec (RAMQ) per le loro medicine per almeno un anno prima e durante la gravidanza. L’esposizione ai FANS nonaspirina è stata definita come l’aver compilato almeno una prescrizione per qualsiasi tipo di farmaco durante le prime 20 settimane di gravidanza o nelle due settimane precedenti l’inizio della gravidanza.

L’ibuprofene è l’unico FANS nonaspirina disponibile al banco in Quebec, e le donne nel piano farmaceutico della RAMQ possono farselo prescrivere come prescrizione. Il Naproxen è stato il FANS nonaspirina più usato, seguito dall’ibuprofene.

“L’uso di FANS nonaspirina durante l’inizio della gravidanza è associato a un rischio statisticamente significativo (aumento di 2,4 volte) di avere un aborto spontaneo”, scrive il Dr. Anick Bérard, dell’Università di Montreal e direttore dell’Unità di ricerca su farmaci e gravidanza al CHU Ste-Justine. “Abbiamo visto che il rischio di avere un aborto spontaneo era associato all’uso gestazionale di diclofenac, naprossene, celecoxib, ibuprofene e rofecoxib da soli o in combinazione, suggerendo un effetto di classe”

Il rischio più alto era associato al solo diclofenac e il rischio più basso era negli utenti del solo rofecoxib. Tuttavia, il dosaggio dei FANS nonaspirina non sembrava influenzare il rischio.

Questi risultati sono coerenti con altri studi, ma sono nuovi per quanto riguarda i tipi di FANS nonaspirina e i dosaggi.

“Dato che l’uso di FANS nonaspirinici durante l’inizio della gravidanza ha dimostrato di aumentare il rischio di malformazioni congenite importanti e che i nostri risultati suggeriscono un effetto di classe sul rischio di aborto spontaneo clinicamente rilevato, i FANS nonaspirinici dovrebbero essere usati con cautela durante la gravidanza,”gli autori concludono.